Aziende

Indesit

Indesit Company è una multinazionale italiana che opera nella produzione e commercializzazione di grandi elettrodomestici come lavabiancheria, asciugabiancheria, lavastoviglie, frigoriferi, congelatori, cucine, cappe, forni e piani di cottura.

Fondata nel 1975 e quotata dal 1987 alla Borsa di Milano, Indesit struttura la produzione attraverso 16 stabilimenti (situati in diverse località tra Italia, Polonia, Regno Unito, Russia e Turchia) nei quali sono occupate circa 16.000 persone. I principali marchi del Gruppo Indesit sono Indesit, Hotpoint-Ariston e Scholtès. Fondata nel 1953 a Torino con la denominazione Spirea, la società ha cambiato nome altre tre volte fino a che nel 1961 non ha assunto la ragione sociale definitiva con la denominazione Indesit. Proprio Indesit si è specializzata quindi nella produzione di tutti gli elettrodomestici per la casa (lavatrici, frigoriferi, congelatori, lavastoviglie e cucine), ma anche televisori e registratori di cassa.

Nel 1980 la Indesit è entrata in una grossa crisi ed è stata posta in amministrazione controllata fino a che nel 1987 è stata acquistata all'asta dalla Merloni Elettrodomestici, fino ad allora sua principale rivale nel mercato italiano. Successivamente Indesit è diventato il primo marchio dell'azienda, tanto che nel febbraio 2005 la Merloni Elettrodomestici viene rinominata Indesit Company e viene controllata dalla Fineldo, holding finanziaria facente capo alla famiglia Merloni. Proprio nel 2010 Andrea Merloni viene nominato Presidente, succedendo dopo 35 anni al padre Vittorio che nel contempo ha assunto la carica di Presidente Onorario. Il modello di corporate governance di Indesit Company resta quello ordinario che prevede la presenza del Consiglio di Amministrazione, del Collegio sindacale e di un revisore esterno.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Marchi e brevetti | Indesit | Produzione | Andrea Merloni | Italia | Borsa di Milano | Fineldo |

Ultime notizie su Indesit
    • News24

    Per rilanciare la produttività anche la politica deve fare di più

    Per l'industria italiana, una costante degli ultimi 50 anni è la ricerca del proprio spazio nella continua ricomposizione della proprietà e del controllo del capitalismo mondiale. La posizione è sfortunatamente di obiettiva debolezza, a causa dei risaputi limiti del Sistema Italia. Come mostrano i

    – di Andrea Goldstein

    • News24

    Gli italiani ai vertici delle aziende di moda straniere/Fabio D'Angelantonio

    Dal 2016 è amministratore delegato di Loro Piana, azienda tessile italiana, emblema del tessile made in Italy di lusso, dal 2013 parte del gruppo Lvmh. Ha sostituito il francese Matthieu Brisset. Quarantanove anni, D'Angelantonio si è laureato alla Luiss di Roma e ha lavorato nel marketing di Fiat,

    • News24

    Ancona-Roma in treno: viaggio nell'Italia a bassissima velocità

    Il FrecciaRossa 9811 da Milano arriva nella stazione di Ancona poco dopo le 21 di un venerdì sera. Ha 20 minuti di ritardo: «Lo fa sempre, qualche volta anche peggio; ma per le Marche è già una rivoluzione che l'Alta Velocità sia arrivata qui» commenta il dirimpettaio di posto, con pesante accento

    – di Simone Filippetti

    • News24

    Non solo Embraco: elettrodomestici in Italia sotto la soglia dei 10 milioni di pezzi

    La produzione di grandi elettrodomestici in Italia scende ancora (-9,5%) e passa al di sotto della soglia piscologica dei 10 milioni di unità. La conferma arriva dalla relazione annuale di Ceced Italia, l'associazione che raggruppa i produttori di apparecchi domestici e professionali. «Il 2017

    – di Matteo Meneghello

    • News24

    I Merloni si ricomprano la vecchia Merloni

    Vittorio Merloni, che per 30 anni è stato il patron della Indesit, amava spesso raccontare che negli anni '30 quando suo padre Aristide tornò, ex operaio, da Torino a Fabriano, per fondare la futura Ariston (poi Indesit), il prete di Albacina, piccolo paesino dell'appennino marchigiano, gli prestò

    – di Simone Filippetti

    • News24

    Electrolux perde la commessa Ikea e 100mila frigoriferi

    Doccia svedese per Electrolux. Ikea sceglie Whirlpool e lascia il gigante svedese degli elettrodomestici, sottraendo per il 2018 forse 100mila frigoriferi d'incasso (dati stimati dai sindacati)e migliaia di lavastoviglie e piani cottura.

    – di Emanuele Scarci

    • Agora

    Whirlpool sposta il quartier generale a Milano - Bilancio del 1Q in rosso

    Milano e la Lombardia «sono un'area su cui il Paese può contare e scommettere. E questo è un ulteriore messaggio dell'attrattività di questo territorio a livello internazionale»: lo ha detto ieri il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni all'inaugurazione del nuovo quartiere generale di Whirlpool Emea a Pero, vicino al nascente Humane Tecnopole di Milano. La visita di Gentiloni è un segnale positivo e ha dato un po' di carica al team di Whirlpool Emea, forse un po' demoralizzato dai tempi lun...

    – Emanuele Scarci

    • News24

    Lavastoviglie, meno consumi e più igiene

    C'è la lavastoviglie per chi riceve spesso ospiti, per chi mangia solo una volta al giorno in casa, per chi, essendo anziano, fatica a piegarsi, e (grazie a brevetti italiani) c'è anche la lavastoviglie "per i bambini", ai quali occorre garantire l'igiene più totale. Nel panorama più recente di

    – di Paola Guidi

1-10 di 487 risultati