Persone

Hillary Clinton

Hillary Diane Rodham, coniugata Hillary Rodham Clinton, è nata il 26 ottobre del 1947 a Chicago ed è una politica statunitense. È considerata una delle donne più potenti degli Stati Uniti. Candidata del partito democratico alle elezioni presidenziali statunitensi l'8 novembre 2016 ha perso contro il rivale repubblicano Donald Trump.

Dal 3 gennaio del 2001 al 21 gennaio del 2009, è stata senatrice di New York.

Tra il 21 gennaio del 2009 ed il 31 gennaio del 2013 ha ricoperto il ruolo di 67° Segretario di Stato degli Stati Uniti.

In seguito al matrimonio con Bill Clinton nel 1975, Hillary è divenuta prima first lady dell’Arkansas e, successivamente all’elezione del marito come Presidente americano nel 1993, first lady degli Stati Uniti.

Accanto al marito Bill, Hillary Clinton ha avuto non solo un ruolo di rappresentanza ma anche importanti incarichi di governo. Ad esempio al suo nome rimane legata la tentata riforma del sistema sanitario degli Stati Uniti, portata avanti senza successo tra il 1993 e il 1994.

Hillary Clinton ha ricoperto il ruolo di senatore dello Stato di New York, carica da cui si è dimessa per assumere quella di Segretario di Stato.

Nel 2007 la Clinton ha annunciato la propria candidatura alle presidenziali del 2008, alle quali è stata però sconfitta da Barack Obama. E' stato proprio quest’ultimo a proporle l’incarico di Segretario di Stato.

Hillary Clinton è una delle poche first lady ad avere avuto una propria carriera professionale di successo: è infatti laureata in legge ed è un affermato avvocato.

Ultimo aggiornamento 09 novembre 2016

Ultime notizie su Hillary Clinton
    • News24

    Un'alleanza nell'Fmi per contenere gli Usa

    Avendo scommesso la cancelliera Angela Merkel sulla vittoria elettorale di Hillary Clinton, si ritrova isolata rispetto all'attuale amministrazione americana in seno al foro delle economie sistemiche.

    – di Domenico Lombardi

    • News24

    La Turchia non è un Paese per giornalisti

    L'ex segretario di Stato Hillary Clinton ha incoraggiato Erdogan ad aprire la strada ai jihadisti per abbattere Assad con il sostegno finanziario di Arabia Saudita e petro-monarchie.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Lezioni di russo per capire Trump

    I collaboratori di Trump hanno twittato alla velocità della luce commenti sprezzanti verso le conclusioni delle 17 agenzie di intelligence del Paese, che affermano che il Cremlino ha hackerato le email del Partito democratico con lo scopo di aiutare Trump e danneggiare Hillary Clinton.

    – di Andrew Rosenthal

    • News24

    Sulla strage di Idlib, le lacrime di coccodrillo dell'Occidente

    Fu così che l'ex segretario di Stato Hillary Clinton il 6 luglio mandò l'ambasciatore Ford a passeggiare tra i ribelli di Hama: era l'inequivocabile segnale che Assad era ormai diventato il bersaglio designato di una coalizione militare e d'affari.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Lo sdegno è diventato imprescindibile in America

    Ma ricordiamoci che ha perso il voto popolare, e avrebbe perso anche nel voto del Collegio elettorale se un numero rilevante di elettori con livello di istruzione universitario non si fosse lasciato convincere dai media e dall'Fbi che Hillary Clinton, non si sa bene come, era ancora più disonesta di lui.

    – di Paul Krugman

    • News24

    I pericolosi alleati della democrazia

    Le fake news a favore di Donald Trump hanno avuto un effetto quattro volte maggiore di quelle a favore di Hillary Clinton.

    – di Andrea Prat

    • News24

    Ecco Trump su Merkel, Twitter e le lotte interne ai repubblicani

    E' arrivato alla Casa Bianca cavalcando un'onda populista, con i repubblicani, e molti colletti blu democratici, che si sono schierati dalla sua parte abbandonando Hillary Clinton, la favorita dell'establishment.

    – di Lionel Barber, Demetri Sevastopulo e Gillian Tett

    • News24

    Lotta all'Isis, gli Stati Uniti non vendono i curdi a Erdogan

    Non deve essere stato facile per Erdogan sentire che Assad resterà in sella dopo avere sbandierato per sei anni che l'autocrate siriano avrebbe dovuto lasciare il potere appoggiando la guerriglia jihadista contro il regime, per altro con l'aiuto economico delle monarchie del Golfo e l'assenso dell'ex segretario di Stato Hillary Clinton.

    – di Alberto Negri

    • News24

    Trump ora delude, retromarcia di Wall Street

    La Borsa Usa fa dietro-front. Anzi, fa "dietro-Trump". La correzione in corso degli indici azionari a Wall Street - l'S&p 500, ieri debole, perde il 2,2% da inizio mese - è infatti legata a stretto giro all'azione del presidente. Un primo consistente movimento al ribasso è partito il 15 marzo, dopo

    – Vito Lops

1-10 di 1784 risultati