Persone

Hillary Clinton

Hillary Diane Rodham, coniugata Hillary Rodham Clinton, è nata il 26 ottobre del 1947 a Chicago ed è una politica statunitense. È considerata una delle donne più potenti degli Stati Uniti. Candidata del partito democratico alle elezioni presidenziali statunitensi l'8 novembre 2016 ha perso contro il rivale repubblicano Donald Trump.

Dal 3 gennaio del 2001 al 21 gennaio del 2009, è stata senatrice di New York.

Tra il 21 gennaio del 2009 ed il 31 gennaio del 2013 ha ricoperto il ruolo di 67° Segretario di Stato degli Stati Uniti.

In seguito al matrimonio con Bill Clinton nel 1975, Hillary è divenuta prima first lady dell’Arkansas e, successivamente all’elezione del marito come Presidente americano nel 1993, first lady degli Stati Uniti.

Accanto al marito Bill, Hillary Clinton ha avuto non solo un ruolo di rappresentanza ma anche importanti incarichi di governo. Ad esempio al suo nome rimane legata la tentata riforma del sistema sanitario degli Stati Uniti, portata avanti senza successo tra il 1993 e il 1994.

Hillary Clinton ha ricoperto il ruolo di senatore dello Stato di New York, carica da cui si è dimessa per assumere quella di Segretario di Stato.

Nel 2007 la Clinton ha annunciato la propria candidatura alle presidenziali del 2008, alle quali è stata però sconfitta da Barack Obama. E' stato proprio quest’ultimo a proporle l’incarico di Segretario di Stato.

Hillary Clinton è una delle poche first lady ad avere avuto una propria carriera professionale di successo: è infatti laureata in legge ed è un affermato avvocato.

Ultimo aggiornamento 09 novembre 2016

Ultime notizie su Hillary Clinton
    • News24

    Viaggio nella fabbrica delle idee di Trump

    Ha però lasciato traccia indelebile: era stato l'autore nel 2016 con lo pseudonimo di Publius Decius Mus - simbolo di sacrificio in battaglia - d'un saggio pubblicato dalla Claremont Review dal titolo "The Flight 93 Election", che paragonava il pericolo di eleggere Hillary Clinton e non Trump a una rinuncia dei passeggeri del fatidico volo dirottato l'11 settembre da al Qaeda a insorgere e farlo precipitare.

    – di Marco Valsania

    • News24

    «Buone notizie» da Kim, ma è l'Iran il fronte caldo della politica estera Usa

    Il fronte russo costringe a difficili equilibrismi Trump, che resta sotto le pesanti ombre dell'inchiesta Russiagate, lo scandalo sulle interferenze di Mosca nelle elezioni e la possibile collusione della propria campagna con gli interessi russi che volevano la sconfitta di Hillary Clinton.

    – di S. Carrer e M. Valsania

    • News24

    Trump: sanzioni alla cerchia di Putin. Colpito il re dell'alluminio Deripaska

    Citando una serie di «attività maligne» attribuite alla Russia di Vladimir Putin, il Tesoro americano ha aperto un nuovo fronte che può colpire duramente l'economia russa: mentre la lista nera degli oligarchi e dei dirigenti posti sotto sanzioni che congelano i loro patrimoni milionari negli Stati

    – di Antonella Scott

    • News24

    Facebook,come le leggi Usa possono frenare l'impero anarchico di «Zuck»

    Alla fine, Mark Zuckerberg sbarcherà davvero al Congresso di Washington. Ma in una veste un po' diversa da quella che si prospettava negli anni d'oro della sua popolarità, quando l'opinione pubblica lo accreditava come un possibile outsider nella corsa alla Casa Bianca. Il fondatore di Facebook,

    – di Alberto Magnani

    • Info Data

    Trump e gli oltre 35mila tweet che ha scritto

    Oltre 35mila tweet. Questo è il numero stimato di messaggini pubblicati su Twitter da Donald Trump. Correva l'anno 2009 e da allora l'utilizzo di questo social network, da parte del presidente degli Stati Uniti d'America, ha ricevuto numerose attenzioni - e numerose critiche - da parte del mondo dei media. Il motivo è semplice: Trump può essere definito un vero e proprio "Troll in Chief" per l'uso sconsiderato e spesso immoderato di tale social. Il 45esimo presidente degli Stati Uniti ha assunto...

    – Master24

    • Agora

    Non dimenticare nel cassetto la diplomazia economica

    Un nuovo governo in Italia è ancora lontano, ma nel frattempo è lecito porsi la domanda di cosa dovrebbe fare il nuovo ministro degli Esteri. Quale agenda, dei nostri interessi nazionali, dovrebbe avere il nuovo responsabile della Farnesina ben chiara appesa alla parete nel suo studio per cercare di dare forza alla nostra diplomazia nel mondo? Primo punto da tenere in mente: non dimenticare che gli Stati Uniti restano la prima superpotenza nel globo e nessuno si può permettere di ignorare quest...

    – Vittorio Da Rold

    • Info Data

    Trump e Twitter: storia di una relazione tossica tra fake news e tweet compulsivi

    Oltre 35mila tweet. Questo è il numero stimato di messaggini pubblicati su Twitter da Donald Trump. Correva l'anno 2009 e da allora l'utilizzo di questo social network, da parte del presidente degli Stati Uniti d'America, ha ricevuto numerose attenzioni - e numerose critiche - da parte del mondo dei media. Il motivo è semplice: Trump può essere definito un vero e proprio "Troll in Chief" per l'uso sconsiderato e spesso immoderato di tale social. Il 45esimo presidente degli Stati Uniti ha assunto...

    – Master24

    • NovaCento

    Sull'antitrust dei dati. Cambridge Analitica, Facebook e noialtri

    Come un ragazzo rimproverato da un miliardo di mamme arrabbiate, Mark Zuckerberg ha detto che non lo farà più. Di certo, una quantità di testimonianze raccolte da inchieste giornalistiche del Guardian, del New York Times, Intercept e altri ha dimostrato la superficialità con la quale Facebook ha gestito per molto tempo la cessione di dati personali degli utenti a terze parti. Per anni, Zuckerberg ha sottovalutato il tema della privacy dicendo spesso che si trattava di un valore superato. Non era...

    – Luca De Biase

1-10 di 1887 risultati