Ultime notizie:

Kore-eda Hirokazu

    • Agora

    Cannes '71: il delizioso film dei ladruncoli giapponesi che va verso la Palma

    I legami affettivi contano più di quelli di sangue, sostiene Kore-eda Hirokazu in Shoplifter, ovvero taccheggiatori, delizioso film che dirotta l'attenzione del regista giapponese ancora una volta sulle dinamiche familiari nel Giappone contemporaneo - l'ultima opera è Ritratto di famiglia con tempesta (2016) - e ancora una volta ponendo la telecamera ad altezza di bambino e dell'adulto in cui alberga tenacemente un riflusso infantile. La prima immagine della pellicola è sfocata, come la verità ...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Cannes: la famiglia irregolare e solidale di Kore-eda Hirokazu

    I legami affettivi contano più di quelli di sangue, sostiene Kore-eda Hirokazu in Shoplifter, ovvero taccheggiatori, delizioso film che dirotta l'attenzione del regista giapponese ancora una volta sulle dinamiche familiari nel Giappone contemporaneo - l'ultima opera è Ritratto di famiglia con

    – di Cristina Battocletti

    • Agora

    L'amore estensibile di un padre: "Father and son" di Kore-eda Hirokazu indaga sulla genitorialità

    L'amore estensibile di un padre: "Father and son" di Kore-eda Hirokazu indaga sulla genitorialità Quanto conta ritrovare nei lineamenti infantili la prosecuzione dei propri? Più che la storia paradossale, ma purtroppo spesso reale, dello scambio in culla, Father and son di Kore-eda Hirokazu pone al centro del film domande capitali sulla genitorialità, ispessita dai mali del nostro tempo. L'immaturità verso gli affetti, l'egoriferimento e la realizzazione professionale come autoassoluzione dalle ...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    L'amore estensibile di un padre

    Uno scambio di culle avvicina due famiglie giapponesi, lontane per educazione e censo. Kore-eda Hirokazu analizza la genitorialità anche se altri film l'hanno indagata meglio

    – Cristina Battocletti

    • Agora

    Cannes: finale coerente per un grande festival

    I premi che hanno chiuso la 66esima edizione del festival del cinema di Cannes sono stati all'altezza del suo eccezionale cartellone. Tanti e belli i film della rassegna più importante del mondo (va detto) e la giuria capitanata da Steven Spielberg ha cercato di essere equa, magari dimenticando alcuni buoni film, ma mettendo in risalto altri che si erano distinti per doti di narrazione e di coraggio. Ecco qualche considerazione La Palma d'oro va meritatamente ad Abdellatif KECHICHE  per il suo ...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Ragazze interrotte

    Le fashion victim di Coppola, la giovane escort di Ozon, la figlia ribelle di Farhadi: il cinema racconta una gioventù bruciata

    – Cristina Battocletti

    • Agora

    Cannes: Sorrentino corre per l'Italia con "La grande bellezza"

    Da qualche minuto è online il cartellone   del 66esimo festival di Cannes (15-26 maggio) Per l'Italia c'è Paolo Sorrentino con "La grande bellezza"  . Tre gli altri, i fratelli Coen, Abdelatif Kechiche, Roman Polanski, Steven Soderbergh. Ecco l'elenco completo   Baz LUHRMANN THE GREAT GATSBY (H.C.) 1h45         ***         Valeria BRUNI-TEDESCHI UN CHÂTEAU EN ITALIE 1h44       Ethan COEN, Joel COEN INSIDE LLEWYN DAVIS 1h45       Arnaud des PALLIE'RES MICHAEL KOHLHAAS 2h05    ...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Oriente Capitale

    Dal 12 al 22 ottobre di scena a Roma la dodicesima edizione di Asiatica: molte anteprime e un'apertura di lusso, Una separazione di Farhadi

    – La redazione