Ultime notizie:

Laterza

    • News24

    Il populismo e i pericoli dei movimenti «contro»

    Per questo motivo, è necessario rafforzare i guardrails affinché la democrazia non esca di strada (per dirla con un libro di Levitsky e Ziblatt che verrà presto pubblicato da Laterza).

    – di Sergio Fabbrini

    • Econopoly

    L'illusione del sovranismo: chiedere maggiori poteri per compiere disastri

    Per chiudere, visto che i sovranisti chiedono che la Banca centrale europea possa avere maggiori poteri (un dual mandate sul modello della Federal Reserve), e che basti stampare moneta per risolvere tutti i nostri problemi, vale la pena citare la testimonianza di Guido Carli, raccontata in Cinquant'anni di vita italiana (con Paolo Peluffo, Laterza, 1993): "Eravamo tornati nella notte da Maastricht.

    – Beniamino Piccone

    • News24

    Scherma, Mondiali: Volpi vince l'oro ed Errigo il bronzo nel fioretto

    Continuano le soddisfazioni per l'Italia ai Mondiali di Scherma in corso a Wuxi, in Cina. Alice Volpi, infatti, ha conquistato l'oro nel fioretto individuale femminile, aggiudicandosi la prima vittoria iridata nella sua carriera. L'altra medaglia arriva dalla Arianna Errigo, che ha conquistato il

    – a cura di Datasport

    • NovaCento

    La condivisione della conoscenza per una globalizzazione etica fondata sulla responsabilità

    ...generale, Laterza, Roma-Bari 1974 (a cura di T. De Mauro); altra opera fondamentale per lo studio scientifico della comunicazione: R. Jakobson (1960), Linguistics and Poetics, trad.it., Saggi di linguistica generale, Feltrinelli, Milano 1966. ... Etica del discorso, Laterza, Roma-Bari 1985, p.32. ... [22]Cfr. J.Habermas (1991a), Erläuterungen zur Diskursethik, trad.it.Teoria della morale, Laterza, Bari 1994., p.11. ...della cultura, Laterza, Roma-Bari 1996, che a sua volta trova una...

    – Piero Dominici

    • NovaCento

    Criscimu. Camp e Palio del Grano 2018

    Criscimu. Crisci pani, crisci furnu, crisci tuttu lu munnu Caselle in Pittari, 16 Luglio 2018 Caro Diario, in questi giorni ho cercato fare due cose: raccontare alcune delle persone e delle storie che ho incrociato quest'anno qui a Caselle in Pittari e organizzare tutti ma quasi tutti i contenuti che sono stati prodotti in maniera tale che chiunque voglia vederli, leggerli, consultarli lo possa fare partedo da questo nostro post. Mi resta da fare la cosa più difficile, raccontare un po' delle e...

    – Vincenzo Moretti

    • News24

    L'eutanasia del duce

    Il 25 luglio 1943 fu «una giornata movimentata» nell'alloggio segreto di Amsterdam che da un anno nascondeva Anna Frank e i suoi famigliari. Le pareti della casa vennero scosse da ben tre bombardamenti, un forte odore di bruciato si sprigionò nell'aria, una spessa nebbia caliginosa scese sulla

    – di Raffaele Liucci

    • NovaCento

    Ci sono due cose che non sopporto. Le Parole Ostili. E le checche.

    Viviamo un clima di buonismo e di disonestà intellettuale esasperati. Due elementi che già di per sé sono difficili da combattere, figuriamoci poi quando vengono uniti fra loro dal collante dell'ipocrisia: finiscono per costituire una miscela esplosiva capace di far deflagrare, per reazione, qualsiasi conflitto sociale latente. Il problema non è il conflitto in sé, ma il fatto che oggi esistono professionisti della persuasione, come ad esempio i lobbisti delle relazioni pubbliche, influenza...

    – Bruno Ballardini

    • NovaCento

    Politica, comunicazione, innovazione, e istituzioni da reinventare

    I cambiamenti sociali, economici, politici, culturali avvenuti negli ultimi 10 anni hanno fatto emergere la comunicazione e l'innovazione tra i fattori vincenti per il futuro. In Italia, peraltro, già dagli anni Novanta è emersa l'importanza della comunicazione per ottenere il consenso politico. Mentre l'innovazione non è ancora entrata pienamente del dibattito politico. Nel frattempo, corre l'anno 2018: i social networks e i sistemi di comunicazione digitali sono diventati di uso quotidiano p...

    – Gabriele Caramellino

    • Econopoly

    Facciamo chiarezza: lo spread lo paga il contribuente. Vitalizi? fumo negli occhi

    Nonostante i ministri del governo guidato da Giuseppe Conte abbiano giurato, sembra di essere ancora in campagna elettorale, di sentire dichiarazioni ad effetto, di vedere ministri affermare cose manifestamente non realizzabili, ascoltare discorsi insensati, come quello dell'Italia asservita agli interessi della grande finanza. Il premier in pectore - in sede di replica nel corso del dibattito sulla fiducia in Senato - ha esortato a non fare "dello spread il nostro vessillo, l'unico riferimento:...

    – Beniamino Piccone

1-10 di 1023 risultati