Persone

Hillary Clinton

Hillary Diane Rodham, coniugata Hillary Rodham Clinton, è nata il 26 ottobre del 1947 a Chicago ed è una politica statunitense. È considerata una delle donne più potenti degli Stati Uniti. Candidata del partito democratico alle elezioni presidenziali statunitensi l'8 novembre 2016 ha perso contro il rivale repubblicano Donald Trump.

Dal 3 gennaio del 2001 al 21 gennaio del 2009, è stata senatrice di New York.

Tra il 21 gennaio del 2009 ed il 31 gennaio del 2013 ha ricoperto il ruolo di 67° Segretario di Stato degli Stati Uniti.

In seguito al matrimonio con Bill Clinton nel 1975, Hillary è divenuta prima first lady dell’Arkansas e, successivamente all’elezione del marito come Presidente americano nel 1993, first lady degli Stati Uniti.

Accanto al marito Bill, Hillary Clinton ha avuto non solo un ruolo di rappresentanza ma anche importanti incarichi di governo. Ad esempio al suo nome rimane legata la tentata riforma del sistema sanitario degli Stati Uniti, portata avanti senza successo tra il 1993 e il 1994.

Hillary Clinton ha ricoperto il ruolo di senatore dello Stato di New York, carica da cui si è dimessa per assumere quella di Segretario di Stato.

Nel 2007 la Clinton ha annunciato la propria candidatura alle presidenziali del 2008, alle quali è stata però sconfitta da Barack Obama. E' stato proprio quest’ultimo a proporle l’incarico di Segretario di Stato.

Hillary Clinton è una delle poche first lady ad avere avuto una propria carriera professionale di successo: è infatti laureata in legge ed è un affermato avvocato.

Ultimo aggiornamento 09 novembre 2016

Ultime notizie su Hillary Clinton
    • News24

    «President Bannon», uomo ombra di Donald Trump

    La rilancia con un forte messaggio anti-establishment e slogan sempre più aggressivi e provocatori sugli immigrati come sui rapporti razziali e contro la candidata democratica Hillary Clinton.

    – di Marco Valsania

    • News24

    Steve Miller, lo «stregone» in giacca e cravatta di Trump

    Ancora: «Nessuno deve negare che ci sono milioni di elettori illegali registrati nel nostro Paese», ha affermato rilanciando l'accusa, ripetutamente provata falsa, che Trump avrebbe perso il voto popolare - di ben tre milioni - per colpa di orde di clandestini che hanno tutti votato per Hillary Clinton.

    – di Marco Valsania

    • News24

    Nella battaglia sui visti bloccati spuntano le truffe e il «traffico» di cervelli

    Le potenti multinazionali dell'hi tech, che come noto hanno sostenuto apertamente la campagna anti-Trump di Hillary Clinton, sono infatti quelle che più beneficiano dei contratti temporanei di lavoro per gli stranieri: nel complesso, tra la California e New York il settore del software, web e tecnologie da lavoro a oltre 17 milioni di persone, il 12% dell'occupazione americana, e rappresenta oltre il 21% dell'output nazionale.

    – di Luca Battanta

    • News24

    Come sopravvivere all'era Trump (e al declino dell'America)

    Il secondo giorno ha ripetuto ai leader del Congresso la sua menzogna post-elettorale, secondo cui milioni di voti illegali gli avrebbero negato la maggioranza popolare andando a sostegno della sua avversaria, Hillary Clinton - e ha richiesto... Secondo Legrain, però, ci sarà un brusco risveglio: data la «disperata posizione negoziale della Gran Bretagna, anche un'amministrazione guidata da Hillary Clinton avrebbe imposto condizioni durissime a favore dell'industria americana».

    – di R. Frydman, K. Murphy e J. Stein

    • News24

    Hi-tech contro, «Rust Belt» arroccata

    Il senatore democratico della Virginia Tim Kaine, ex candidato alla vicepresidenza con Hillary Clinton, lo ha ricordato alla radio pubblica NPR, affermando che queste comunità, unite, mostrano in concreto la strada da seguire.

    – di Marco Valsania

1-10 di 1760 risultati