Aziende

Johnson & Johnson

Johnson & Johnson è una multinazionale farmaceutica americana che produce farmaci, apparecchiature mediche e prodotti per la cura personale e l'automedicazione. Con quartier generale situato a New Brunswick, nel New Jersey, la società comprende 230 filiali che operano in 57 diversi Stati. I suoi prodotti sono venduti in 175 Paesi: Johnson & Johnson comprende numerosi marchi, tra i quali: Band-Aid (linea di fasciature), Tylenol (medicazioni), Johnson's Baby (prodotti per l'infanzia), Neutrogena (prodotti di bellezza), Clean & Clear (cura del viso), Acuvue (lenti a contatto), Carefree e O.B. (assorbenti), Piz Buin (creme protettive) ed Ethicon Inc. Le azioni Johnson & Johnson sono quotate presso la Borsa di New York e fanno parte dell'indice Dow Jones Industrial Average.

L’azienda è stata fondata nel 1886 da Robert Wood Johnson I, che insieme ai fratelli James Wood Johnson e Edward Mead Johnson ha creato una linea di prodotti medicinali pronti per l'uso. Alla sua morte nel 1910, è succeduto alla dirigenza il fratello James Wood Johnson fino al 1932 e poi il figlio, Robert Wood Johnson II. Nel tempo Johnson & Johnson è cresciuta fino ad assumere l’attuale assetto societario.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Johnson & Johnson
    • Info Data

    Quanto guadagnano ogni secondo le più grandi aziende del mondo?

    Quanto guadagnano le più grandi aziende del mondo? Noi di InfoData abbiamo raccolto i dati riguardanti le prime 25 aziende a livello mondiale, in riferimento al reddito netto ottenuto nel 2016. Oltre a classificarle in base ai loro guadagni siamo andati alla ricerca di una stima che fosse il più possibile significativa. Il risultato della somma  dei profitti è 24 mila e 84 dollari. Non stiamo parlando di guadagni annuali o trimestrali. Il dato è infatti stato aggregato al secondo. Nella grafica...

    – Filippo Mastroianni

    • Info Data

    L'estate 2018 di Cristiano Ronaldo e LeBron James. Stipendi Nba e pronostici

    L'estate 2018 non verrà ricordata solo per essere estata quella del passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Oltre oceano infatti è andato in scena un altro dei cambi di maglia più importanti e chiacchierati di tutta la storia della NBA: LeBron James ai Los Angeles Lakers. E' però importante sottolineare un aspetto fondamentale che differenzia il modello sportivo americano da quello europeo per quanto riguarda la gestione dei contratti. In Europa quando un giocatore firma per un club, aut...

    – Fabio Fantoni

    • Info Data

    L'estate 2018 di Cristiano Ronaldo e LeBron James. Stipendi Nba e pronostici

    L'estate 2018 non verrà ricordata solo per essere estata quella del passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus. Oltre oceano infatti è andato in scena un altro dei cambi di maglia più importanti e chiacchierati di tutta la storia della NBA: LeBron James ai Los Angeles Lakers. E' però importante sottolineare un aspetto fondamentale che differenzia il modello sportivo americano da quello europeo per quanto riguarda la gestione dei contratti. In Europa quando un giocatore firma per un club, aut...

    – Fabio Fantoni

    • Agora

    Dopo un lungo silenzio il business britannico alza la voce sulla Brexit

    La crescente prospettiva di una hard Brexit , ossia di un'uscita del Regno Unito dalla UE senza alcun accordo, ha creato forte preoccupazione nel mondo del business britannico. Un allarme partito alla spicciolata, con la sola voce di Airbus, si sta trasformando in queste ore in un coro sempre più nutrito e fragoroso di voci allarmate. Dopo che Airbus ha minacciato di fare le valigie e spostare le proprie attività produttive altrove se non si delineeranno entro tempi brevi i contorni del futuro a...

    – Marco Niada

    • News24

    Milan, è Rocco Commisso il Mister X che sfida Ricketts per l'acquisizione?

    Un Milan americano. Da qualsiasi parti si guardi, il club rossonero sembra pronto al passaggio di mano. Ieri infatti il fondo Usa Elliott si è sostituito all'azionista cinese Yonghong Li e ha prestato gli ultimi 32 milioni dell'aumento di capitale, cifra che doveva essere versata entro la giornata

    – di Carlo Festa

    • News24

    Bobby Kennedy, incompiuto e amato

    «Sai», disse Bobby a Ken O'Donnel, il capo della sua campagna, dopo aver vinto le primarie in California. «Per la prima volta sento di essermi liberato dell'ombra di mio fratello: sento di avercela fatta da solo». Ai giornalisti in attesa aveva spiegato che la politica è «un'avventura onorevole».

    – di Ugo Tramballi

    • News24

    Brexit, Barnier: «No alla proposta di Londra sull'Irlanda»

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - Si conferma sempre complesso il negoziato in vista dell'uscita della Gran Bretagna dall'Unione, fissata per il 29 marzo 2019. Il capo-negoziatore europeo Michel Barnier ha spiegato a Bruxelles che la soluzione proposta da Londra per evitare il ritorno di una

    – di Beda Romano

1-10 di 447 risultati