Aziende

Intek

Intek è una società di partecipazioni finanziarie che opera per acquisire e gestire aziende, prevalentemente industriali, e per condurle ad una piena valorizzazione. A partire dall'esercizio 2007, con il perfezionamento della fusione per incorporazione di Gim - Generale Industrie Metallurgiche, Intek è diventata una holding di partecipazioni con prevalenti interessi nel settore industriale della produzione di elastomeri per il settore dell’information technology e di componenti per il comparto automobilistico ed elettrico. Attualmente l’obiettivo di Intek è quello di investire il proprio patrimonio in aziende che divengano parte di un portafoglio di partecipazioni diversificate - industriali, finanziarie e di servizi – ma equilibrato dal punto di vista del ritorno sul capitale investito e in grado di generare un flusso di profitti e dividendi costante nel tempo. Per questo, nell’ambito della sua azione finanziaria, Intek stimola la partecipazione del management delle singole imprese partecipate, allo sviluppo delle strategie aziendali per quanto concerne i prodotti ed i mercati e concede loro piena responsabilità gestionale.

Sono diversi i criteri di selezione che Intek adotta nella scelta delle aziende da acquisire: la presenza di concrete possibilità di valorizzazione e di elevate attese di ritorno dell’investimento; le aspettative di crescita dei comparti in cui sono fatti gli investimenti; una durata dell’investimento non superiore a tre anni e con concrete possibilità di disinvestimento; una leadership di nicchia, in un mercato sopranazionale; un brand riconosciuto che identifichi sul mercato un posizionamento di qualità; la presenza in settori merceologici diversificati che permetta di compensare i rischi dei singoli settori; una solida cultura imprenditoriale che renda le aziende in portafoglio autonome; una struttura tale da consentire la flessibilità e l’efficacia necessarie per rispondere a cambiamenti di tecnologia e di mercato.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Intek
    • News24

    ArcelorMittal torna in utile e vede rosa nel futuro dell'acciaio

    Un bilancio finalmente di nuovo in utile, un outlook positivo non solo per il gruppo, ma per tutto il settore dell'acciaio, e una rinnovata attenzione per l'Italia, dove conferma un «alto interesse» per l'Ilva e annuncia una joint venture nella componentistica con il gruppo Cellino-Cnl. Dopo anni

    – di Sissi Bellomo

    • News24

    Perché sempre più imprese italiane finiscono in mani estere

    Non è un Paese per multinazionali. Il Bel Paese non è mai stato terreno fertile per i grandi gruppi, tanto meno per quelli con respiro internazionale. Le poche multinazionali che c'erano prima della crisi erano però tutte italiane. Oggi molte, per un motivo o per l'altro, hanno ammainato il

    – di Antonella Olivieri

    • News24

    Il Ceo perfetto? E' «sociale»

    La filantropia? Ha un impatto sociale significativo solo se al volante c'è il capo azienda, in grado di trasmettere a tutta la sua organizzazione il senso dell'impegno comune verso una causa benefica. Una linea di pensiero, questa, molto comune negli Stati Uniti, dove da secoli i maggiori

    – Laura La Posta

    • News24

    Imprenditore e tecnico per gestire la complessità

    La rimodulazione del rapporto fra imprenditore e impresa è in atto. Ma va intensificata. Nell'Italia delle fabbriche si inizia a scorgere il profilo di un nuovo imprenditore. La traiettoria storica del Paese giolittiano e einaudiano - una economia agricola, la piccola impresa privata e una

    • News24

    Dialogo Toscana-Brescia per il rame italiano in crisi

    Un calo della domanda del 50% negli ultimi anni, in un contesto di sovracapacità produttiva conclamata. Il mercato dei laminati in rame (copertura di tetti, grondaie, lattoneria in generale) si restringe in tutta Europa trascinato verso il basso dalla crisi dell'edilizia. E in Italia, nei soli

    • News24

    Mittel prepara un nuovo riassetto

    Sono trascorsi diversi mesi da quando Gateano Casertano, all'unanimità, è stato eletto direttore generale di Mittel. L'arrivo del manager doveva coincidere con

    – Laura Galvagni

    • Agora

    Chi siede nel nuovo Cda di Eni?

    Nuovo consiglio di amministrazione per Eni dopo l'assemblea degli azionisti di ieri. Emma Marcegaglia è stata eletta alla presidenza con il 98% dei consensi. Con lei siederanno nel board: cinque uomini e due donne. La percentuale femminile nel consiglio di amministrazione con tre donne su 8 membri sale così al 37,5%, ben superiore al 20% richiesto dalla legge Golfo-Mosca (120 del 2011) al primo rinnovo. Chi siederà nel board del primo gruppo petrolifero nazionale? Dalla lista del ministero d...

    – Monica D'Ascenzo

1-10 di 40 risultati