House Ad
House Ad

Helmut Kohl

Helmut Kohl

Helmut Josef Michael Kohl è un politico tedesco. É stato Cancelliere prima della Germania Occidentale e poi della Germania Unita. Inoltre è stato leader del partito dell'Unione Cristiano-Democratica.

Tra il 1950-1958 Helmut Kohl ha studiato Giurisprudenza, Scienze politiche e Storia all‘Università di Francoforte e di Heidelberg. Nel 1967 è entrato nel Cdu. Nel 1958 ha conseguito il dottorato in Storia. Dal 1969 al 1976 Helmut Kohl è stato nominato Ministerpräsident della Renania-Palatinato, diventando in seguito membro del Parlamento federale come leader dell'opposizione cristiano-democratica. Nel 1976 ha corso alle federali per la carica di Cancelliere, ma le elezioni sono state vinte dal Partito Socialdemocratico Tedesco. Il 1° ottobre 1982 Helmut Kohl ha preso il posto di Helmut Schmidt come Cancelliere della Germania Occidentale e dal 1990 della Germania Unita. É rimasto in carica fino al 1998, quando gli è succeduto Gerhard Schröder.

Helmut Kohl è stato sposato con Hannelore Renner e dal loro matrimonio hanno avuto due figli. Nel 2001 la donna è stata trovata morta nella sua casa a Ludwigshafen.

(Aggiornato il 03 febbraio 2011 )

Ultime notizie su Helmut Kohl

News24

Germany's Faults

17/02/2015 04:58

The conflict between debtors and creditors marks the entire history of humanity since the most ancient times. It tends to coincide or to overlap with the one

News24

Duello Juncker-Merkel

11/02/2015 08:01

Juncker, cresciuto in Europa sotto l'ombra di Helmut Kohl, si è scontrato con Merkel fin dalla campagna elettorale per il Parlamento europeo quando sul proprio manifesto volle scritta la parola "Solidarietà". ... In un certo senso è come se si stesse giocando un titanico regolamento di conti ideale tra Merkel e Kohl su due visioni inconciliabilmente diverse dell'Europa.

News24

Grecia «maggior minaccia per economia globale». Ma è davvero così?

03/02/2015 07:01

Il suo mentore, Helmut Kohl, vero europeista, non glielo perdonerebbe mai.

News24

La coscienza e la «regola»

01/02/2015 09:42

Diciamocelo con franchezza, questo giornale ("Il presidente che serve al Paese" giovedì 15 gennaio) aveva detto senza mezzi termini che l'Italia ha bisogno di un Capo dello Stato della statura internazionale di un Helmut Kohl che non dice una parola in inglese ma butta giù il muro di Berlino e riunisce un popolo, pone le basi di una Nuova Europa politica fuori dagli egoismi nazionali e da vecchi e ricorrenti feticismi.

News24

Collaborazione fra intelligence e azioni mirate anti-terrorismo

17/01/2015 08:14

Nell'articolo in prima pagina del 15 gennaio, il direttore Roberto Napoletano ricordava la figura dell'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl e auspicava che il nostro futuro presidente abbia la stessa statura politica internazionale.

News24

Il Presidente che serve al Paese

15/01/2015 07:00

Helmut Kohl non dice una parola in inglese e neanche in francese, parla in tedesco, ha buttato giù il muro di Berlino e riunito un popolo. ... La forza politica e la statura internazionale di Kohl sono state preziose per il suo Paese al punto da essere stato scalfito solo marginalmente dallo scandalo dei fondi neri alla Cdu.

News24

The President Who Serves the Nation

15/01/2015 04:59

Helmut Kohl can't speak a word of English or French, he speaks German. He knocked down the Berlin Wall and reunited a people. He imposed a 30-year solidarity

News24

The First European War of Interdependence

06/01/2015 04:59

Almost seven years have passed since the first German reaction to the Greek crisis was to take away Athens' right to vote in the European Council. Behind the

News24

25 anni fa / 3 ottobre - Riunificazione della Germania

30/12/2014 07:05

Dal 1° luglio intanto era entrato in funzione il sistema valutario unico, con il cambio 1:1 fra marco dell'Ovest e dell'Est: una decisione politica presa dal governo di Helmut Kohl, contro il parere della Bundesbank.

News24

Le ore prima della Storia

09/11/2014 02:17

Il cancelliere Helmut Kohl, sempre il 7 febbraio, apre a sorpresa la strada dell'unificazione monetaria, con la concessione di stipendi e risparmi a un cambio tra 1 a 1 e 1 a 2.

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 6
  7. 7
  8. 8
  9. 9