Le nostre Firme

Jacopo Giliberto

    • News24

    Le due facce dell'Italia nelle rinnovabili

    Lato A: l'Italia è ancora tra i Paesi più forti nell'energia rinnovabile con aziende che fanno scuola nel mondo.Lato B: gli investimenti italiani in energia rinnovabile si rivolgono quasi tutti all'estero, mentre in Italia le centrali elettriche invecchiano e si avvicinano all'età della pensione,

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Una nuova voragine ogni 36 ore: la mappa della Roma che sprofonda

    A Roma nei primi tre mesi dell'anno si sono spalancate 44 voragini. Sprofonda un crepaccio ogni 36 ore. E' il primato assoluto dell'abisso quotidiano. Più sotto troverete tutti i dati dell'Ispra sul crollo urbano, dati anche sorprendenti; e racconterò le contromisure. I quartieri più colpiti dai

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Le cartiere cercano una via tra Cina e nuovi mercati

    Cambia lo scenario dell'industria della carta. Di conseguenza, le imprese devono adeguarsi, e devono farlo con rapidità per non essere travolte dalla corsa internazionale verso nuove tecnologie, verso nuovi costi di produzione e verso nuovi mercati. L'Italia è un Paese che non dispone di cellulosa

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    A Mantova proteste contro la cartiera del riciclo

    Tenete la sorpresa: per qualcuno a Mantova riciclare la carta è un'attività contro l'ambiente. Lo afferma il comitato del no che sabato scorso ha organizzato una manifestazione di protesta cui erano presente molte centinaia di persone contro il progetto con cui la Pro Gest (del gruppo cartario

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Un algoritmo contro le grandi navi a Venezia

    Un algoritmo deciderà dal 1° luglio quali grandi navi da crociera potranno ormeggiare a Venezia. L'ha deciso la capitaneria di porto. Il modulo d'armamento EN=D^2/3+2hB+0,1A (chiedo scusa al lettore per l'oscurità della formula) è l'algoritmo freddo, imparziale, anaffettivo con il quale si

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Burocrazia e sviluppo, Italia allo specchio

    Nel terzo secolo dopo Cristo il filosofo iraniano Mani lanciò i semi di una religione, il manicheismo, che oggi sembra molto diffusa in Italia, un Paese che si divide senza sfumature tra bene e male, tra bianco e nero, fra eccellenze e miserie, tra costruire e distruggere, fra promuovere e vietare.

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Vince la causa troppo tardi. L'azienda svedese se ne va

    Qualche giorno fa i comitati nimby hanno perso la battaglia a Roma. La sentenza della Corte costituzionale è stata una sconfitta irrilevante, per i comitati del no: un anno fa a Treviso i comitati avevano già stravinto la loro guerra contro un investimento da 33 milioni in Veneto e da 80 milioni in

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Venezia, per il Mose mancano all'appello gli ultimi 200 milioni

    Per finire il Mose contro l'acqua alta di Venezia mancano all'appello gli ultimi 200 milioni di euro. Meglio: gli ultimi 200 milioni ci sono, sono stati stanziati dal Governo ma (come al solito) vengono distillati dal bilancio dello Stato a goggia a goccia, con parsimonia infinita. Così il

    – di Jacopo Giliberto

    • Agora

    la guerra dei rifiuti. dopo lo stop cinese vengono riempiti di spazzatura i capannoni industriali abbandonati.

    dopo l'edilizia d'arrembaggio che ha riempito mezz'italia di capannoni industriali e artigianali, e dopo la crisi che dal 2007 ha svuotato in mezz'italia i capannoni industriali e artigianali, pare che da alcuni mesi un gran numero di capannoni vuoti con su scritto "affittasi" vengano presi in affitto da imprese improvvisate che vi stivano camionate su camionate di carta da macero, plastica, residui riciclabili che oggi non trovano più mercato di sbocco. l'altra settimana scrivevo sul sole-24or...

    – Jacopo Giliberto

    • News24

    Lecce si misura con la mappa sociale dei No Tap e le ricadute sul territorio

    Lungo uno dei pochi lembi di brughiera carsica e aspra scampati in Salento alla monocoltura dell'olivo si distende la pista dell'aereoporto di Lecce San Cataldo, località Lepore. E' un chilometro di pista asfaltata, allineata per 18-36, sigla Icao: LINL. La torre di controllo vuota ha le vetrate

    – di Jacopo Giliberto

1-10 di 1647 risultati