Persone

Janet Yellen

Janet Louise Yellen è nata il 13 agosto del 1946 a Brooklyn ed è un'economista e politica statunitense, dal 3 febbraio 2014 è presidente della Federal Reserve.

Dal 18 febbraio del 1997 al 3 agosto del 1999 è stata Direttore del Consiglio dei Consulenti Economici.

Tra il 14 giugno del 2004 ed il 4 ottobre del 2010 ha assunto la carica di Presidente della Federal Reserve di San Francisco.

Dal 4 ottobre del 2010 al 3 febbraio del 2014 è stata Vice Presidente della Federal Reserve.

Janet Yellen ha studiato economia all'Università Brown ed a Yale.

Dottoressa in economia, la Yellen ha lavorato per diversi anni come docente universitaria di macroeconomia.

Negli anni novanta è stata scelta dal Presidente Clinton come presidente del Consiglio dei Consulenti Economici, quindi è stata membro del consiglio dei governatori del Federal Reserve System.

Successivamente è diventata membro votante della Federal Open Market Committee e per sei anni presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco.
Nel 2010 è stata nominata da Barack Obama vicepresidente della Federal Reserve, carica che ha mantenuto per quattro anni, prima di succedere a Ben Bernanke nella presidenza della Federeal Reserve.

La Janet è la prima donna a rivestire questo ruolo ed è risultata essere nel 2014 la seconda donna più potente, nella lista delle 100 donne più potenti del mondo secondo Forbes.
Janet Yellen è coniugata con il collega economista George Akerlof, vincitore nel 2001 del Nobel per l'economia.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Janet Yellen
    • News24

    Borse in calo, si guarda alla Francia. A Milano giù Leonardo

    Sul mercato valutario, l'euro riprende l'allungo nei confronti del dollaro indotto già nei giorni scorsi da una Federal Reserve più accomodante del previsto nell'ultima conferenza stampa della presidente Janet Yellen e dall'esito delle elezioni olandesi che hanno confermato la leadership del partito del premier Mark Rutte.

    – di A. Fontana e P. Paronetto

    • News24

    Ecco perché i tassi salgono ma l'oro corre lo stesso

    Il tono "da colomba" del comunicato della Fed e delle dichiarazioni di Janet Yellen hanno provocato un'ondata di ricoperture:?un riacquisto di contratti, a prezzi via via più elevati (la mossa contraria è avvenuta col dollaro, che infatti si è... Wayne Gordon, responsabile Materie prime e valute per la divisione Wealth management della banca svizzera, sostiene che «Yellen è stata molto, molto chiara» nel delineare un approccio prudente nei prossimi 3-6 mesi, con ottimismo nei confronti...

    – di Sissi Bellomo

    • News24

    Il vero nodo resta la misura del bilancio Fed

    Forse sono state proprio queste parole, improntate a una cautela non indifferente e pronunciate due giorni fa da Janet Yellen a determinare l'indebolimento del dollaro, l'avanzata di Wall Street e il momentaneo rimbalzo dei titoli di Stato Usa. ... Stessa storia quando Yellen ha iniziato ad aumentare i tassi, e il motivo è semplice: man mano che i titoli acquistati in precedenza giungevano a scadenza, Washington ha reinvestito la stessa cifra acquistandone di nuovi e continua a farlo.

    – Maximilian Cellino

    • News24

    Le Borse festeggiano il voto in Olanda, Milano rivede quota 20mila dopo 14 mesi

    Chiusura in rialzo per le Borse europee (segui qui i principali indici) all'indomani della decisione della Federal Reserve di alzare il costo del denaro di 25 punti base, portandolo nel range 0,75-1%. La numero uno dell'istituto centrale Usa, Janet Yellen, ha manifestato ottimismo sull'economia

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    La Fed e i dots, quei «puntini» che prevedono i futuri movimenti dei tassi

    La situazione si è però di nuovo ribaltata nell'ultima parte dello scorso anno:?i banchieri Fed prevedevano infatti mediamente tre rialzi nel corso del 2017, solo che in questo caso sono stati gli investitori, sempre scettici, a doversi ricredere, perché stavolta Janet Yellen potrebbe davvero farli questi tre passi in avanti (due, dopo quello di ieri) promessi.

    – di Maximilian Cellino

    • News24

    La «finta» svolta della Yellen

    Ogni riferimento all'attuale presidente Janet Yellen non è assolutamente casuale.

    – di Donato Masciandaro

    • News24

    La Fed non accelera la stretta

    La Fed non cambia velocità. La Banca centrale Usa ha alzato i tassi di interesse di 0,25 punti percentuali (allo 0,75-1%), ma non sembra voler accelerare la propria stretta. Le proiezioni ( i "dots") sui tassi fornite dai singoli governatori (e aggregate) non mostrano grandi cambiamenti rispetto

    – di Riccardo Sorrentino

    • News24

    Wall Street in rialzo, tassi dei Treasury e dollaro in netto calo

    I tassi dei titoli di Stato Usa su tutte le scadenze hanno registrato un deciso calo. Il tasso del Tbond biennale, considerato il più sensibile alle decisioni di politica monetaria, è passato da 1,39 a 1,33 per cento. L'euro dollaro (qui il grafico di giornata) si è nettamente rafforzato sul

    – di Andrea Franceschi

1-10 di 894 risultati