Persone

Lorenzo Guerini

Lorenzo Guerini è nato il 21 novembre del 1966 a Lodi (MI) ed è l'attuale portavoce e vicesegretario del Partito Democratico.

Diploatosi in ragioneria, si è laureato in Scienze politiche presso l'Università Cattolica di Milano.

Ha intrapreso la carriera politica nei primi anni novanta quando è stato eletto, con la Democrazia Cristinana, prima consigliere comunale poi assessore ai servizi sociali del comune di Lodi.

Nel 1994, grazie alle sua doti di mediatore è stato scelto quale coordinatore del neo Partito popolare italiano.

Nel 1995 è diventato, a soli 28 anni risultando così il più giovane d'Italia, il primo presidente della nuova Provincia di Lodi.

Affascinato dalla figura di Ciriaco De Mita, di cui ammirava le doti di ragionamento, Guerini non si è mai schierato apertamente a favore di una corrente di partito, infatti è transitato alla Margherita ed infine al Pd, ottenendo nell'elezioni provinciali anche i voti del Pds e di Rifondazione.

Nel 2005 è stato eletto sindaco di Lodi, carica che ha mantenuto fino al 31 dicembre 2012 quando, a metà del suo secondo mandato, ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni per candidarsi alle elezioni politiche del febbraio 2013.

Tra il 2005 ed il 2010 è stato anche presidente della sezione lombarda dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Candidatosi alla Camera e risutato eletto deputato nella circoscrizione Lombardia, il 9 dicembre del 2013 è stato nominato membro della segreteria nazionale del Partito Democratico col ruolo di portavoce.

Nel febbraio del 2014 ha prestato la sua collaborazione allo svolgimento delle consultazioni per la formazione del nuovo governo Renzi.

Il 14 giugno del 2014 è stato nominato dall'assemblea nazionale del Pd, in coppia con Debora Serracchiani, nuovo vicesegretario del partito.

E' sposato ed è padre di tre figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Lorenzo Guerini
    • News24

    Pisapia apre al Pd: dialogo avviato

    E la fine del percorso vedrà un'alleanza a tre - con tanto di programma comune - nei collegi uninominali previsti da Rosatellum: il Pd, una lista centrista a cui stanno lavorando Pier Ferdinando Casini (della trattativa con i cattolici si è incaricato in questi giorni il coordinatore del Pd Lorenzo Guerini), Beatrice Lorenzin e Lorenzo Dellai e infine la lista in cui confluirà Campo progressista assieme ai Radicali di Emma Bonino e agli ambientalisti.

    – Emilia Patta

    • News24

    Un'alleanza ipotetica di 14 sigle: così torna l'incubo Unione

    Certo è che se l'obiettivo di una coalizione «la più vasta possibile» dovesse andare in porto ci sarebbe quasi da preoccuparsi: l'elenco di movimenti e partiti che Piero Fassino e Lorenzo Guerini sono stati incaricati dal segretario democratico di sondare in vista di un "cartello elettorale" è, infatti, davvero ragguardevole.

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Renzi: su Jobs act e migranti migliorare non rinnegare

    «Noi siamo col treno nel Paese, il Pd è lì e a chi dice cancelliamo il passato per ragionare del futuro, dico che dobbiamo rivendicare con forza quello che abbiamo fatto. Certo ci sono stati limiti e difficoltà ma in questi anni si è prodotto un miglioramento del Paese. Abbiamo recuperato il gap,

    – di Nicola Barone

    • News24

    Caos a sinistra, Renzi si blinda nel Pd

    Quanto al dialogo con i bersaniani di Mdp, invocato tra gli altri dal fondatore del Pd Walter Veltroni(«le persone responsabili della sinistra dovrebbero capire che sia pur non amandosi devono stare insieme»), la porta al momento resta chiusa proprio per volontà degli scissionisti, anche se i pontieri del Pd sono al lavoro in queste ore per tentare di ricucire, da Lorenzo Guerini e Matteo Richetti a Graziano Delrio.

    – Emilia Patta

    • News24

    Pisapia rompe con Mdp: «Speranza avanti da solo? Buon viaggio»

    Si fa sempre più evidente la tensione a sinistra sulle possibili coalizioni elettorali in viste delle ormai prossime elezioni politiche. Il protagonista è ancora una volta Giuliano Pisapia, che dopo aver chiesto la settimana scorsa a Massimo D'Alema di fare «un passo di fianco», oggi ha risposto a

    • News24

    Berlusconi chiama Alfano, Ap temporeggia

    In realtà, i colloqui tra Pd (nella persona di Lorenzo Guerini e del ministro Graziano Delrio) e Alfano sono proseguiti anche ieri.

    – Barbara Fiammeri

1-10 di 424 risultati