Ultime notizie:

Ildikó Enyedi

    • News24

    Oscar, quattro nomination per il film di Luca Guadagnino

    Luca Guadagnino ce l'ha fatta: l'ultimo lavoro del regista palermitano, Chiamami col tuo nome, č stato candidato all'Oscar per il miglior film e sarŕ tra i grandi protagonisti della cerimonia in programma domenica 4 marzo.Coprodotto da diverse nazioni, Call me by your name (questo il titolo

    – di Andrea Chimento

    • Agora

    "Corpo a Anima" racconta la vincitrice della Berlinale Ildikó Enyedi č un film junghiano "ma non troppo"

    Endre (Géza Morcsányi) non riesce a muovere parte del braccio sinistro. Mária (Alexandra Borbély) non sente gli impulsi della tattilitŕ e dei sentimenti in generale. Entrambi lavorano nel macello di una non precisata cittadina ungherese, l'uno come direttore, l'altra come addetta al controllo di qualitŕ. Senza saperlo, nella notte fanno lo stesso sogno, in cui due cervi, un maschio e una femmina, pascolano in un bosco. Corpo e Anima, scritto e diretto da Ildikó Enyedi, ha vinto lo scorso anno la...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Profonditŕ e onirismo in «Corpo e anima»

    Nel primo weekend del 2018 arriva nelle sale italiane uno dei protagonisti della scorsa annata cinematografica: «Corpo e anima», vincitore dell'Orso d'oro al Festival di Berlino 2017. Diretto dall'ungherese Ildikó Enyedi, il film racconta di un mattatoio nei pressi di Budapest dove arriva una nuova

    – di Andrea Chimento

    • Agora

    Berlinale '67 ha vinto l'umorismo nero di "On body and soul" dell'ungherese Ildikó Enyedi

    A Berlino ha vinto un film bellissimo "On Body an soul" Ildikó Enyedi, regista ungherese 62enne, vincitrice della camera d'or a Cannes nel 1989 con My 20th Century, ha girato un film che non rispecchia per nulla la sua apparenza mite e bonaria. On Body and soul č nero, spiazzante, politically uncorrect e ha piů di Buńuel che del cinema problematico dell'Est cui siamo abituati. On body and soul racconta la storia d'amore tra Endre (Morcsányi Géza) e Mária (Alexandra Borbély), direttore finanziar...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    A Berlino trionfa «On Body and Soul» di Ildikó Enyedi

    L'Orso d'oro va all'Ungheria: «On Body and Soul» di Ildikó Enyedi ha vinto il premio piů importante del sessantasettesimo Festival di Berlino. Era dal 2009 (anno de «Il canto di Paloma» di Claudia Llosa) che il riconoscimento principale della kermesse non andava a una regista donna. «On Body and

    – di Andrea Chimento

    • Agora

    Berlinale '67. L'Orso č cattivissimo: umorismo nero, risate e impegno politico. Il festival comincia in grande forma con «On body and soul», «T2» e «Félicité»

    Bentornata Berlinale. Dopo anni di inaugurazioni un po' annacquate, con gusci magnificenti ma vuoti, il festival veste di nuovo i suoi panni: firme senza il megafono dello showbiz, capaci di dar voce a formule e quotidianitŕ diverse, mondi negletti, umiliati e offesi. Ildikó Enyedi, regista ungherese 62enne, vincitrice della camera d'or a Cannes nel 1989 con My 20th Century, ha girato un film che non rispecchia per nulla la sua apparenza mite e bonaria. On Body and soul č nero, spiazzante, pol...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Festival di Berlino: č il giorno di «The Dinner» con Richard Gere

    Dopo l'apertura di ieri con «Django», il concorso di Berlino entra nel vivo con la presentazione di «The Dinner» di Oren Moverman.Tra i titoli piů attesi della competizione tedesca, il film annovera un quartetto d'attori d'eccezione: Richard Gere, Rebecca Hall, Steve Coogan e Laura Linney.I quattro

    – di Andrea Chimento