Persone

Jean-Pierre Mustier

Jean-Pierre Mustier è nato il 18 gennaio 1961 a Chamalieres (Francia) ed è stato nominato nuovo amministratore delegato di Unicredit S.p.A. quotata in borsa, carica assunta a partire dal 12 luglio del 2016.

La designazione da parte del cda è arrivata all'unanimità dopo il via libera del comitato nomine.

Mustier è già stato a capo del Corporate & investment banking del gruppo di Piazza Cordusio e succede a Federico Ghizzoni.

Jean-Pierre Mustier ha frequentato l'Ecole Polytechnique (Francia) e l'Ecole des Mines de Paris (Francia), quindi ha fatto carriera nella Société Générale, dove ha lavorato tra il 1987 ed il 2009.
Amministratore delegato dell'asset management di Société Générale (nel periodo dello scandalo legato al trader Jerome Kerviel) è uscito da UniCredit a fine 2014 e da allora è stato partner di Tikehau Capital, fondo di private debt transalpino.

Il suo nome è sempre stato in pole position negli ultimi tempi, grazie soprattutto alla conoscenza diretta del gruppo e insieme all'esperienza maturata nel mercato dei capitali (non secondaria nel caso in cui UniCredit dovesse a breve rivolgersi per un eventuale aumento).

Forte dell'appoggio degli azionisti esteri - dal blocco tedesco agli arabi, i fondi - e di CrTorino, Mustier ha dovuto attendere anche il via libera della vigilanza della Banca centrale europea (Bce).

Mustier è sposato e padre di due figli.

Con la sua nomina UniCredit ha messo fine alla ricerca del nuovo ceo che si protraeva da oltre 40 giorni e che destava preoccupazione anche nelle alte sfere della politica, visto il delicato momento attraversato dal settore finanziario a livello internazionale.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Jean-Pierre Mustier
    • News24

    «UniCredit pronta a più dividendi»

    «Il complesso della nuova regulation impatterà anche su UniCredit, naturalmente, ma le azioni di rilancio e di de-risking avviate nell'ultimo anno ci permettono di mantenere intatti anche per il futuro i target di solidità patrimoniale e gli obiettivi reddituali annunciati al mercato. La novità per

    – di Alessandro Graziani

    • News24

    UniCredit aumenta il dividendo e cede Npl a Generali e King Street

    Notizie positive dall'aggiornamento sul piano strategico presentato da Unicredit oggi al Capital Markets Day a Londra. «Stiamo creando una banca paneuropea vincente,» ha detto l'amministratore delegato Jean Pierre Mustier annunciando un aumento dei dividendi agli azionisti e il miglioramento degli

    – di Nicol Degli Innocenti

    • News24

    Npl, le banche accelerano: 60 miliardi in uscita

    Il temuto addendu»m della Bce ancora non c'è. O meglio, non c'è nella sua forma definitiva, visto che una doppia consultazione (una targata Bce, l'altra di Bruxelles) è di fatto in corso. Ma anche in assenza del documento che minaccia di far scattare una svalutazione automatica dei crediti

    – di Luca Davi e Marco Ferrando

    • News24

    UniCredit sceglie Saccomanni per la presidenza, esce Palenzona

    E' Fabrizio Saccomanni il successore designato di Giuseppe Vita alla presidenza di Unicredit. Lo ha deciso oggi il cda della banca, che ha cooptato all'unanimità l'ex ministro e dg di Banca d'Italia: in consiglio entrerà subito prendendo il posto di Fabrizio Palenzona, che proprio oggi si è dimesso.

    – di Marco Ferrando

    • Agora

    Nel 2018 ci sarà la battaglia in Europa per acquisire la tedesca Commerzbank

    Mentre la canceliera Angela Merkel discute come formare la nuova colazione di governo a Berlino, in Europa si discute di  una possibile acquisizione della tedesca Commerzbank, la seconda banca privata del paese che nel frattempo si è rivolta a Goldman Sachs e Rothschild per farsi consigliare nei vari scenari di fusioni e acquisizioni, Lo ha riferito recentemente il Financial Times. Se la banca tedesca non ha voluto commentare queste informazioni come è consuetudine in questi casi, l'istituto te...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Il fondo sovrano dell'Arabia Saudita investe nel «post petrolio»

    Il fondo sovrano dell'Arabia Saudita da cassaforte del Regno vuole diventare un player globale dei mercati finanziari. Da qui al 2030 punta ad arrivare a 2 mila miliardi di dollari di asset gestiti direttamente. O attraverso le partnership già attive con Blackstone e SoftBank. E con quelle che

    – di Riccardo Barlaam

    • Agora

    JPM lancia allarme su nuove regole Bce su NPL per dividendi più magri per Italia

    La sessione vigilanza della Bce sotto la guida della signora Daniéle Nouy e le sue sorprendenti proposte di nuove regole sulla svalutazione degli Npl stanno facendo rivedere le posizioni sul futuro del sistema bancario italiano da parte dei grandi big internazionali Usa del credito che intanto dopo la crisi del 2008 macinano miliardi di utili ad ogni trimestre come schiacciasassi. Ma andiamo con ordine. Le nuove e più stringenti regole della Bce in tema di copertura delle sofferenze (Npl) potreb...

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    UniCredit cede la banca dei pegni

    Nel percorso di razionalizzazione e rifocalizzazione del business costruito da Jean Pierre Mustier per il gruppo UniCredit entra anche la banca dei pegni, destinata - secondo quanto risulta a Il Sole 24 Ore - a essere ceduta al gruppo austriaco Dorotheum, tra i leader di mercato a livello

    – di Marco Ferrando

    • News24

    UniCredit, più potere al cda. La sede trasferita da Roma a Milano

    UniCredit cambia la governance e sposta la sede sociale da Roma a Milano. Passaggio nell'aria da anni, quest'ultimo, che è stato inserito tra le modifiche approvate oggi pomeriggio - all'unanimità - dal cda presieduto da Giuseppe Vita.

    – di Marco Ferrando

1-10 di 259 risultati