Persone

Lorenzo Guerini

Lorenzo Guerini è nato il 21 novembre del 1966 a Lodi (MI) ed è l'attuale portavoce e vicesegretario del Partito Democratico.

Diploatosi in ragioneria, si è laureato in Scienze politiche presso l'Università Cattolica di Milano.

Ha intrapreso la carriera politica nei primi anni novanta quando è stato eletto, con la Democrazia Cristinana, prima consigliere comunale poi assessore ai servizi sociali del comune di Lodi.

Nel 1994, grazie alle sua doti di mediatore è stato scelto quale coordinatore del neo Partito popolare italiano.

Nel 1995 è diventato, a soli 28 anni risultando così il più giovane d'Italia, il primo presidente della nuova Provincia di Lodi.

Affascinato dalla figura di Ciriaco De Mita, di cui ammirava le doti di ragionamento, Guerini non si è mai schierato apertamente a favore di una corrente di partito, infatti è transitato alla Margherita ed infine al Pd, ottenendo nell'elezioni provinciali anche i voti del Pds e di Rifondazione.

Nel 2005 è stato eletto sindaco di Lodi, carica che ha mantenuto fino al 31 dicembre 2012 quando, a metà del suo secondo mandato, ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni per candidarsi alle elezioni politiche del febbraio 2013.

Tra il 2005 ed il 2010 è stato anche presidente della sezione lombarda dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Candidatosi alla Camera e risutato eletto deputato nella circoscrizione Lombardia, il 9 dicembre del 2013 è stato nominato membro della segreteria nazionale del Partito Democratico col ruolo di portavoce.

Nel febbraio del 2014 ha prestato la sua collaborazione allo svolgimento delle consultazioni per la formazione del nuovo governo Renzi.

Il 14 giugno del 2014 è stato nominato dall'assemblea nazionale del Pd, in coppia con Debora Serracchiani, nuovo vicesegretario del partito.

E' sposato ed è padre di tre figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Lorenzo Guerini
    • News24

    Taglio del cuneo e «patente fiscale»

    Famiglie, imprese, giovani. Sembrano essere questi gli interlocutori a cui guarda il Pd dopo cinque anni di governo con il suo programma. Un programma da cui mancano volutamente "effetti speciali": l'obiettivo è caratterizzarsi come forza di governo affidabile alla quale il ceto medio e la grande

    – di Emilia Patta

    • News24

    Taglio del cuneo e «patente fiscale»

    Famiglie, imprese, giovani. Sembrano essere questi gli interlocutori a cui guarda il Pd dopo cinque anni di governo con il suo programma. Un programma da cui mancano volutamente "effetti speciali": l'obiettivo è caratterizzarsi come forza di governo affidabile alla quale il ceto medio e la grande

    – Emilia Patta

    • News24

    Notte di tensioni nel Pd: approvate le liste, ma la minoranza non vota

    Tensioni e strappo della minoranza interna, la notte scorsa, in casa dem, nel corso di una nervosissima Direzione del Pd che si è chiusa alle 4 del mattino con il via libera alle liste dei candidati per le prossime elezioni politiche del 4 marzo. Il dissenso degli orlandiani per il "metodo

    – di Redazione Roma

    • News24

    Centrosinistra, più vicina l'intesa Pd-radicali

    A cinque giorni dal termine (il 21 gennaio) per siglare i patti di coalizione nei collegi uninominali, l'intesa tra Pd e radicali non è ancora ufficiale, ma ci si muove ormai in questa direzione. «L'intesa è in primo luogo possibile per la comune convinzione che per l'Italia non vi sia futuro senza

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Un'alleanza ipotetica di 14 sigle: così torna l'incubo Unione

    Utopia o incubo? E' ancora presto per dire quali risultati porterà la ritrovata voglia di unità di Matteo Renzi. Certo è che se l'obiettivo di una coalizione «la più vasta possibile» dovesse andare in porto ci sarebbe quasi da preoccuparsi: l'elenco di movimenti e partiti che Piero Fassino e Lorenzo

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Renzi: su Jobs act e migranti migliorare non rinnegare

    «Noi siamo col treno nel Paese, il Pd è lì e a chi dice cancelliamo il passato per ragionare del futuro, dico che dobbiamo rivendicare con forza quello che abbiamo fatto. Certo ci sono stati limiti e difficoltà ma in questi anni si è prodotto un miglioramento del Paese. Abbiamo recuperato il gap,

    – di Nicola Barone

1-10 di 430 risultati