Persone

Ignazio La Russa

Ignazio La Russa è un politico italiano, tra i fondatori del partito Fratelli d'Italia. E' stato Ministro della Difesa del IV Governo Berlusconi ed anche Reggente del partito di Alleanza Nazionale, prima che questo confluisse nel PdL.

In passato, durante la sua militanza in An, La Russa ha anche ricoperto i ruoli di Presidente dei Deputati, Vice Presidente Vicario e Coordinatore Nazionale del partito. La sua prima volta come deputato risale al 1992, per poi essere riconfermato alla Camera nel 1994, nel 1996, nel 2001, nel 2006 e nel 2008. Avendo maturato idee di destra fin da giovane, durante gli anni degli studi La Russa si è iscritto al Fronte della Gioventù (il movimento giovanile del Msi), di cui è diventato responsabile nel 1971, all’età di 24 anni. Ignazio ha preso la vocazione per la politica dal padre, Antonino La Russa, storico senatore del Msi.

Ignazio La Russa, che possiede una laurea in Giurisprudenza conseguita presso l’Università degli Studi di Pavia, prima di dedicarsi esclusivamente alla politica ha esercitato come avvocato, assumendo anche la difesa di parte civile nei Processi per alcuni omicidi effettuati ad opera delle Brigate Rosse negli anni Settanta.

Nel Dicembre del 2012, dopo aver lasciato il Pdl, ha fondato con Giorgia Meloni e Guido Crosetto il partito Fratelli d'Italia.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Ignazio La Russa
    • News24

    Alla Camera eletti i vicepresidenti. Pd fuori dai questori

    L'Aula della Camera ha eletto i componenti dell'Ufficio di presidenza di Montecitorio. I vicepresidenti sono: Mara Carfagna (Fi), Maria Edera Spadoni (M5S), Lorenzo Fontana (Lega) e Ettore Rosato (Pd). I questori sono Riccardo Fraccaro (M5S), Gregorio Fontana (Fi) ed Edmondo Cirielli (Fdi). «Con

    – di N. Barone e A. Gagliardi

    • News24

    Senato, eletti i vicepresidenti: Calderoli, Rossomando, La Russa,Taverna

    L'Aula di Palazzo Madama ha eletto i suoi 4 vicepresidenti: Roberto Calderoli della Lega con 164 voti e Ignazio La Russa per Fratelli d'Italia con 119 voti, Paola Taverna del M5S con 105 e Anna Rossomando del Pd con 63 preferenze. Intanto, sul fronte dellla trattativa per il governo, il Quirinale

    – di Redazione Roma

    • News24

    Camere: con il risiko dei vicepresidenti torna in gioco il Pd, M5s punta sui questori

    Chiusa la partita sui presidenti delle Camere, si è aperta quella dei quattro vicepresidenti, dei tre questori e degli otto segretari. Le votazioni si terranno domani a Palazzo Madama e giovedì a Montecitorio. Avviene per schede, è segreta, come quella dei presidenti ed avviene con il meccanismo

    – di A. Gagliardi e A. Marini

    • News24

    Presidenze Camere, dopo la riunione dei capigruppo posizioni ancora distanti

    Sulla partita per le presidenze di Camera e Senato M5S e centrodestra, i vincitori delle elezioni, cercano la quadra. Che però sembra ancora lontana. Dopo il no dei Cinque Stelle al nome proposto dal centrodestra per la presidenza del Senato, Paolo Romani, si riparte infatti da zero. Domani le due

    – di Redazione Roma

    • News24

    Leone e altri (nomi di) animali: quando il vip «battezza» con fantasia

    A ciascuno il suo Royal Baby. Agli inglesi il monellissimo «Little George», fliglio primogenito nel quale William duca di Cambridge e Kate Middleton si sono compiaciuti. A noi Leone Lucia, primo nato della coppia da 40 milioni di follower complessivi (in due) composta dal rapper Fedez e dalla

    – di Francesco Prisco

    • News24

    Elezioni 2018: Casini, Bonino e Prestigiacomo i decani del nuovo Parlamento

    Alle elezioni politiche del 1983 la Democrazia cristiana portò alla Camera due esordienti: uno si chiamava Sergio Mattarella; l'altro, più giovane (28 anni), era Pier Ferdinando Casini. Un quarto di secolo dopo il primo si ritrova al Quirinale a ricoprire il più alto ruolo istituzionale, il secondo

    – di Riccardo Ferrazza

    • News24

    Prove di dialogo con M5S per Zingaretti, Fontana verso giunta a impronta leghista

    Due settimane per mettere a punto gli equilibri di maggioranza. E' questo, giorno più giorno meno, il timing che il neo-governatore leghista Attilio Fontana si è dato per la formazione della nuova Giunta regionale della Lombardia con gli alleati del centrodestra dopo la larga vittoria. Nel Lazio

    – di Redazione Roma

    • News24

    Regionali, centrodestra: nel Lazio spunta l'ipotesi Parisi

    Non solo politiche. Il 4 marzo (seggi aperti solo la domenica, dalle 7 alle 23) si voterà anche per il rinnovo dei presidenti e dei consigli regionali di Lazio e Lombardia. In Lombardia la corsa è a quattro. Per il centrodestra il leghista Attilio Fontana(dopo la decisione del governatore uscente

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Matteoli, ai funerali tutto lo stato maggiore del centrodestra

    Tutto lo stato maggiore maggiore del centrodestra era presente nella chiesa di Santa Maria sopra la Minerva a Roma per assistere ai funerali del senatore Altero Matteoli, che sono svolti questa mattina.

    – di Redazione Online

1-10 di 1029 risultati