Ultime notizie:

Karl Marx

    • News24

    Forza e debolezze dei sovranisti

    Se ci fosse un novello Karl Marx, potrebbe affermare che uno spettro si aggira per l'Europa, anche se questa volta si tratta del "sovranismo" (e non del comunismo).

    – di Sergio Fabbrini

    • News24

    Il Manifesto della deregulation di fine ciclo

    Potremmo considerarlo il «Manifesto della deregulation bancaria». Non è firmato da Marx ma da Mnuchin, il segretario al Tesoro Usa. E' datato giugno 2017 e si intitola, più prosaicamente, «un sistema finanziario che crea opportunità». Oltre 140 pagine in cui è racchiusa l'ideologia, la logica e il

    – di Morya Longo

    • News24

    Karl Marx è ora ambasciatore della Cina

    «In Germania le nostre statue sono alte al massimo 1,5 metri più della statura della persona scolpita». Il responsabile alla cultura di Treviri, Andreas Ludwig, gentilmente ma con tipica fermezza germanica, tenta di contenere la smania di grandezza del più famoso scultore cinese. Wu Weishan

    – di Isabella Bufacchi

    • NovaCento

    Racconta la tua macchina

    Caro Diario, oggi chiacchierando in Fondazione Di Vittorio con il mio amico Matteo Bellegoni a un certo punto sono venute fuori un'idea e una possibilità. L'idea ha come titolo «racconta la tua macchina», nel senso di racconta il rapporto che hai con la macchina con cui lavori, qualunque essa sia, dal computer al trattore, dal tornio all'intelligenza artificiale, dalla scavatrice al robot. Come dici? Così non si capisce molto bene? Provo a spiegarmi meglio con alcune delle domande dalle quali vo...

    – Vincenzo Moretti

    • News24

    Intellettuale Capitale

    Nell'aprile del 1895, Antonio Labriola comincia a redigere quello che diventerà uno dei suoi scritti più famosi: In memoria del Manifesto dei comunisti. A spingerlo a intraprendere questo lavoro è l'avvicinarsi del cinquantesimo anniversario della pubblicazione dell'opuscolo di Marx ed Engels la

    – di Mario Ricciardi

    • News24

    Alle origini del «Manifesto»

    Tra il 1843 e il 1847, molte cose cambiarono nell'esistenza di Marx e di Engels, nella vita pubblica come nella privata. Marx era nato nel '18 e Engels nel '20; a giudicarli con la lentezza dell'ingresso nella maturità che è tipica dei nostri anni, erano poco più che ragazzi, e la loro produzione

    – di Goffredo Fofi

    • Agora

    Nel bicentenario della nascita, Raoul Peck racconta il suo Marx, dal 5 aprile sugli schermi: "Urgente oggi più prima"

    Forse per osmosi con la sua vita romanzesca, Raoul Peck è riuscito con Il giovane Karl Marx, dal 5 aprile nelle sale, a ricostruire con rispetto e profondità la complessa figura del più studiato, contestato, "sequestrato" filosofo contemporaneo. Nato a Port-au-Prince nel 1953, ingegnere e regista, fotografo e giornalista, Peck rimane in esilio volontario negli anni della dittatura del suo Paese per poi ritornarvi dal 1995 al 1997 come Ministro della cultura. Primo regista caraibico ad accedere a...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Karl Marx torna di moda: svelato il mistero della sua barba

    La storia dimostra che i barbuti hanno sempre avuto un ruolo significativo nella società, soprattutto dopo la caduta di Napoleone. Karl Marx, l'autore dell'opera più nota e discussa dell'economia politica, Il Capitale, il prossimo 5 maggio compirà i 200 anni. Prima di tanti articoli ufficiali e

    – di Viktor Gaiduk

    • News24

    La tecnologia ci farà licenziare? Ecco com'è andata con il Pc (dal 1980 a oggi)

    Da David Ricardo a John Maynard Keynes, passando per Karl Marx: in passato l'impatto dell'innovazione tecnologica sul lavoro è riuscito a preoccupare economisti di ogni scuola. Quanto ai lavoratori, oggi per fortuna non si arriva alla distruzione delle macchine (come accadeva duecento anni fa in

    – di Enrico Marro

1-10 di 181 risultati