Persone

Jean-Luc Mélenchon

Jean-Luc Mélenchon (nato a Tangeri, 19 agosto 1951) è un politico francese, il più anziano dei candidati alle presidenziali. Mélenchon è stato escluso dal secondo turno e non andrà però al ballottaggio avendo ottenuto al primo il 19,6% dei voti.

E’ stato eletto senatore socialista già nel 1976 e nel 1988 è tra i fondatori della corrente di sinistra del PS, che lascia a fine del 2008 per creare il parti de gauche (sul modello del tedesco Die Linke) con il quale si è presentato alle presidenziali del 2012 raccogliendo l’11% dei suffragi.

Per la corsa delle presidenziali del 2017 ha creato un nuovo movimento “La France insoumise” (la Francia ribelle) sostenuto anche dal parttito comunista, con l’obiettivo di riunire tutta la sinistra radicale.

Ammiratore di Fidel Castro e Hugo Chavez e appassionato di nuove tecnologie, ha promesso durante la campagna elettorale iper tech e molto social (per moltiplicare i suoi comizi ha utilizzato degli ologrammi) “una rivoluzione dei cittadini per mettere fine alla monarchia”.

Ultimo aggiornamento 24 aprile 2017

Ultime notizie su Jean-Luc Mélenchon
    • News24

    Francia, Macron conquista la maggioranza assoluta in Parlamento

    Emmanuel Macron potrà contare su una larghissima maggioranza assoluta in Parlamento (sia pure inferiore alle previsioni) per poter mettere in pratica il suo programma di riforme, da quella del diritto del lavoro a quella delle pensioni.Le prime proiezioni confermano sostanzialmente i sondaggi della

    – dal nostro corrispondente Marco Moussanet

    • News24

    Francia, Macron verso la maggioranza assoluta in Parlamento. Affluenza a picco

    Da candidato all'Eliseo sul quale ben pochi erano disposti a scommettere (prima delle presidenziali non aveva mai partecipato a un'elezione) a monarca (repubblicano) assoluto della Francia. E' questo lo strabiliante percorso compiuto in meno di un anno - la candidatura ufficiale è dell'agosto scorso

    – di Marco Moussanet

    • News24

    La Francia «incorona» Macron

    Parigi - Da candidato all'Eliseo sul quale ben pochi erano disposti a scommettere (prima delle presidenziali non aveva mai partecipato a un'elezione) a monarca (repubblicano) assoluto della Francia. E' questo lo strabiliante percorso compiuto in meno di un anno - la candidatura ufficiale è

    – Marco Moussanet

    • News24

    Macron alla conquista dell'Assemblée: obiettivo maggioranza assoluta

    Dopo aver conquistato l'Eliseo, lo scorso 7 maggio, diventando il più giovane presidente francese di sempre, il trentanovenne Emmanuel Macron si accinge, con il suo partito Lrem (La République En Marche), a ottenere la maggioranza assoluta alla Camera (quella che conta, dato il suo potere

    – di Marco Moussanet

    • News24

    L'onda Macron alla conquista dell'Assemblea nazionale

    Macron fase due. Dopo aver conquistato l'Eliseo, lo scorso 7 maggio, il trentanovenne Emmanuel Macron si accinge, con il suo partito Lrem (La République En Marche), a ottenere la maggioranza assoluta alla Camera. Secondo i sondaggi, il movimento nato poco più di un anno fa dovrebbe ritrovarsi - al

    – di Marco Moussanet

    • News24

    Perché il "vecchio" Corbyn piace ai giovani (nonostante Brexit)

    Era già successo con Bernie Sanders negli Stati Uniti e Jean-Luc Mélenchon in Francia. Ora il copione potrebbe ripetersi anche in Inghilterra, con l'ex sfavorito Jeremy Corbyn: i giovani preferiscono i "vecchi politici" con posizioni radicali sia agli outsider freschi di candidatura che alle figure

    – di Alberto Magnani

    • News24

    La fabbrica delle élite francesi non conosce né crisi né recessioni

    Come si è arrivati a questo? E' ciò che si chiede gran parte del mondo, e la quasi totalità dell'élite francese, riguardo della seconda tornata delle presidenziali in Francia. Charles de Gaulle incluse il ballottaggio nella costituzione della V Repubblica per costringere i francesi a scegliere in

    – di Hugo Drochon

1-10 di 90 risultati