Aziende

Italcementi

Italcementi è un'importante azienda attiva nel settore dei materiali da costruzione.

Italcementi nasce nel 1864 come Società Bergamasca per la Fabbricazione del Cemento e della Calce Idraulica; assume l’attuale nome solo nel 1927 contestualmente alla quotazione in borsa (delistata il 12 ottobre 2016).

Negli anni Italcementi diventa la principale azienda italiana nel settore delle costruzioni, e comincia ad espandersi all’estero. Nel 1992 acquisisce Ciments Français, operazione che in un solo colpo triplica il fatturato e lancia Italcementi sul mercato mondiale. Grazie all’acquisizione infatti entra in nuovi mercati, diminuendo il peso percentuale del mercato italiano sul fatturato.

La struttura industriale italiana per la produzione del cemento è formata da 6 cementerie a ciclo completo, 1 impianto per i prodotti speciali e 8 centri di macinazione. La rete industriale vanta anche una presenza rilevante nel settore del calcestruzzo, con 124 impianti per la produzione del calcestruzzo e 17 cave per gli aggregati.

A ottobre del 2016 Heidelbergcement ha chiuso un’Opa lanciata sulla storica azienda di Bergamo. A seguito dell’operazione da 2 miliardi di euro il gruppo tedesco possiede il 96,356% del capitale. Heidelbergcement è il principale player mondiale di materiali da costruzione, con un fatturato pro-forma 2015 di circa 17,8 miliardi di euro, realizzato in oltre 60 Paesi presenti in 5 continenti, con oltre 62.000 dipendenti in più di 3.000 siti produttivi.

Dall'integrazione tra dei due gruppi la rinnovata società si trova al primo posto nel mondo nel settore degli aggregati (275 milioni di tonnellate di vendite), al secondo nel cemento (capacità produttiva di circa 200 milioni di tonnellate) e al terzo nel calcestruzzo (vendite pari a 49 milioni di metri cubi).

Ultimo aggiornamento 10 aprile 2017

Ultime notizie su Italcementi
    • NovaOther

    Nuovi minatori in formazione

    I pionieri saranno loro. Quindici "nuovi minatori" si stanno formando con il progetto di ricerca NewMine, nell'ambito di Horizon 2020, grazie a un finanziamento europeo di 3,8 milioni. Il progetto, avviato in autunno sotto la guida dell'università di Lovanio, ha unito le forze di dieci partner da sette Paesi, fra cui anche l'Italia con l'Università di Padova e Italcementi, per sperimentare nuove soluzioni mirate alla crescita di un settore strategico per lo sviluppo dell'economia circolare europ...

    – Elena Comelli

    • News24

    Engineering prepara il ritorno in Borsa

    All'orizzonte di Engineering spunta di nuovo la quotazione in Borsa. La società di information technology, che ha lasciato Piazza Affari a luglio 2016 dopo l'Opa lanciata dai fondi NB Renaissance e Apax VIII, potrebbe tra qualche anno tornare sul listino. «Gli attuali azionisti - spiega l'ad Paolo

    – Simona Rossitto

    • News24

    Caltagirone jr: «Acquisizioni? Per ora no, ma mai dire mai»

    Al momento, non ci sono altre operazioni all'orizzonte. Anche perché il 2016 si è chiuso con un ricco bottino per Cementir: l'acquisizione di Sacci (perfezionata a luglio) e quella, oltreconfine, attraverso la controllata Aalborg Portland, di Compagnie des Ciments Belges-Ccb (finalizzata a

    – Celestina Dominelli

    • News24

    Italmobiliare pronta a una grande operazione

    Italmobiliare punta a fare una «grande» acquisizione, forte dell'importante liquidità nel gruppo dopo la cessione di Italcementi. Carlo Pesenti, amministratore delegato di Italmobiliare, lancia questo messaggio. E lo fa in occasione dell'assemblea annuale che, oltre ad approvare i conti e il piano

    – Marigia Mangano

    • News24

    La seconda vita di quadri e manager

    Tra le migliaia c'è la storia di Paolo C. Gli anni sono 57. A 54 la multinazionale francese della grande distribuzione di cui era responsabile degli acquisti gli comunica che la ristrutturazione in corso coinvolge il suo posto. Con l'entusiasmo di un trentenne racconta che oggi è responsabile

    – Cristina Casadei

    • News24

    Piazza Affari, i nuovi assetti al test dei soci

    La stagione delle assemblee di bilancio, mai come quest'anno, è destinata a diventare un "esame" chiave per capire la tenuta degli equilibri di diverse società di spicco del listino italiano. Già perché l'appuntamento annuale con gli azionisti in molti casi si preannuncia tutt'altro che "formale".

    – Marigia Mangano

    • News24

    L'anti-corruzione alza la competitività

    «Il percorso verso l'integrità e la sostenibilità è oggi una precondizione dell'essere impresa. E sul lungo periodo non è tanto un driver comunicativo quanto un driver competitivo. Se un'azienda vuole essere una vera azienda non può non avere una cultura d'impresa su trasparenza ed

    – di Serena Uccello

    • News24

    Ieo-Monzino, passa ai voti la linea «no profit»

    Semaforo rosso all'offerta d'acquisto per il gruppo Ieo-Monzino, struttura ospedaliera e di ricerca milanese ai vertici in Europa tra i cui soci c'è un parterre finanziario che vede le principali banche e assicurazioni italiane oltre a grandi gruppi industriali: da Mediobanca a Intesa Sanpaolo fino

    – Carlo Festa

    • News24

    L'assemblea dei soci Ieo-Monzino respinge l'offerta Humanitas-San Donato

    L'assemblea dei soci dell'Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) e del polo cardiologico Monzino chiude la porta anche alla valutazione di un ingresso in minoranza del Gruppo Humanitas che fa capo a Gianfelice Rocca e del Gruppo San Donato della famiglia Rotelli (che comprende il San Raffaele),

    • News24

    Ieo-Monzino, in assemblea l'offerta Rotelli-Rocca

    Si terrà lunedì l'assemblea dei soci dello Ieo-Monzino, il gruppo ospedaliero milanese tra i cui azionisti c'è tutto il parterre del mondo finanziario italiano: da Mediobanca a UnipolSai fino a Generali, Intesa Sanpaolo, Unicredit, Italcementi, Edison, Rcs, Allianz, Pirelli, Bpm, Popolare di

    – Carlo Festa

1-10 di 584 risultati