Aziende

Linux

Sistema operativo libero, ovvero utilizzabile gratuitamente dopo averlo installato, per computer e processori, Linux è costituito dall’integrazione del software chiamato “kernel Linux” (che è distribuito con licenza Gnu General Public License dopo essere stato creato da Linus Torvalds e sviluppato da Richard Stallman) con elementi di programmazione del sistema Gnu e con altre licenze libere. Inizialmente pensato dal programmatore finlandese Linus Torvalds come sistema operante su base Unix, col passare del tempo è stato utilizzato esso stesso come base per la realizzazione dei sistemi operativi open source che vengono normalmente identificati con lo stesso nome. Molto conosciuto nella progettazione della tecnologia server, Linux ha goduto dopo la sua crescita del supporto informatico di importanti società dell’elettronica, tra le quali Ibm, Sun Microsystems, Hewlett-Packard, Red Hat e Novell ed è usato come sistema operativo di base per computer e hardware di ogni tipo (dagli strumenti tecnologici più avanzati come computer desktop e supercomputer, fino ai sistemi embedded come cellulari e palmari, e ai netbook). È nel 1994 che Linus Torvalds ha presentato all’Università di Helsinki la prima versione “stabile” del sistema operativo che è poi diventato uno tra i più utilizzati e scambiati tra il popolo di internet. Non esiste però un’unica versione di Linux ma ci sono diverse “distribuzioni” che sono create da comunità di sviluppatori o società, che hanno scelto, preparato e compilato i programmi da includere. Tutte le distribuzioni condividono l’originario kernel Linux (il nucleo realizzato da Torvalds e sul quale si basa la programmazione delle diverse versioni), mentre si differenziano tra loro per il cosiddetto “parco software”, cioè i programmi preparati e selezionati dagli sviluppatori, per il sistema di gestione del software e per i servizi di assistenza e manutenzione offerti.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Linux
    • News24

    Perché Microsoft intende investire 5 miliardi di dollari nell'internet of things?

    Microsoft ha annunciato che nell'arco dei prossimi quattro anni investirà cinque miliardi di dollari nel cosiddetto internet delle cose. L'obiettivo «è dare a ogni cliente la possibilità di trasformare le proprie attività con soluzioni connesse». Gli analisti di A.T. Kearney citati dal gruppo di

    – di Luca Tremolada

    • NovaCento

    #DigitalTransformation: da Kevin Kelly una sintesi inevitabile

    Utopie tecnoentusiaste e distopie neoluddiste Da qualche mese è disponibile la traduzione italiana dell'ultima opera di Kevin Kelly, L'inevitabile. Un testo che, a ben vedere, non dice nulla di nuovo, ma sintetizza bene i trend in atto rispetto a quella che, con un termine sintetico, generalmente indichiamo come 'Digital Transformation'. Io l'ho letto subito dopo avere divorato un romanzo, Il cerchio, di Dave Eggers, che, simbolicamente, ne rappresenta la controparte. Kelly è un inguaribile tec...

    – Marco Minghetti

    • News24

    Big tech alla sfida delle competenze

    Nonostante il termine "economie di rete" abbia un preciso e chiaro significato economico, i non-economisti tendono a confonderlo con altri concetti, come i rendimenti di scala incrementali e il learning-by-doing.

    – di Hal Varian

    • NovaOther

    Gennaio orribile per i produttori di Cpu

    Gennaio è stato mese orrendo per i produttori di CPU. Il Project Zero Group di Google ha infatti reso note ben 4 vulnerabilità che hanno portato scosso tutto il settore dell'informatica. La prima si chiama Meltdown e riguarda solo i processori Intel. Le altre tre sono tre variazioni sul tema della stessa vulnerabilità, chiama Spectre. Mentre per Meltdown, che permetteva di leggere dati riservati come password e username, ormai c'è una patch applicabile a livello di sistema operativo, per Spectre...

    – Giancarlo Calzetta

    • News24

    Non si arresta la corsa dell'hi-tech: più di mille nuove assunzioni

    La trasformazione digitale sta modificando il volto delle nostre imprese e allo stesso tempo rappresenta ormai un formidabile sbocco lavorativo. Dagli ingegneri, agli informatici alle figure commerciali, si ampliano gli spazi all'interno dei gruppi di consulenza e di ingegneria che accompagnano il

    – di Daniele Cesarini e Adriano Lovera

    • News24

    Philips, ecco le nuove tv Oled e Lcd (con Google Assistant)

    Il "leit motiv" dei nuovi televisori Android a marchio Philips è Google Assistant. Il maggiordomo virtuale della casa di Mountain View, che ha già trovato dimora in un'ampia collana di smartphone, altoparlanti wireless e apparecchi elettronici di vario genere e di vari produttori, arricchirà dunque

    – di Gianni Rusconi

    • News24

    Il bitcoin wallet

    Trattandosi di strumenti digitali, il primo passo per l'acquisto di criptovalute è quello di dotarsi di un borsellino digitale, un wallet elettronico, dove poterle conservare dopo l'acquisto. Si tratta di un software da scaricare sul proprio computer o sullo smartphone che fornisce di fatto un

    • News24

    Arriva l'intelligenza artificiale a bordo della nuova Classe A

    «Hey Mercedes, fa troppo caldo». E la temperatura a bordo dell'auto scende. «Hey Mercedes, posso usare le infradito oggi?» E una voce, naturale, risponde: «Oggi a Las Vegas piove e ci sono 12 gradi», mentre sul grande display a centro plancia compare il meteo con la grafica di un tablet di ultima

    – di M.Cia.

    • News24

    Verso - Un nuovo modo di interagire con i dispositivi

    Verso è una start-up che ha creato un anello in grado di funzionare come metodo di controllo per diversi dispositivi. In pratica si tratta di un dispositivo che comunica tramite Bluetooth o connessione USB con smartphone o computer, trasmettendo i movimenti della mano a un driver proprietario già

1-10 di 671 risultati