Persone

Jeroen Dijsselbloem

Jeroen Dijsselbloem è nato il 29 marzo del 1966 ad Eindhoven ed è un politico olandese membro del Partito del Lavoro (PvdA).

Dal 5 novembre del 2012 è ministro delle finanze del secondo Governo Rutte.

Dal 21 novembre del 2013 è presidente dell'Eurogruppo.

Il 21 gennaio del 2013 è diventato presidente del consiglio dei governatori.

Dal 12 febbraio 2013 è presidente del consiglio dei governatori del Meccanismo europeo di stabilità (European Stability Mechanism - ESM).

Tra il 1985 ed il 1991 ha frequentato il corso di laurea in economia e politica agraria presso l'Università di Wageningen.

Nel 1991 ha ottenuto la laurea in ingenieur, titolo equipollente ad un Master of Science.

Dal 1991 ha svolto l'attività di ricercatore in economia presso l'University College Cork in Irlanda.

Negli anni '90 è sceso in politica, prima come membro del consiglio municipale di Wageningen (1994–1997) poi come membro della Tweede Kamer, la camera bassa dei Paesi Bassi nelle legislature (2000–2002) e (2002–2012).

Nel marzo del 2013 Dijsselbloem ha guidato i negoziati per la gestione della "Crisi finanziaria di Cipro".

Dall'inizio del 2015 è impegnato nelle trattative per la gestione della crisi del debito greco, trattative rese più difficili dal recente pronunciamento negativo del popolo greco contro la politica di austerity proposta dall'UE.

A proposito del recente referendum greco Jeroen Dijsselbloem ha detto che "Il risultato è molto spiacevole per il futuro della Grecia" tuttavia mantenere la Grecia nell'unione europea, ha aggiunto il politico "rimane il loro obiettivo e il mio obiettivo".

Jeroen Dijsselbloem è sposato ed è padre di due figli.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Jeroen Dijsselbloem
    • News24

    Parte la corsa alla guida dell'Eurogruppo: ecco i «papabili»

    Jeroen Dijsselbloem, l'attuale presidente del consesso dei ministri delle finanze della zona euro, lascerà infatti la carica in gennaio dopo cinque anni alla guida di un organismo informale che ha ... Jeroen Dijsselbloem, l'attuale presidente del consesso dei ministri delle finanze della zona euro, lascerà infatti la carica in gennaio dopo cinque anni alla guida di un organismo informale che ha avuto un ruolo cruciale nel gestire la drammatica crisi debitoria greca.

    – di Beda Romano

    • News24

    Barcellona, pressioni per la «tregua»

    Anche ieri invece il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha detto che quella catalana «è una crisi interna alla Spagna», schierandosi di fatto con Madrid.

    – Luca Veronese

    • News24

    Il piano di Schäuble per l'Eurozona: l'Esm vigili sui bilanci e ristrutturi i debiti

    E' emersa una forte convergenza tra i ministri sul fatto che l'Esm debba rimanere un ente intergovernativo e possa avere un ruolo di paracadute nelle crisi bancarie», ha detto il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, annunciando nel contempo la sua permanenza alla guida del consesso ministeriale fino alla scadenza del suo mandato, in gennaio, malgrado il prossimo cambio di governo ad Amsterdam.

    – di Beda Romano

    • News24

    Schäuble sacrificabile per «Giamaica»?

    In attesa di quell'incarico, Schäuble potrebbe prendere la presidenza dell'Eurogruppo, che Jeroen Dijsselbloem lascerà non appena sarà formato il governo olandese, forse a fine 2017.

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Eurozona, Paesi divisi sulla riforma

    Ha detto il presidente dell'Eurogruppo, l'olandese Jeroen Dijsselbloem: «Anziché avere una discussione sul fronte delle istituzioni dovremmo discutere di quello che manca nella zona euro in termini di tenuta dell'economia, di competitività e di solidarietà (…) In altre parole, credo che dovremmo partire da questo aspetto per poi terminare con un dibattito istituzionale».

    – di Beda Romano

    • News24

    Eurogruppo, spunta il francese Le Maire

    A metà gennaio scadrà il mandato di Jeroen Dijsselbloem. ... Altri possibili successori a Jeroen Dijsselbloem sono il maltese Edward Scicluna e il portoghese Mário Centeno nell'ipotesi di mantenere al posto un socialista.

    • News24

    A Cernobbio tutti fiduciosi (ma non troppo) su Italia ed Europa

    Qualche ora dopo anche Clemens Fuest, presidente dell'istituto tedesco Ifo e uno dei più fieri censori dell'operato della Bce, ha trovato il pane per i suoi denti in un dibattito acceso con il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, e con il commissario Ue agli Affari economici, Pierre Moscovici.

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    Conti economici e agenda europea, al via la kermesse di Cernobbio

    Sabato sono previsti gli interventi di Jeroen Dijsselbloem (presidente dell'Eurogruppo), Pierre Moscovici (commissario Europeo per gli Affari Economici e Monetari), Michel Barnier (negoziatore capo incaricato di guidare la Task Force della Commissione Ue per i negoziati con il Regno Unito sulla Brexit), Margrethe Vestager (commissario Europeo per la concorrenza), Jean-Claude Trichet (ex presidente della Bce), Mario Monti.

1-10 di 458 risultati