Persone

Janet Yellen

Janet Louise Yellen è nata il 13 agosto del 1946 a Brooklyn ed è un'economista e politica statunitense, dal 3 febbraio 2014 è presidente della Federal Reserve.

Dal 18 febbraio del 1997 al 3 agosto del 1999 è stata Direttore del Consiglio dei Consulenti Economici.

Tra il 14 giugno del 2004 ed il 4 ottobre del 2010 ha assunto la carica di Presidente della Federal Reserve di San Francisco.

Dal 4 ottobre del 2010 al 3 febbraio del 2014 è stata Vice Presidente della Federal Reserve.

Janet Yellen ha studiato economia all'Università Brown ed a Yale.

Dottoressa in economia, la Yellen ha lavorato per diversi anni come docente universitaria di macroeconomia.

Negli anni novanta è stata scelta dal Presidente Clinton come presidente del Consiglio dei Consulenti Economici, quindi è stata membro del consiglio dei governatori del Federal Reserve System.

Successivamente è diventata membro votante della Federal Open Market Committee e per sei anni presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco.
Nel 2010 è stata nominata da Barack Obama vicepresidente della Federal Reserve, carica che ha mantenuto per quattro anni, prima di succedere a Ben Bernanke nella presidenza della Federeal Reserve.

La Janet è la prima donna a rivestire questo ruolo ed è risultata essere nel 2014 la seconda donna più potente, nella lista delle 100 donne più potenti del mondo secondo Forbes.
Janet Yellen è coniugata con il collega economista George Akerlof, vincitore nel 2001 del Nobel per l'economia.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Janet Yellen
    • News24

    Trump fa marcia indietro: «La Cina non manipola il cambio dello yuan»

    Contrordine compagni: lo yuan non è manipolato. In uno dei mille voltafaccia in questi primi 100 giorni di presidenza, Donald Trump sembra voler lasciar cadere l'accusa rivolta Pechino di pilotare verso il basso la moneta, per favorire le esportazioni delle proprie imprese e rubare «American jobs».

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    • News24

    Trump teme il dollaro forte. «Anche colpa mia». E il biglietto verde cala

    Il dollaro «sta diventando troppo forte e in parte è colpa mia perché la gente ha fiducia in me». Lo ha affermato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, in un'intervista al Wall Street Journal. Il dollaro forte, ovviamente, potrebbe creare dei problemi all'economia americana. «E' molto,

    – di Redazione online

    • News24

    Analisti: la crescita ci sarà ma tra sei mesi

    I professionisti italiani del settore finanziario restano positivi sulle prospettive di ripresa dell'economia italiana soprattutto in un'ottica a sei mesi. E' quanto emerge dal sondaggio, svolto da CFA Italy in collaborazione con Il Sole 24 Ore Radiocor presso i suoi soci tra il 20 ed il 31 marzo al

    – di Corrado Poggi

    • News24

    Niente panico in Borsa per tensioni internazionali. Giù Mediaset

    Le tensioni internazionali innescate dall'attacco missilistico Usa in Siria e proseguite con l'attentato nel centro di Stoccolma - definito «terroristico» dal premier svedese - hanno rubato la scena agli appuntamenti centrali dell'ultima seduta settimanale dei mercati finanziari (l'incontro

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

    • News24

    Il dollaro attende le politiche fiscali di Trump

    Il Re dollaro è (quasi) nudo. Quasi (e non del tutto) perché gli operatori fanno fatica ad incorporare nell'andamento del biglietto verde l'enorme flusso di notizie delle ultime ore. Se è vero - come diceva l'ex governatore della Federal Reserve, Ben Bernanke - che «la politica monetaria è fatta al

    – Vito Lops

    • News24

    Borse, in tre mesi guadagno di 4.800 miliardi

    I mercati azionari chiudono un trimestre da incorniciare. A parte Tokyo (-1%) le principali Borse del pianeta hanno incrementato il proprio valore. Nel complesso la capitalizzazione delle Borse è cresciuta da inizio anno di 4.800 miliardi di dollari. Se poi si considera che il nuovo rally è partito

    – Vito Lops

    • News24

    Wall Street si affida all'economia e alla Fed di Janet Yellen

    New York - Wall Street ritrova smalto e dimentica le paure di correzioni al ribasso? Una seduta al rialzo - trainata dal +0,7% del Dow Jones che ha interrotto una serie di otto giornate negative - non fa certo primavera. Ma mostra dove la Borsa americana abbia al momento gettato le sue ancore di

    – di Marco Valsania

    • News24

    Yellen conferma: altri due rialzi

    Dopo otto ribassi di fila (la striscia peggiore dal 2011) Wall Street risale di quasi un punto percentuale. La Borsa Usa è stata sostenuta da buoni dati macro sull'immobiliare, con l'indice Shiller (che misura i prezzi delle case nelle prime 20 città) ai massimi da 31 mesi, e dalla fiducia dei

    – Vito Lops

1-10 di 906 risultati