Persone

Ignazio Visco

Ignazio Visco è nato il 21 novembre del 1949 a Napoli ed è un economista italiano.

Attualmente è Governatore della Banca d'Italia, al posto dell'uscente Mario Draghi.

Dal 1° gennaio 2013 riveste anche l'incarico di Presidente del Direttorio integrato dell'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni - IVASS.

Laureatosi nel 1971 in Economia e Commercio alla Sapienza di Roma con il massimo dei voti, viene assunto l’anno successivo in Banca d’Italia ed inviato alla University of Pennsylvania per completare gli studi qui consegue un Master of Arts (1974) e un Ph.D. in Economics (1981).

Tornato in Italia nel 1974, è assegnato al Servizio Studi, di cui diviene Capo nel 1990. Coordina il Gruppo di lavoro per la costruzione del Modello trimestrale dell'economia italiana (1983-86), partecipa allo studio e alla definizione di interventi di politica monetaria e del cambio, rappresenta l'Istituto e ricopre incarichi in organismi nazionali (tra i quali, Istat, CNEL, CNR e Presidenza del Consiglio dei Ministri) e internazionali (OCSE, UE, BRI).

Dal 1997 al 2002 è chief economist e direttore del dipartimento economico dell'Ocse, sovrintendendo all'attività di analisi delle economie e delle politiche dei paesi industriali ed ai progetti di ricerca sui principali problemi economici e finanziari mondiali.

E' Membro di diversi gruppi e comitati internazionali, come il Comitato dei Supplenti del G-10 (nel quale poi rappresenta la Banca d'Italia dal 2004 al 2006) e la Commission on Global Ageing del Center for Strategic and International Studies di Washington.

Autore di diverse pubblicazioni,è stato co-direttore della rivista Politica economica, membro del Gruppo consultivo per il settore economia della Società Editrice "Il Mulino", del Comitato consultivo della Scuola Normale Superiore di Pisa, del Comitato scientifico della Scuola Superiore di Economia (SSE) di Venezia e presidente del Consiglio scientifico dell'International Center for Monetary and Banking Studies di Ginevra.

E' membro della Società Italiana degli Economisti, della Società Italiana di Statistica, dell'American Economic Association, del Consiglio italiano per le Scienze Sociali e dell'Associazione "Il Mulino".

Riveste anche il ruolo di componente del Comitato dei Supplenti del G-7, del Comitato dei Supplenti del G-20, del Comitato Economico e Finanziario della UE, del gruppo di lavoro n. 3 del Comitato di Politica Economica dell'OCSE e supplente nel Consiglio di amministrazione della BRI.

Ha ricevuto diversi titoli: il Leontief Award for Best Dissertation in Quantitative Economics (Eastern Economic Association, 1982) ed il premio "Best in Class", Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (2006).

Ha ricevuto diverse onorificienze: Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (2 giugno 1991), Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (27 dicembre 1993), Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (2 giugno 2002), Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (2 giugno 2007) e Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (25 ottobre 2011).

Ignazio Visco è sposato ed è padre di tre figlie.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Ignazio Visco
    • News24

    Padoan: escluso bail in sulle banche italiane. Visco: problemi per 7-8 miliardi

    Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, al termine del G20 di Chengdu, è stato categorico. E, dopo aver affermato che sul terreno di risanamento e crescita economica il Governo terrà la barra dritta, ha escluso che nell'immediato sia necessario far ricorso ai meccanismi di autosalvataggio, o

    – Rossella Bocciarelli

    • News24

    Se l'obiettivo prioritario è evitare le svendite

    Nella sua conferenza stampa di giovedì scorso il presidente della Bce, Mario Draghi, ha motivato la necessità di far ricorso, in circostanze straordinarie, a un paracadute pubblico per offrire una soluzione al problema dei crediti deteriorati accumulati dalle banche in otto anni di crisi. E per

    – Rossella Bocciarelli

    • NovaCento

    Consigli per le letture.. da parte dei miei Allievi

    Ero proprio a corto di idee: indeciso su come chiudere l'esame del mio corso di Comparative Innovation Policy. Davanti a me alcuni bravissimi Allievi della Scuola Superiore Sant'Anna, che si aspettavano "il domandone" per la lode. Non potevo deluderli.. All'improvviso mi sono ricordato del recente recente viaggio Roma - Francoforte. Seduto accanto a me, assolutamente per caso, c'era Mario Draghi, probabilmente di ritorno in ufficio dopo un passaggio romano. Come un fiume in piena, nella mia tes...

    – Alberto Di Minin

    • News24

    Banca d'Italia: con Brexit crescita del Pil sotto l'1%

    Tuttavia, come aveva spiegato il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco nel suo recente intervento all'Abi, una drastica caduta dell'attività produttiva nel Regno Unito produrrebbe un impatto negativo sul Pil italiano pari a un quarto di punto percentuale.

    – Rossella Bocciarelli

    • News24

    Bankitalia: Pil Italia 2016 sotto 1% con effetti Brexit

    L'effetto Brexit sull'economia italiana potrà essere «non trascurabile» anche se «limitato» sul Pil e portare ad un rallentamento dell'economia, con una crescita che «potrebbe collocarsi poco sotto l'1 per cento quest'anno e attorno all'1 il prossimo (era attesa all'1,2%, ndr)». E' la stima

    – Alessia Tripodi

    • News24

    Rallenta la crescita delle sofferenze bancarie

    Ignazio Visco ha ricordato che alla fine dello scorso anno sul sistema bancario gravavano 360 miliardi di crediti deteriorati: 210 miliardi riguardavano debitori insolventi(sofferenze lorde, quelle che a maggio sono scese a quota 200) e 150 miliardi corrispondevano a inadempienze probabili, o esposizioni scadute o sconfinanti.

    – Rossella Bocciarelli

    • News24

    Visco: Npl problema, non emergenza

    Del resto, ricorda Ignazio Visco «la normativa europea prevede la possibilità di interventi pubblici di natura precauzionale anche sul fronte della capitalizzazione, con riferimento ai risultati delle prove di stress».

    – Rossella Bocciarelli

    • News24

    Su Plus 24: bond, azioni e iniziative del governo, l'indagine sulle banche

    Sul Sole 24 Ore di sabato 9 luglio il resoconto dell'Assemblea annuale dell'Abi in cui Ignazio Visco ha ricordato che «la normativa europea prevede la possibilità di interventi pubblici di natura precauzionale anche sul fronte della capitalizzazione, con riferimento ai risultati delle prove di stress».

1-10 di 990 risultati