Persone

Hillary Clinton

Hillary Diane Rodham, coniugata Hillary Rodham Clinton, è nata il 26 ottobre del 1947 a Chicago ed è una politica statunitense. È considerata una delle donne più potenti degli Stati Uniti. Candidata del partito democratico alle elezioni presidenziali statunitensi l'8 novembre 2016 ha perso contro il rivale repubblicano Donald Trump.

Dal 3 gennaio del 2001 al 21 gennaio del 2009, è stata senatrice di New York.

Tra il 21 gennaio del 2009 ed il 31 gennaio del 2013 ha ricoperto il ruolo di 67° Segretario di Stato degli Stati Uniti.

In seguito al matrimonio con Bill Clinton nel 1975, Hillary è divenuta prima first lady dell’Arkansas e, successivamente all’elezione del marito come Presidente americano nel 1993, first lady degli Stati Uniti.

Accanto al marito Bill, Hillary Clinton ha avuto non solo un ruolo di rappresentanza ma anche importanti incarichi di governo. Ad esempio al suo nome rimane legata la tentata riforma del sistema sanitario degli Stati Uniti, portata avanti senza successo tra il 1993 e il 1994.

Hillary Clinton ha ricoperto il ruolo di senatore dello Stato di New York, carica da cui si è dimessa per assumere quella di Segretario di Stato.

Nel 2007 la Clinton ha annunciato la propria candidatura alle presidenziali del 2008, alle quali è stata però sconfitta da Barack Obama. E' stato proprio quest’ultimo a proporle l’incarico di Segretario di Stato.

Hillary Clinton è una delle poche first lady ad avere avuto una propria carriera professionale di successo: è infatti laureata in legge ed è un affermato avvocato.

Ultimo aggiornamento 09 novembre 2016

Ultime notizie su Hillary Clinton
    • News24

    Sul Russiagate Trump sposa la linea di Putin

    Putin e Trump hanno mandato in scena il loro "reset". «Un buon inizio», era stato il primo commento di Donald Trump al termine delle due ore trascorse con Vladimir Putin da solo, con l'eccezione degli interpreti, nel Palazzo presidenziale di Helsinki. Questa era la parte del vertice che

    – di Antonella Scott

    • News24

    Oltre il Russiagate: che cosa dobbiamo aspettarci dal vertice Trump-Putin

    E ora che il dipartimento Usa alla Giustizia ha direttamente collegato allo Stato russo il furto e la diffusione di mail e documenti, entrando nel dettaglio dei cyberattacchi orchestrati ai danni della campagna elettorale di Hillary Clinton, la ricerca di un giro di parole accettabile per entrambi i partecipanti al summit sembra troppo complicata.

    – di Antonella Scott

    • News24

    Così operava l'unità segreta che ha hackerato i computer dei Democratici

    Le dodici spie russe incriminate per furto di dati nella vicenda Russiagate avevano un obiettivo ben preciso: Hillary Clinton e la sua corsa alle presidenziali Usa. ... E proprio in questo modo, secondo l'accusa, le spie russe sarebbero entrate in pieno controllo e possesso dei computer appartenenti al comitato elettorale di Hillary Clinton.

    – di Biagio Simonetta

    • News24

    La torre dei segreti: i soldi russi dietro al grattacielo di Trump

    La prima a essere tolta è stata la M, poi è stata la volta della P. Ben presto sono sparite anche la T, la R e la U. Era il luglio del 2017, Donald Trump era entrato alla casa Bianca da sette mesi e Washington brulicava di notizie di un suo incontro segreto con Putin durante un viaggio in Germania e dell'incontro di Donald Jr. con un avvocato russo che prometteva notizie infamanti su Hillary Clinton durante la campagna elettorale.

    – di Tom Burgis

    • News24

    Russiagate, incriminate 12 spie russe per furto online di dati

    New York - Dal Procuratore speciale del Russiagate Robert Mueller arriva uno "sgambetto" a Donald Trump: a pochi giorni dal suo summit con il leader del Cremlino Vladimir Putin, ha fatto scattare l'incriminazione di una dozzina di 007 di Mosca, accusati di aver orchestrato e portato a termine il colossale e imbarazzante furto di e-mail dalla campagna di Hillary Clinton durante le elezioni presidenziali americane del 2016 che alla fine videro proprio il successo di Trump.

    – di Marco Valsania

    • News24

    Alexandria, la ragazza anti Wall Street sciocca i democratici Usa

    Alexandria Ocasio-Cortez ha scioccato la sinistra d'America. Una donna di ventotto anni di origine latino-americana che ha lavorato per la campagna presidenziale del socialista Bernie Sanders vince le primarie democratiche per il seggio alla Camera di metà mandato, il voto del prossimo novembre.

    – di Angela Manganaro

    • News24

    Howard Schultz, da Starbucks a sfidante di Trump alle presidenziali

    Scena prima. Interno giorno. Davanti al mercato del pesce di Seattle, al 1912 di Pike Place, tre ragazzi, amici dai tempi dell'università, fondano il primo negozio Starbucks. E' il 31 marzo 1971. Jerry Baldwin, Zev Siegl, due insegnanti di inglese e l'aspirante scrittore Gordon Bowker, amano la

    – di Riccardo Barlaam

    • Agora

    Italjanskij Sojuz

    Qualche giorno prima delle elezioni del 4 marzo il New York Times si chiedeva se la Russia stesse cercando di manipolare gli elettori italiani, come già accaduto con gli inglesi per la Brexit e gli americani contro Hillary Clinton. La risposta che lo stesso NYT si dava era no, non ce n'era bisogno: gli italiani erano già filo-russi e sarebbero caduti da soli fra le braccia di Putin. Forse Mosca avrà distribuito qualche finanziamento occulto qui e là. Ma non c'è niente di nuovo sotto il sole: l'...

    – Ugo Tramballi

1-10 di 1902 risultati