Aziende

Hera

Hera, acronimo che sta per Holding Energia Risorse Ambiente e che è anche il nome greco della dea simbolo del matrimonio e dell’unione, è un'azienda multiutility con sede a Bologna che è quotata in Borsa nel segmento Midex. Attiva nel settore della distribuzione del gas, dell'acqua, dell'energia e dello smaltimento dei rifiuti, Hera è presente nelle province di Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini (Emilia Romagna) e Pesaro-Urbino (Marche). Nata nel 2002 a seguito dell'aggregazione tra 11 società locali ex municipalizzate (capofila delle quali è stata la bolognese Seabo), anch’essa, come le società che l’hanno formata, è considerata una multiutility, ovvero un’azienda a capitale pubblico, privato o misto che si dedica all'erogazione di servizi pubblici. Hera è stata la prima società nata da un’operazione di questo tipo in Italia e ha continuato negli anni successivi la propria crescita territoriale, acquisendo nel 2004 Agea di Ferrara e concludendo, nel 2005, con Meta la prima fusione italiana tra diverse società multiutility quotate in Borsa. Oggi quello di Hera è un modello di business fortemente innovativo che non ha eguali in Italia: nel gruppo sono attivi infatti oltre 6.000 dipendenti. La grande crescita finanziaria e industriale di Hera è stata possibile grazie alla struttura organizzativa (articolata in una capogruppo e in sedi operative sul territorio) che pone la società come un sistema aperto all'ingresso di nuovi soci, che hanno sempre la possibilità di assumere un ruolo significativo nelle funzioni direttive dell'impresa e di avere a disposizione, localmente, una struttura operativa capace di interpretare e fornire risposte adeguate alle esigenze delle diverse realtà territoriali. Il marchio Hera, insieme ai fondamenti dell'identità visiva aziendale, è stato creato nel 2002 dal famoso graphic designer olandese Bob Noorda, autore di numerosissimi e famosi brand internazionali.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Hera
    • News24

    Egea cresce a NordOvest grazie a piano investimenti da 200 milioni

    «Il teleriscaldamento ha ampi margini di ampliamento - sottolinea l'ad di egea - oggi pesa per il 4% e contiamo nei prossimi anni possa salire al 16%, siamo i terzi operatori in Italia sebbene su volumi diversi rispetto a Iren e Hera, crediamo si configurino nuove opportunità anche per le aziende medio piccole».

    – di Filomena Greco

    • News24

    Piazza Affari snobba la riforma dei «tre mesi»

    Lo stesso vale per il settore energetico che conta i colossi pubblici Eni ed Enel, le super municipalizzate A2A, Hera e Iren, le compagnie petrolifere Saras ed Erg.

    – Simone Filippetti

    • News24

    Danhera, profumi esclusivi per ambienti

    Raccontare l'essenza di un luogo attraverso un profumo. Lo fa Danhera creando fragranze speciali che vestono gli ambienti e ne interpretano la storia. Il brand Danhera Italy è una fusione tra il nome della fondatrice, Daniela C., che rappresenta il mondo contemporaneo, e HERA, simbolo di una

    • News24

    Un fiume di denaro sulle aziende sostenibili

    In Italia, l'apripista è stata la multiutility Hera, seguita a marzo 2017 da una maxi-emissione di Enel (il più grande green bond corporate a livello europeo, per un controvalore di 1,25 miliardi).

    – di Vitaliano D'Angerio

    • News24

    Lavoro, "Valore D" lancia il "Manifesto per occupazione femminile"

    Concreti e già inseriti nelle policies delle aziende sottoscrittici - da colossi come Ikea Italia, Lottomatica, Unicredit, Bnl, Hera, Philip Morris Italia e Microscoft Italia a istituzioni di primo piano, dalla Banca d'Italia al Politecnico di Milano - anche gli altri impegni del "manifesto".

    – di Vittorio Nuti

    • News24

    Telecom-utility, intesa sulla fibra ottica

    Intese non in esclusiva (il Dlgs 33/2016 non permette discriminazioni fra operatori) che ora dovranno convivere con l'accordo quadro fra la telco e la federazione cui Acea, A2a, Iren, Hera, ma anche altre più piccole, appartengono.

    – di Andrea Biondi

    • News24

    Oltre cento imprese per il manifesto di Valore D

    Il 75% dei dirigenti nominati nel 2016 è rappresentato da donne e in ciascuno dei board di tre nostre partecipate estere è presente una donna, italiana», ricorda Marco Alverà, ceo di Snam, mentre Stefano Venier, numero uno di Hera, mette in evidenza: «Abbiamo dato impulso a politiche orientate a favorire l'integrazione e la crescita dei nostri dipendenti, oltre un quinto dei quali composto da donne, che salgono al 31% nei ruoli direttivi, al di sopra della media di settore.

    – Monica D'Ascenzo

    • News24

    Infrastrutture «in luce» a Piazza Affari

    Ieri, a Piazza Affari, erano presenti 22 tra le più importanti società italiane di questo segmento, tra cui A2A, Iren, Atlantia, Enel, Hera, Italgas, Sias, Snam e Retelit (oltre a Cdp e Fs) che hanno condiviso con oltre 130 investitori nazionali e internazionali i propri piani di sviluppo per il breve e medio termine.

    – Cheo Condina

1-10 di 376 risultati