Persone

Leonardo Del Vecchio

Leonardo Del Vecchio è un imprenditore italiano, fondatore di Luxottica. È considerato uno degli uomini più ricchi d'Italia e del mondo. Leonardo del Vecchio è nato a Milano, ma è bellunese di adozione, avendo scelto di spostarsi ad Agordo, in provincia di Belluno, per fondare la sua azienda. Luxottica s.a.s. inizialmente produceva semilavorati per altri produttori che poi assemblavano gli occhiali finiti. Nel 1967 Del Vecchio decide di non limitarsi più alla produzione di parti per conto terzi ma di produrre gli occhiali completi, con il marchio Luxottica. La scelta è indovinata e le attività vanno molto bene, tanto che nel 1971 decide di dedicarsi unicamente alla produzione di occhiali finiti. Sempre nel 1971 Luxottica si presenta alla fiera di settore MIDO di Milano, ottenendo un grande successo.

Luxottica è oggi una delle più grandi aziende al mondo per gli occhiali di lusso e da sole, e produce montature per marchi quali Ray-Ban, Vogue, Prada e Chanel. Dal 1990 Luxottica è quotata in borsa a New York, e dal 2003 a Milano, dove è entrata a far parte dei titoli a maggior capitalizzazione. Leonardo Del Vecchio ha ottenuto una laurea ad honorem in MBA dalla MIB School of management di Trieste e una laurea ad honorem in ingegneria dei materiali dal Politecnico di Milano. Riguardo alla sua filosofia che lo ha portato al successo ha dichiarato: “se si produce al meglio, compatibilmente con i mezzi e le risorse che si hanno a disposizione, allora è praticamente impossibile che il cliente non lo riconosca e che preferisca i concorrenti”.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Leonardo Del Vecchio
    • News24

    Armani sponsor dei giovani registi

    Nacque così, nel 1988, la partnership con Leonardo Del Vecchio e Luxottica. ... «Con Armani abbiamo cambiato il mondo degli occhiali: abbiamo fatto sì che da meri oggetti funzionali divenissero accessori indispensabili», dissero Del Vecchio e l'allora amministratore delegato Andrea Guerra.

    – di Giulia Crivelli

    • News24

    Ilva, prime mosse: le cordate in gara aprono al mercato

    Il consorzio, retto da un asse industriale formato dall'alleanza tra la cremonese Arvedi (possiede il 10%) e l'indiana Jindal south west (possiede il 35%), è sorretto finanziariamente soprattutto da Delfin (la finanziaria riconducibile all'imprenditore Leonardo Del Vecchio, presidente di Luxottica) e da Cassa depositi e prestiti (con un ruolo di anchor investor in chiave di valorizzazione del settore e a tutela dell'indotto), che assommano, insieme, una quota del 55 per cento del capitale.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Jindal: «Ecco i nostri piani per l'Ilva di Taranto e per l'Italia»

    ...italiano come Leonardo Del Vecchio che ha saputo investire con grande successo in settori diversi puntando su progetti e manager qualificati. ... A Taranto, per esempio, condivido il desiderio di Del Vecchio: finanziare e sostenere gli ospedali dedicati ai bimbi che hanno malattie dovute all'inquinamento.

    – di Paolo Bricco

    • Agora

    L'occhiale va online e si sceglie con lo specchio virtuale: Demenego cresce (e il bonus arriva a 2mila euro a dipendente)

    La Demenego è ancora oggi condotta dal fondatore Beppino De Menego, coetaneo del cavaliere Leonardo Del Vecchio; il settore è quello della commercializzazione di occhiali con una propria rete di dodici punti vendita radicati in tutto il Triveneto (Calalzo, Vandoies, Bolzano, Trento, Portogruaro, Sacile, Mestre, Padova, Verona, Desenzano, Treviso, Vicenza), per un fatturato di 17 milioni circa, e una presenza commerciale in oltre 80 Paesi.

    – Barbara Ganz

    • News24

    Ilva: la Puglia insiste sulla decarbonizzazione ma intanto tiene bloccato il gasdotto Tap

    E da quello che è noto già da alcuni mesi, delle due cordate in campo per l'Ilva chi s'è pronunciato per un sistema misto, cioè parte ciclo integrale attuale riammodernato e parte gas, è Arvedi che è in cordata con Jindal, Delfin di Leonardo Del Vecchio e Cassa Depositi e Prestiti (l'altra cordata, invece, vede insieme Arcelor Mittal con Marcegaglia).

    – di Domenico Palmiotti

    • News24

    Generali «ristruttura» la quota Intesa

    Certo se il gruppo dovesse valutare una crescita per linee esterne, cruciale potrebbe essere un confronto tra management e soci (alcuni contatti sono già avvenuti nei giorni scorsi) per capire come l'attuale base azionaria, tra cui Mediobanca, Caltagirone, De Agostini e Leonardo Del Vecchio, intende supportare la spinta al business plan.

    – Laura Galvagni

    • News24

    Crt sottoscriverà fino al 70% della quota

    Sul fronte dei soci privati spiccano poi le posizioni di Leonardo Del Vecchio, azionista attraverso Delfin, di circa il 2% della banca e quella di Francesco Gaetano Caltagirone, azionista con l'1% di UniCredit. ... Una decisione definitiva non è stata ancora presa ma negli ambienti vicini all'imprenditore trapela che l'operazione sia stata sempre vista favorevolmente da Del Vecchio.

    – di Marigia Mangano

1-10 di 356 risultati