Aziende

Hera

Hera, acronimo che sta per Holding Energia Risorse Ambiente e che è anche il nome greco della dea simbolo del matrimonio e dell’unione, è un'azienda multiutility con sede a Bologna che è quotata in Borsa nel segmento Midex. Attiva nel settore della distribuzione del gas, dell'acqua, dell'energia e dello smaltimento dei rifiuti, Hera è presente nelle province di Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini (Emilia Romagna) e Pesaro-Urbino (Marche). Nata nel 2002 a seguito dell'aggregazione tra 11 società locali ex municipalizzate (capofila delle quali è stata la bolognese Seabo), anch’essa, come le società che l’hanno formata, è considerata una multiutility, ovvero un’azienda a capitale pubblico, privato o misto che si dedica all'erogazione di servizi pubblici. Hera è stata la prima società nata da un’operazione di questo tipo in Italia e ha continuato negli anni successivi la propria crescita territoriale, acquisendo nel 2004 Agea di Ferrara e concludendo, nel 2005, con Meta la prima fusione italiana tra diverse società multiutility quotate in Borsa. Oggi quello di Hera è un modello di business fortemente innovativo che non ha eguali in Italia: nel gruppo sono attivi infatti oltre 6.000 dipendenti. La grande crescita finanziaria e industriale di Hera è stata possibile grazie alla struttura organizzativa (articolata in una capogruppo e in sedi operative sul territorio) che pone la società come un sistema aperto all'ingresso di nuovi soci, che hanno sempre la possibilità di assumere un ruolo significativo nelle funzioni direttive dell'impresa e di avere a disposizione, localmente, una struttura operativa capace di interpretare e fornire risposte adeguate alle esigenze delle diverse realtà territoriali. Il marchio Hera, insieme ai fondamenti dell'identità visiva aziendale, è stato creato nel 2002 dal famoso graphic designer olandese Bob Noorda, autore di numerosissimi e famosi brand internazionali.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Hera
    • News24

    Arrestato il paladino dell'archeologia a Crotone

    Se sono sempre i migliori che se ne vanno, a maggior ragione sono gli insospettabili che tradiscono la propria missione. Questa volta lascia a bocca aperta l'arresto, eseguito a Crotone, di Pasquale Giuseppe Attianese, molto noto negli ambienti culturali e accademici per aver partecipato, come

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Borse, Milano la peggiore d'Europa con Fca

    Chiusura in calo per le Borse europee, con Milano che ha accusato la performance peggiore del Vecchio Continente, risentendo del crollo di Fiat Chrysler Automobiles. Il FTSE MIBha lasciato sul parterre l'1,69%, sul contraccolpo delle accuse lanciate dall'Epa, l'autorità americana che aveva messo

    – di Eleonora Micheli

    • News24

    Dal 2 gennaio in Borsa esordio per Banco Bpm. Brembo torna tra le big

    Cambia di nuovo la composizione del FTSE MIB, il paniere dei quaranta titoli a maggiore capitalizzazione di Piazza Affari. Con la fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano, che è efficace dall'1 gennaio 2017, le azioni del terzo gruppo bancario italiano saranno trattate dal giorno

    – di Andrea Fontana

    • News24

    Quanto sono trasparenti le aziende italiane?

    Quanto sono trasparenti le aziende italiane nella loro comunicazione digitale? Quanto, cioè, sono in grado di rispondere alle richieste di informazioni che arrivano dal mercato? Poco, verrebbe da dire, se si pensa che solo una su tre ha superato lo stress test realizzato da Lundquist, società di

    – di Riccardo Saporiti

    • News24

    Quanto sono trasparenti le aziende italiane?

    Quanto sono trasparenti le aziende italiane nella loro comunicazione digitale? Quanto, cioè, sono in grado di rispondere alle richieste di informazioni che arrivano dal mercato? Poco, verrebbe da dire, se si pensa che solo una su tre ha superato lo stress test realizzato da Lundquist, società di

    – di Riccardo Saporiti

    • NovaOther

    Quanto sono trasparenti le aziende italiane?

    Quanto sono trasparenti le aziende italiane nella loro comunicazione digitale? Quanto, cioè, sono in grado di rispondere alle richieste di informazioni che arrivano dal mercato? Poco, verrebbe da dire, se si pensa che solo una su tre ha superato lo stress test realizzato da Lundquist, società di consulenza nella comunicazione corporate, e confluito nella 15sima edizione italiana del rapporto Webranking. Uno studio realizzato a partire dalle esigenze di 460 stakeholder che hanno risposto ad un q...

    – Riccardo Saporiti

    • News24

    Ora di ricreazione con Zeus

    Quando, nel 1893, Nathaniel Hawthorne scriveva il suo Libro delle meraviglie dedicato ai miti classici proposti ai ragazzi, si scusava di avere adattato secondo quanto gli dettava l'immaginazione quei racconti, poiché su quelle "favole immortali consacrate da circa tremila anni di antichità"

    – di Carlo Carena

    • News24

    Ora di ricreazione con Zeus

    Quando, nel 1893, Nathaniel Hawthorne scriveva il suo Libro delle meraviglie dedicato ai miti classici proposti ai ragazzi, si scusava di avere adattato secondo quanto gli dettava l'immaginazione quei racconti, poiché su quelle «favole immortali consacrate da circa tremila anni di antichità»

    – Carlo Carena

    • News24

    I rapporti di sostenibilità ottimizzano le risorse

    Grandi vantaggi per l'azienda e i suoi azionisti dal taglio del consumo idrico del 9,1% e dalla svolta sulle materie prime, ora composte per il 54% da carta da riciclo. E grandi vantaggi per l'ambiente: oltre 5.000 tonnellate di CO2e (anidride carbonica equivalente) in meno in atmosfera e 900mila

    – di Laura La Posta

    • News24

    Per Hera il report è leva di sviluppo

    Non è necessaria una normativa per convincere le imprese che un bilancio di sostenibilità può tramutarsi in una leva di sviluppo e in un'occasione importante per valorizzare le proprie eccellenze. Lo sa bene Hera, multiutility bolognese che eroga servizi ambientali, idrici ed energetici in più di

    – di Claudia La Via

1-10 di 340 risultati