Persone

John Maynard Keynes

John Maynard Keynes è stato un economista britannico. È l’autore della cosiddetta "rivoluzione keynesiana" ed è considerato il padre della macroeconomia. Ha pubblicato diverse opere di Economia, ha rivestito ruoli chiave durante la I e la II Guerra Mondiale e per la Banca Mondiale e inoltre è stato direttore dell’Economic Journal.

In cerca di una fonte di reddito, Keynes ha rimandato la scrittura della tesi a Cambridge per partecipare al concorso di ammissione al civil service, dove ha ottenuto l'India Office. Diventato lettore universitario, è stato finanziato da Alfred Marshall e ha iniziato a costruire la propria reputazione di economista. Nel 1912 è diventato direttore dell’Economic Journal, la principale rivista accademica economica dell'epoca. Entrato nella Royal Commission on Indian Currency and Finance, alla vigilia della I Guerra Mondiale è diventato consigliere del Cancelliere dello Scacchiere e del Ministero del Tesoro per le questioni economico-finanziarie. Nel 1919 ha partecipato alla Conferenza di pace di Versailles in qualità di Rappresentante economico del Tesoro. Nel 1944 durante la II Guerra Mondiale, Keynes ha guidato la delegazione inglese a Bretton Woods, negoziando l'accordo finanziario tra la Gran Bretagna e gli Stati Uniti. Nello stesso periodo è stato a capo della commissione per l'istituzione della Banca Mondiale.

L’opera principale di Keynes è la Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta (1936), nella quale getta le basi della macroeconomia e della domanda aggregata. Nel 1942 ha ottenuto il titolo di baronetto, diventando il primo Barone Keynes di Tilton.

John Maynard Keynes è venuto a mancare nel 1946, all'età di 63 anni.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su John Maynard Keynes
    • Econopoly

    Robot e lavoro: vacanze a vita chissà ma da quando, esattamente?

    Piuttosto che "entro quando" la transizione sarà compiuta (John Maynard Keynes diceva umoristicamente "sul lungo periodo siamo tutti morti"), non sarebbe più interessante, e anche realistico, cercare di capire "a partire da quando" si comincerà ad avvertire un primo significativo aumento della disoccupazione totale per effetto della cosiddetta Quarta Rivoluzione Industriale?

    – Econopoly

    • News24

    Vanessa Bell, prima retrospettiva della pittrice sorella di Virginia Woolf

    Sorella della scrittrice Virginia Woolf, moglie del critico d'arte Clive Bell, amante di Roger Fry e Duncan Grant, amica dell'economista John Maynard Keynes e dello scrittore Lytton Strachey, la Bell è stata l'anima del circolo londinese di Bloomsbury, ricreando poi il gruppo nella sua casa-studio-museo di Charleston nella campagna inglese.

    – di Nicol Degli Innocenti

    • News24

    Perché sarò ancora un economista militante

    Se leggete il capolavoro di un'economista straordinariamente influente come John Maynard Keynes, la «Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta», che è un libro notoriamente difficile (è una faticaccia perfino per gli economisti di professione), troverete che alla fine fornisce un'autogiustificazione.

    – di Paul Krugman

    • News24

    All'economista non basta più essere solo economista

    Deve essere, come già scriveva John Maynard Keynes nella sua commemorazione di Alfred Marshall «in un certo modo matematico, storico, statista, filosofo; maneggiare simboli e parlare in vocaboli; vedere il particolare alla luce del generale; toccare astratto e concreto con lo stesso colpo d'ala del pensiero.

    – di Fabrizio Galmberti

    • Econopoly

    Qual è il vero rischio dell'automazione del lavoro?

    In poche parole, gli argomenti che vengono oggi esposti da molti intellettuali di primo piano sono esattamente gli stessi di David Ricardo, di John Maynard Keynes, di John Fitzgerald Kennedy e del premio Nobel per l'economia Wassily Leontief (solo per citare alcuni dei più famosi).

    – Econopoly

    • News24

    La via trumpiana al capitalismo

    L'economista e storico dell'economia Robert Skidelsky, biografo di Keynes, intravede altri elementi positivi nelle idee politiche di Trump - e anche nella sua filosofia economica. ... Riconciliare questi due domini di attività «rappresenta oggi il tema centrale dell'economia politica, esattamente come lo era per Adam Smith nel XVIII secolo, per Friedrich List e Karl Marx nel XIX e per John Maynard Keynes e Friedrich von Hayek nel loro lungo dibattito a metà del XX secolo».

    – di Anatole Kaletsky

    • News24

    Squilibri Ue e la ricetta di Keynes

    Nelle discussioni emergeva la primazia intellettuale del rappresentante inglese, John Maynard Keynes, ma chi teneva i cordoni della Borsa era il rappresentante americano, Harry Dexter White. ... Keynes pensava invece (giustamente) che le nozioni "micro" non possono essere agevolmente estese a livello "macro", e che un meccanismo più equo e sostenibile deve contemplare un aggiustamento "a forchetta": i Paesi debitori devono sì stringere la cinghia, ma i Paesi creditori devono allargarla, spingendo...

    – di Fabrizio Galimberti

1-10 di 294 risultati