Aziende

Italcementi

Italcementi è un'importante azienda attiva nel settore dei materiali da costruzione.

Italcementi nasce nel 1864 come Società Bergamasca per la Fabbricazione del Cemento e della Calce Idraulica; assume l’attuale nome solo nel 1927 contestualmente alla quotazione in borsa (delistata il 12 ottobre 2016).

Negli anni Italcementi diventa la principale azienda italiana nel settore delle costruzioni, e comincia ad espandersi all’estero. Nel 1992 acquisisce Ciments Français, operazione che in un solo colpo triplica il fatturato e lancia Italcementi sul mercato mondiale. Grazie all’acquisizione infatti entra in nuovi mercati, diminuendo il peso percentuale del mercato italiano sul fatturato.

La struttura industriale italiana per la produzione del cemento è formata da 6 cementerie a ciclo completo, 1 impianto per i prodotti speciali e 8 centri di macinazione. La rete industriale vanta anche una presenza rilevante nel settore del calcestruzzo, con 124 impianti per la produzione del calcestruzzo e 17 cave per gli aggregati.

A ottobre del 2016 Heidelbergcement ha chiuso un’Opa lanciata sulla storica azienda di Bergamo. A seguito dell’operazione da 2 miliardi di euro il gruppo tedesco possiede il 96,356% del capitale. Heidelbergcement è il principale player mondiale di materiali da costruzione, con un fatturato pro-forma 2015 di circa 17,8 miliardi di euro, realizzato in oltre 60 Paesi presenti in 5 continenti, con oltre 62.000 dipendenti in più di 3.000 siti produttivi.

Dall'integrazione tra dei due gruppi la rinnovata società si trova al primo posto nel mondo nel settore degli aggregati (275 milioni di tonnellate di vendite), al secondo nel cemento (capacità produttiva di circa 200 milioni di tonnellate) e al terzo nel calcestruzzo (vendite pari a 49 milioni di metri cubi).

Ultimo aggiornamento 10 aprile 2017

Ultime notizie su Italcementi
    • News24

    A Bergamo l'immobiliare cresce grazie allo sport

    «Dopo la realizzazione del palaghiaccio in un'area di Italcementi, oggi alla Caserma Montelungo, all'Accademia della Guardia di Finanza, nell'area ex Ote (Officine Trasformatori Elettrici) e con il nuovo stadio dell'Atalanta Bergamasca Calcio, stanno decollando alcuni progetti con una forte componente di interesse pubblico, legata appunto alla riqualificazione degli impianti e degli spazi sportivi.

    – di Paola Pierotti

    • News24

    Seduta incolore in attesa della Fed. A Milano giù Atlantia

    E' il comparto dei cementieri ad essere vivace grazie alla cessione degli asset italiani di Cementir al gruppo Heidelberg-Italcementi: +7% i titoli Cementir Holding, ma +5,5% per Buzzi Unicem, promossa a "acquistare" da Equita, che per i broker potrebbe beneficiare del nuovo scenario competitivo in Italia.

    – di Cheo Condina

    • News24

    Un patto «ingabbia» il Dragone

    Il contesto italiano in cui vengono prese tutte queste cautele appare chiaro: negli ultimi anni - da Loro Piana a Italcementi, da Ducati a Fca - il controllo di fatto e la catena giuridico-societaria di diritto del nostro capitalismo hanno perso identità nazionale.

    – di Paolo Bricco

    • News24

    Europa paga le tensioni Usa-Pyongyang, Milano chiude a -0,9%

    Le tensioni geopolitiche internazionali innescate dalla querelle Usa-Corea del Nord e l'attacco a sei militari francesi alle porte di Parigi hanno fatto scattare le vendite sui listini continentali. Dopo la debolezza di Tokyo e delle Piazze asiatiche, anche il Vecchio Continente ha chiuso con il

    – di A. Fontana e F. Carletti

    • News24

    «Intesa per coordinare i prezzi». L'Antitrust multa per 184 milioni i big del cemento

    In particolare, secondo l'Agcm, Italcementi, Buzzi Unicem, Colacem, Cementir, Sacci, Holcim, Cementirossi, Barbetti, Cementeria di Monselice, Cementizillo, Calme, Moccia e Tsc, nonché Aitec avrebbero dato vita tra il 2011-16 a un'intesa per... A Italcementi è stata comminata una multa per oltre 84 milioni, a Buzzi per 59,7 milioni, a Colacem per 18,2 milioni, a Cementir per 5 milioni, a Holcim per 2,3 milioni, a Rossi per 5,8 milioni, a Sacci per oltre 702mila euro.

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    Impresa piccola, Paese debole

    «Il gruppo delle grandi imprese quotate e con sede in Italia - si legge nel report dell'ufficio studi di Mediobanca - è sempre più smilzo: si sono perse Exor (ora olandese), Luxottica (a breve francese), Pirelli e Italcementi (delistate dopo takeover straniero).

    – di Paolo Bricco

    • News24

    Ecco la top ten dell'industria italiana, in crescita dell'1,6%

    ...caso di Pirelli e Italcementi - e in prospettiva di Luxottica quando sarà ...caso di Pirelli e Italcementi - e in prospettiva di Luxottica quando sarà finalizzata la cessione a Essilor - ma piccole quando paragonate con i peer europee.

    – di Corrado Poggi

1-10 di 600 risultati