Aziende

Interpump

Interpump è il maggiore produttore mondiale di pompe a pistoni ad alta pressione, nonché uno dei principali gruppi che operano nel settore dell’oleodinamica a livello mondiale. L’azienda nasce nel 1977 in provincia di Reggio Emilia da un’idea del fondatore Fulvio Montipò con la produzione di pompe a pistoni ad alta pressione.

Grazie al successo dei primi anni di attività, l’azienda cresce e negli anni ’90 comincia ad affacciarsi anche su altri settori dopo l’acquisizione di aziende leader nella produzione di macchine per la pulizia professionale e di motori elettrici. In seguito, nel 1996, Interpump Group S.p.A. viene quotata alla Borsa di Milano e continua l’espansione verso altri settori attraverso l’acquisizione di diverse aziende operanti nel settore oleodinamico, che le permettono di diventare in poco tempo il punto di riferimento e maggiore produttore mondiale di prese di forza. Nel 2005 le aziende del ramo di produzione di macchine per la pulizia industriale e professionale sono state cedute e il gruppo ha adottato una strategia attraverso la quale si punta ad un ulteriore rafforzamento nel settore della produzione di pompe a pressione e oleodinamiche e delle prese di forza.

Nel 2016 l’impero di Montipò, presidente e amministratore delegato, conta 50 stabilimenti nel mondo, 6.000 dipendenti e un fatturato di 900 milioni di euro.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Interpump
    • News24

    Ordini record per l'oleodinamica italiana

    A parlare è Fulvio Montipò, il re dell'oleodinamica italiana, il patron della reggiana Interpump, leader mondiale nell'idraulica con il 50% del mercato globale delle pompe a pistoni ad alta pressione e tra i primi player per le prese di forza, che ha già messo al sicuro per il 2017 il traguardo del miliardo di euro di fatturato, doppiando in dodici mesi il valore del titolo in Borsa.

    – di Ilaria Vesentini

    • News24

    Milano chiude in rialzo al traino dei bancari, Dow Jones ancora da record

    Grazie al traino dei titoli bancari, Milano è riuscita a chiudere in buon rialzo una seduta di scambi che ha invece visto la cautela prevalere sulle principali altre piazze europee che questa volta non hanno trovato ispirazione dall'altra sponda dell'Atlantico dove il Dow Jones, dopo 9 chiusure

    – di A. Fontana e C. Poggi

    • News24

    In Borsa l'eccellenza italiana batte il resto d'Europa

    La spinta per certi versi inaspettata dei Piani individuali di risparmio non è però ovviamente tutto: società come Ima, Interpump o la stessa Brembo (che sta però nel Ftse Mib delle «blue chip») vengono usualmente citate quando si tratta di individuare le realtà più dinamiche per risultati e anche per capacità di farsi conoscere all'estero (c'è chi le definisce «multinazionali tascabili»).

    – Maximilian Cellino

    • News24

    Interpump, nel triennio 350 milioni per l'M&A Focus sulla governance

    Sono tra le priorità di Interpump a sostegno del business. ... Alcuni giorni fa Interpump ha acquisito Mariotti & Pecini, Pmi attiva nella produzione di miscelatori e «agitatori» impiegati soprattutto nel settore alimentare, farmaceutico e della cosmetica.

    – di Vittorio Carlini

    • News24

    Domande & risposte

    Quali soono le indicazioni dell'analisi tecnica sul titolo di Interpump?

    • News24

    Ricerca e brevetti i segreti dei cinque campioni di Piazza Affari

    I freni al carbonio ceramico di Brembo, le macchine per impacchettare il the di tutto il mondo di Ima, i sistemi di pompaggio evoluto di Interpump, i test per diagnosticare le infezioni da virus Zika di Diasorin e le piattaforme digitali di configurazione di Reply. Sono le innovazioni tecnologiche

    – di Casadei, Meneghello, Ronchetti, Biondi, Vesentini

    • News24

    Borsa, ecco i 5 fuoriclasse con utili e ricavi alle stelle nei 10 anni della crisi

    Gli ultimi 10 anni non sono stati una passeggiata per l'economia italiana a giudicare dall'andamento dei principali indicatori macroeconomici. In un decennio difficile in cui il Pil in termini reali è calato del 6,5%, la disoccupazione è passata dal 6 all'11%, la produzione è rimasta al palo e la

    – di A. Franceschi e F. Pavesi

    • News24

    Borse in rosso con Wall Street. Milano zavorrata da Generali

    Chiusura debole per le Borse europee (segui qui i principali indici), frenate dai realizzi, nonostante le indicazioni incoraggiante contenute nel Bollettino economico della Banca centrale europea. La Commissione Ue ha rivisto al rialzo le stime di crescita del Pil nella zona euro all'1,7% per

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Le mid cap di Milano fanno meglio delle big

    "In medio stat virtus". Cioè: "La virtù è nel mezzo". Un adagio che vale anche in Borsa? Non sempre ma alle volte sì. Così è il caso delle Pmi di Piazza Affari nel primo trimestre del 2017. Le medie (e piccole) capitalizzazioni, infatti, hanno fin qui realizzato una performance migliore rispetto

    – Vittorio Carlini

1-10 di 88 risultati