Aziende

Ibm

International Business Machines Corporation, comunemente conosciuta come Ibm o Big Blue, è la più grande azienda informatica del mondo ed anche una delle più antiche. Con un organico di 400 mila dipendenti circa, la società americana opera nel complesso in 170 Paesi e produce microprocessori, supercomputer, server, software per lo sviluppo e la gestione di infrastrutture informatiche.

Fondata nel 1888 ad Endicott, vicino a New York, l’azienda ha assunto l’attuale ragione sociale nel 1911, per volontà di Thomas J. Watson che ha rilevato l’attività di Hermann Hollerith, l’inventore della scheda perforata. Dopo la quotazione alla Borsa di New York, nel 1927 è stata inaugurata la filiale italiana e nel 1995 è nata la divisione software della società. Nel 2004 Ibm Corporation ha ceduto a Lenovo (azienda leader in Cina e sui mercati asiatici attiva nella produzione di PC, Cellulari, server e periferiche) Pc Global, la parte dell'azienda che produce computer desktop e portatili.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Ibm
    • News24

    Nata in giardino la supercar 4.0 Dallara

    La vettura numero due è dell'ad Andrea Pontremoli, ex Ibm dal 2007 passato a occuparsi di auto da corsa.

    – di Silvia Baruffaldi e Ilaria Vesentini

    • NovaOther

    Un approccio di sistema per la cybersecurity

    Nòva24-Il Sole 24 Ore, in collaborazione con il Cini e Unindustria e con la partnership di Audi, Ibm e Tim, organizza il prossimo mercoledì 22 settembre la seconda tappa del road show "Cyber Security. ... Francesco Teodonno, Security Leader di Ibm Italia, presenterà le soluzioni dell'azienda in questo settore: "Per le imprese diventa fondamentale avvalersi di tecnologie, soluzioni e competenze d'avanguardia.

    – nova24

    • News24

    Addio gestori umani: arrivano i primi due Etf guidati da intelligenze artificiali

    Il cuore pulsante è il potente sistema Watson di intelligenze artificiali, sviluppato da Ibm, che processa in tempo reale senza interruzioni i big data su qualcosa come seimila titoli statunitensi: analisi tecnica e fondamentale, correlazioni, news, ma anche "rumore" sui social media.

    – di Enrico Marro

    • News24

    Dalla diagnosi alle cure il robot pensa alla salute

    In questo campo, uno dei competitor più importanti è Ibm, che con il suo programma Watson for health, sta applicando le tecnologie cognitive per aiutare le organizzazioni sanitarie, sia pubbliche sia private, a estrarre senso dai big data già in loro possesso non solo per fare diagnosi più accurate ma anche per elaborare piano di prevenzioni.

    – di Guido Romeo

    • NovaOther

    Come la blockchain trasformerà la salute

    E infatti, secondo uno studio Ibm, entro il 2020 più della metà delle aziende del settore avrà adottato soluzioni basate su questa innovazione. ... Oltre al paternariato tra Ibm Watson e la Fda statunitense, ampliato da poco anche ai Cdc, sono già partiti dei progetti pilota, come il MediLedger, in cui sono coinvolte Genentech e Pfizer, mentre Philips ha lanciato il "Philips Blockchain lab" per valutare come questa tecnologia può essere impiegata nel settore sanitario.

    – Francesca Cerati

    • News24

    Primati, limiti e bolle delle regine hi-tech

    Allo stesso tempo, da quindici anni a questa parte, sono cresciuti servizi internet che sembrano macchine per stampare utili, come Google e Facebook, si sono ridefiniti i giganti informatici più antichi come Apple e Microsoft, generando profitti straordinari, ha continuato a svilupparsi un gigante elettronico come Intel, ha ritrovato un'identità l'Ibm e si avvicina all'utile persino Twitter.

    – di Luca De Biase

    • News24

    Ecco il primo Etf che investe sulle «quote rosa»

    Nel suo portafoglio ci sono ben 169 società diverse: quelle più rappresentative risultano essere Pfizer (5,96% del totale), Coca-Cola (5,34%), Pepsi (4,43%), Amgen (3,83%) e Ibm (3,81%).

    – di Enrico Marro

    • News24

    Tecnologia Cloud, Google e Cisco partner per sfidare Amazon AWS

    Un paio d'anni fa, quando Diane Greene fu nominato a capo della divisione cloud di Google, le cose non andavano benissimo. Il dominio di Amazon Web Service pareva incolmabile. C'era da lavorare sodo. Negli stessi giorni quelli di Cisco nominavano Chuck Robbins ceo, e anche per la compagnia con sede

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    Dalla coreana SparkLabs nuovo fondo da 100 milioni di dollari per le startup della blockchain

    Il progetto vede protagonisti alcuni esponenti di spicco del mondo dei venture capital, come per esempio il neo direttore del fondo Joyce Kim, già Vice President in Freestyle Capital e cofondatrice di Stellar Development Foundation, azienda specializzata nei sistemi di pagamento open source e salita alla ribalta delle cronache nei giorni scorsi per la collaborazione stretta con Ibm nel campo dei servizi di trasferimento di denaro su scala internazionale (ovviamente basati su blockchain).

    – di G.Rus

    • NovaCento

    AI: i suoi primi 50 anni? 10 anni dopo

    Mi sembra impossibile, eppure sono già passati 10 anni da quando ho scritto il mio primo post completamente dedicato all'Artificial Intelligence e, ancora adesso, definire che cosa sia esattamente l'AI rimane difficile. Scienza o fantascienza? Anche se a volte sembra fantascienza (o addirittura magia), l'Artificial Intelligence è scientifica e deterministica: non c'è nulla che non capiamo o che succede senza che sia possibile capirne il motivo (anche se può essere estremamente laborioso e costos...

    – Marco Varone

1-10 di 1840 risultati