Persone

Janet Yellen

Janet Louise Yellen è nata il 13 agosto del 1946 a Brooklyn ed è un'economista e politica statunitense, dal 3 febbraio 2014 è presidente della Federal Reserve. Il suo mandato scade a febbraio 2018 e il successore indicato dal presidente Trump è l’avvocato repubblicano Jerome Powell.

Dal 18 febbraio del 1997 al 3 agosto del 1999 è stata Direttore del Consiglio dei Consulenti Economici.

Tra il 14 giugno del 2004 ed il 4 ottobre del 2010 ha assunto la carica di Presidente della Federal Reserve di San Francisco.

Dal 4 ottobre del 2010 al 3 febbraio del 2014 è stata Vice Presidente della Federal Reserve.

Janet Yellen ha studiato economia all'Università Brown ed a Yale.

Dottoressa in economia, la Yellen ha lavorato per diversi anni come docente universitaria di macroeconomia.

Negli anni novanta è stata scelta dal Presidente Clinton come presidente del Consiglio dei Consulenti Economici, quindi è stata membro del consiglio dei governatori del Federal Reserve System.

Successivamente è diventata membro votante della Federal Open Market Committee e per sei anni presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco.
Nel 2010 è stata nominata da Barack Obama vicepresidente della Federal Reserve, carica che ha mantenuto per quattro anni, prima di succedere a Ben Bernanke nella presidenza della Federeal Reserve.

La Janet è la prima donna a rivestire questo ruolo ed è risultata essere nel 2014 la seconda donna più potente, nella lista delle 100 donne più potenti del mondo secondo Forbes.


Janet Yellen è coniugata con il collega economista George Akerlof, vincitore nel 2001 del Nobel per l'economia.

Ultimo aggiornamento 05 novembre 2017

Ultime notizie su Janet Yellen
    • News24

    Quel mezzo sorriso di Draghi sui tassi

    All'ultima conferenza stampa del 2017, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha risposto con un mezzo sorriso alla domanda se pensi di alzare i tassi d'interesse prima di andarsene dall'incarico nel novembre del 2019, come ha fatto nelle scorse settimane il presidente della

    – di Alessandro Merli

    • News24

    Ripresa, occasione da non sciupare

    Le regole e gli schemi con cui finora abbiamo guardato e analizzato l'economia sembrano non valere più, o valere molto poco. La rivoluzione tecnologica in atto, i fenomeni di digitalizzazione e automazione, l'invecchiamento della popolazione, il cambiamento degli stili di consumo e la

    – di Valerio De Molli

    • News24

    Quando a decidere sono politica e finanza

    Ieri Janet Yellen ha confermato un aumento dei tassi; ma avrebbe potuto comunicare anche l'esatto contrario, oppure il nulla; ogni suo annuncio è scritto sull'acqua. Perché oggi quello che conta non è quello che dice la Fed, ma quello che pensano i mercati finanziari su due temi: le prospettive di

    – di Donato Masciandaro

    • News24

    La Fed porta i tassi all'1,50%, previsti altri tre rialzi nel 2018

    I mercati non sono stati delusi. La Federal Reserve, come ampiamente anticipato dagli investitori, ha alzato i tassi di 0,25 punti base portando il loro corridoio all'1,25-1,50 per cento. Una decisione che - secondo il comunicato - lascia la politica monetaria «espansiva». La decisione è stata

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Milano maglia nera con le banche, tornano timori su Npl. Sale lo spread

    Chiusura debole per le Borse europee (segui qui i principali listini), nell'attesa del verdetto della Federal Reserve sui tassi di interesse nell'ultimo giorno del Fomc presieduto da Janet Yellen e nonostante i nuovi record aggiornati da Wall Street. Secondo gli esperti l'istituto centrale

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Fed e tassi, i cinque punti chiave della riunione di stasera

    Un rialzo dei tassi quasi certo, le nuove attese sull'andamento del costo ufficiale del credito, le nuove proiezioni su crescita e inflazione e l'addio di Janet Yellen: è una riunione piena quella di dicembre, che terminerà stasera. Le novità che potranno emergere sono riassunte qui in cinque punti

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Usa verso il rialzo dei tassi. La riunione Fed spiegata in cinque grafici

    Un altro rialzo dei tassi. Dall'1-1,25% all'1,25-1,50%. La riunione di dicembre della Federal reserve non dovrebbe riservare sorprese: il nuovo passo avanti della politica di normalizzazione è ampiamente scontato dai mercati, e nulla lascia pensare che le cose possano andare diversamente. La

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Effetto Trump sulle banche Ue

    Quale sarà l'effetto Trump sulle banche europee? Se è vero che il presidente americano potrà condizionare le scelte della banca centrale americana (Fed) sia nella politica monetaria che nella regolamentazione finanziaria, e che questi due canali creano un "fattore dollaro" che condiziona i mercati

    – di Donato Masciandaro

    • News24

    Cambio al vertice della Bri, dopo Caruana arriva il messicano Carstens

    Cambio al vertice della Banca dei Regolamenti Internazionali (Bri) anche nota come Bank for International Settlements, Bis in inglese, ma meglio conosciuta, nonostante la tenuta di un profilo bassissimo, come la "banca delle banche centrali".

    – di Vittorio Da Rold

1-10 di 1036 risultati