Ultime notizie:

Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori

    • NovaCento

    Inclusione sociale, attraverso l'innovazione sociale

    Se i sistemi sociali vogliono continuare ad esistere, sarà sempre più necessario elaborare strategie di inclusione sociale che permettano al maggior numero di persone di poter vivere dignitosamente. In tal senso, le azioni di innovazione sociale sono tra le leve più importanti. In questi anni, sta emergendo un variegato panorama relativo ai temi dell'innovazione sociale, con un insieme di progetti e di idee che mirano a migliorare/innovare la qualità di vita della collettività. L'innovazione ...

    – Gabriele Caramellino

    • News24

    Jobs act, Inapp: «Nel 2015 ha prodotto 714.000 avviamenti al lavoro »

    Addio all'Isfol, arriva l'Inapp. L'Istituto per lo Sviluppo della Formazione professionale dei lavoratori da domani cede il passo all'Inapp, l'Istituto Nazionale per l'Analisi delle politiche pubbliche, un ente pubblico di ricerca vigilato dal ministero del Lavoro. L'Inapp è stato presentato questa

    – di Nicoletta Cottone

    • News24

    Tagliando del governo con approccio pragmatico

    Il governo fa il tagliando al Jobs act, cercando di dare una risposta con misure "ponte", alle richieste che arrivano dalle parti sociali e alle preoccupazioni dei lavoratori, in un contesto ancora caratterizzato da grandi incertezze sul fronte occupazionale. Non è stato un parto facile,

    – di Giorgio Pogliotti

    • News24

    Dal Governo via libera alla stretta sui voucher

    Sì del Consiglio dei ministri, in via preliminare, all'atteso decreto legislativo che corregge cinque decreti attuativi del Jobs Act. Le modifiche più attese riguardano il lavoro accessorio, i cosiddetti voucher. Innanzitutto viene garantita «la piena tracciabilità dei voucher». Mutuando la

    • Agora

    Donne&lavoro - I figli son desideri, la realtà è un'altra

    Quanti figli vorrebbero avere (in media) le italiane, comprese quelle che lavorano? La risposta è due, e prima e dopo la crisi il desiderio non è cambiato. Sempre due. E' cambiata la realtà. E le priorità. La tabella a sinistra - cliccandoci su si ingrandisce -   illustra bene il perchè, oggi ,i progetti di maternità si ridimensionano dopo il primo-secondo-terzo figlio, e fa il confronto con il 2015. Altri dati significativi: nel 2014 la media nazionale è di  1,3 figli per donna. Il 22,3% delle ...

    – Rosanna Santonocito

1-10 di 44 risultati