Ultime notizie:

Jil Sander

    Le rinfrescanti indagini interiori di Alberta Ferretti, armonie cerebrali per Jil Sander, ille visioni misteriose di Moncler

    Da Jil Sander i direttori creativi Luke e Lucie Meier lavorano sull'opposizione di libertà e disciplina, principi fondanti di un verbo di stile nel quala la severità non è costrizione, ma nuova occasione espressiva. ... L'equilibrio tra rispetto del codice e visione autoriale è ammirevole: le linee esatte, i tessuti fermi e i colori sobri sono quanto si è da sempre abituati a trovare nella casa costruita da Jil.

    – di Angelo Flaccavento

    Bertelli: «Prada non è in vendita» E apre la strada al figlio Lorenzo

    Ora che è completata e pienamente operativa da qualche mese, la "fabbrica-giardino" di Prada a Valvigna, sull'autostrada A1 a 35 chilometri da Arezzo, può sbandierare i suoi primati: non solo centro di eccellenza mondiale della pelletteria del gruppo, ma anche il più grande stabilimento produttivo

    – di Silvia Pieraccini

    Guadagnino, tutti i fashion film del regista candidato a quattro Oscar

    L'algida bellezza di Tilda Swinton accesa da un tubino rosso fuoco, firmato Jil Sander, quale simbolo dell'essenzialità, dell'eleganza e del potere dell'alta borghesia milanese. E' stato "Io sono l'amore" (2009), il suo secondo film, a dare definitivamente corpo al legame tra Luca Guadagnino e la

    – di Marta Casadei

    «Così ho rilanciato Jil Sander»

    Alessandra Bettari sembra interpretare alla perfezione lo spirito del tempo. O meglio, lo Zeitgeist, per usare la parola originale, quella coniata dai tedeschi, visto che l'azienda di cui parliamo è Jil Sander, fondata ad Amburgo nel 1973 dall'omonima stilista e imprenditrice. Come amministratore

    – di Giulia Crivelli

    Rossella Jardini, per la primavera passione camicia e nuovo accordo con Castor

    Un debutto, un nuovo inizio, non è materia solo di giovani talenti. Anche creativi di lungo corso, proprio perché tali, non smettono di reinventarsi. E' quello che è capitato a Rossella Jardini, signora della moda italiana e braccio destro di Franco Moschino dal 1983 fino alla prematura scomparsa

    – di Chiara Beghelli

    Sfilate milanesi, in passerella cresce la formula «unisex»

    Sessantaquattro sfilate, 80 presentazioni, 14 marchi emergenti ospitati al Fashion Hub Market di piazza Gae Aulenti animano il calendario della settimana della moda milanese che si apre oggi, per chiudersi lunedì 25. In vetrina, le collezioni della primavera-estate 2018; fra le novità più attese,

    – di Chiara Beghelli

    Roberto Cavalli riparte tra moda e lifestyle

    Era uno dei posti rimasti vacanti dopo l'ondata 2016 (l'ennesima) di uscite eccellenti dagli uffici stile dei marchi della moda italiani e francesi. Ieri la casella è stata riempita: sarà lo stilista inglese Paul Surridge a sostituire Peter Dundas da Roberto Cavalli.

    – di Giulia Crivelli

    Le nuove sfide di Jab dopo Jimmy Choo

    Quante (troppe) volte abbiamo sentito dire che all'Italia manca un polo del lusso e che su questo terreno stravincono i francesi, grazie a Lvmh e Kering, che hanno chiuso il 2016 con ricavi, rispettivamente, a 37,6 e 12,3 miliardi, grazie a portafogli di settanta marchi per il primo e venti per il

1-10 di 139 risultati