Aziende

Italgas

Italgas è leader in Italia ed è uno dei principali operatori in Europa nella distribuzione del gas naturale. Vanta 180 anni di esperienza ed è la società che ha accompagnato lo sviluppo economico e sociale del Paese favorendone la crescita sostenibile.

La società è quotata nell'indice FTSE MIB della Borsa di Milano.

Fondata nel 1837 a Torino, come Compagnia di Illuminazione a Gaz per la Città di Torino, nel corso degli anni ha cambiato più volte denominazione, divenendo prima Società Italiana per il Gas e infine Italgas S.p.A.

Nel 1967 la Società passò sotto il controllo di Eni, già allora uno dei più importanti gruppi energetici al mondo. A partire dal 1970 Italgas si rese protagonista del processo di metanizzazione del Paese rafforzando notevolmente la propria presenza anche nel centro-sud.

Nel 2016, nell'ambito di un progetto di riorganizzazione industriale di Snam, Italgas viene separata e quotata in Borsa dopo 13 anni di assenza in conseguenza del delisting operato da Eni nel 2003.

Italgas detiene la partecipazione totalitaria di Italgas Reti, alla quale fanno capo le partecipazioni azionarie nelle Controllate e Collegate. Attraverso le Controllate e Collegate opera in 1.582 Comuni, gestisce una rete che si estende complessivamente per circa 65.000 chilometri con 7,4 milioni di utenze servite.

Le principali partecipazioni azionarie, per numero di utenze servite, riguardano le società Napoletanagas (99,69%), ACAM Gas (100%), Toscana Energia (48%), Metano S. Angelo Lodigiano (50%) e Umbria Distribuzione Gas (45%).

Al 31 dicembre 2016 i ricavi totali della società ammontavano a 1.079 milioni di euro, mentre gli utili netti erano pari a 221 milioni di euro.

Presidente di Italgas è Lorenzo Bini Smaghi, mentre amministratore delegato è Paolo Gallo, la sede principale della società è a Milano, in via Carlo Bo n. 11.

Ultimo aggiornamento 07 aprile 2017

Ultime notizie su Italgas
    • News24

    Settimana tutta in rosso. Martedì focus sui banchieri centrali

    I mercati azionari europei hanno completato con un nuovo calo una settimana tutta in rosso, la peggiore degli ultimi tre mesi, in cui l'Eurostoxx50 e' arretrato del 2,5% circa e Piazza Affari, appesantita dal caso Creval e da reazioni spesso brusche ai conti trimestrali, ha lasciato sul terreno 500

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Snam guarda oltre l'Europa: esportare know-how anche in Cina

    Italgas ... Nel caso di Italgas il presidente di Cdp intravvede «opportunità di sviluppo» nelle gare per le concessioni gas e un ruolo futuro come «polo aggregatore nel business della distribuzione del gas e potenzialmente dell'acqua».

    – di Sissi Bellomo

    • News24

    Milano peggiore in Europa con la mina Creval. Popolari in rosso

    La mina Creval travolge i bancari a Milano, con l'eccezione delle big Intesa Sanpaolo (+0,28% dopo la conferma dei dividendi di ieri) e Unicredit (+0,74%) nel giorno del cda che ha approvato i conti e cooptato Fabrizio Saccomanni. Ma sono i forti passivi delle popolari, cioè Banco Bpm (-7,5%), Bper

    – di Cheo Condina

    • News24

    La mano dura di Rajoy fa volare Madrid. Spread chiude sui minimi

    Le Borse europee chiudono una seduta contrastata in cui, anche dopo l'apertura in rosso di Wall Street, brilla soltanto Madrid, che chiude in rialzo del 2,4%. Gli operatori hanno dunque valutato positivamente la dura reazione del governo centrale spagnolo alla dichiarazione di indipendenza della

    – di Andrea Fontana e Cheo Condina

    • News24

    Calo euro spinge Borse ai massimi da 5 mesi, ma resta incognita Catalogna

    Se il dietrofront dell'euro dopo la Bce e il Pil Usa hanno favorito la corsa di Francoforte e Parigi, spingendo l'Eurostoxx50 ai massimi da cinque mesi, Piazza Affari è scivolata con il settore bancario e con Eni mentre Madrid cade dell'1,45% dopo la dichiarazione di indipendenza votata dal

    – di C.Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Wall Street impone il rosso anche all'Europa. Ora tocca a Draghi

    La correzione di Wall Street dai record, accompagnata dall'indebolimento della moneta Usa che ha riportato il cambio euro/dollaro sopra 1,18, innesca le vendite sul finale di seduta anche per le Borse europee: tutti gli indici chiudono in flessione e Piazza Affari è la più penalizzata dell'eurozona

    – di C. Di Cristofaro e A.Fontana

    • News24

    Europa attendista in vista della Bce, Madrid paga la crisi catalana

    Le Borse europee chiudono poco mosse (qui l'andamento degli indici )la prima seduta di una settimana che sarà caratterizzata dall'attesa per il vertice di giovedì della Bce, da cui il mercato attende novità sul programma di quantitative easing. A Piazza Affari il Ftse All Share ha chiuso a +0,16% e

    – di A. Fontana e P. Paronetto

    • News24

    Borse in rosso, a Milano giù le banche. Il Dow Jones supera i 23mila punti

    Chiusura in territorio sostanzialmente positivo per Wall Street, con il Dow Jones e lo S&P 500 che aggiornano i loro record. Il Dow Jones sale dello 0,17% a quota di poco inferiore ai 23mila punti, soglia record superata nel corso delle contrattazioni odierne.

    – di Flavia Carletti

1-10 di 221 risultati