Ultime notizie:

Jean Genet

    • News24

    Addio al coreografo Lindsay Kemp, mentore di David Bowie e Kate Bush

    Fautore di un’estetica pop che anticipava il postmoderno accostando suggestioni e riferimenti colti al gusto pop dell’epoca, Kemp ha firmato e interpretato spettacoli indimenticabili come Flowers, ispirato a Jean Genet, Sogno di una notte di mezza estate da Shakespeare, Salom da Oscar Wilde.

    – di Roberto Giambrone

    • News24

    Profezie da Barcellona

    Gioca strani scherzi la cronaca, e cos un libro uscito solo qualche mese fa - El nio del balcn. La Barcellona di Manuel Vzquez Montalbn - sembra venire dal passato (pur prossimo), oppure essere inesorabilmente proiettato nel futuro, in un cuore-pancia di Barcellona che non c' pi, pezzo di

    – di Camilla Tagliabue

    • News24

    Il funambolo di Genet danza sul filo della morte

    Jean Genet, vissuto nei bassifondi di Marsiglia, tra furti, sfruttamento della prostituzione e soggiorni pi o meno lunghi in prigione, trov nel teatro uno strumento perfetto per esprimere e contemporaneamente celebrare i suoi fantasmi. Emblematico Il Funambolo, uno dei suoi testi sull'estetica,

    – Giuseppe Di Stefano

    • News24

    La doppia vita di Giacometti

    Alberto Giacometti aveva una doppia vita: questa una delle rivelazioni della grande mostra che apre questo fine settimana alla National Portrait Gallery, la prima mai dedicata solo ai ritratti dell'artista svizzero, con oltre 65 opere tra quadri e sculture.Nato nel 1901 a Borgonovo, vicino al

    – Nicol Degli Innocenti

    • News24

    La bellezza di farsi guidare nelle citt

    A h! nessun diletto pu? star a fronte di quello che si prova entrando in un paese sconosciuto, coll'immaginazione preparata a veder cose nuove e mirabili, con mille ricordi di fantastiche letture nel capo, senza pensieri, senza cure! Inoltrarsi in quel paese, spaziar collo sguardo, avidamente, da

    – Giuseppe Scaraffia

    • Agora

    Da Antonio Marras le servette di Genet

    Gli stilisti si ispirano quasi sempre a qualcuno per creare: uno dei pi fervidi Antonio Marras, che ha appena concluso la collaborazione con la Kenzo, il marchio controllato dal colosso Lvmh al qaule - forse - dedica il soundtrack finale di Eidth Piaf "Je ne regrette rien". Forse. Lo stilista di Alghero, appunto, pensa alle signore e alle servette della pice "Les bonnes" di Jean Genet: le prime che si fanno belle, le seconde cherubano negli armadi quando le loro "padrone" sono fuori. Marr...

    – Paola Bottelli

    • News24

    Preludio von Trier

    La fine del mondo secondo il regista danese. "Mi sono divertito molto nel girare Melancholia", dice sulla Croisette

    – Marina Sanna

1-10 di 15 risultati