Le nostre Firme

Guido Tabellini

Guido Tabellini (nato a Torino il 26 gennaio 1956) è professore di economia presso l’Università Bocconi dal 1994. Dal luglio 2013 è titolare dell' Intesa Sanpaolo Chair in Political Economics. E' stato rettore dell'Università da novembre 2008 a settembre 2012.

Prima di rientrare in Europa, ha insegnato a Stanford e alla UCLA. E’ membro onorario straniero dell’American Academy of Arts and Sciences; è fellow della Econometric Society e del Canadian Institute for Advanced Research. E’ stato insignito del Premio Yrjo Jahnsson dalla European Economic Association. E’ stato Presidente della European Economic Association.

Fa parte di diversi centri di ricerca nazionali e internazionali, tra cui CES-Ifo (Monaco) e CEPR (Londra), e di numerosi comitati scientifici ed editoriali. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche di macroeconomia e politica macroeconomica, economia internazionale e pubblica.

E’ editorialista de Il Sole 24 Ore.


Ultimo aggiornamento 24 marzo 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Guido Tabellini | Economia internazionale | MIT Press | European Economic Association | University of California Los Angeles | Bocconi | The Economic Effects of Constitutions | Europa | American Academy of Arts |

Ultimi articoli di Guido Tabellini
    • News24

    Realtà e miracoli impossibili

    Viviamo in un'epoca in cui il progresso scientifico avanza a velocità straordinaria. Eppure spesso le decisioni politiche non incorporano le migliori e più aggiornate conoscenze, e l'opinione pubblica non solo non è adeguatamente informata, ma spesso è vittima di credenze errate e in contrasto con

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Un azzardo rinunciare ai tagli al deficit

    Dopo le elezioni tedesche di settembre, si aprirà una finestra di opportunità per rivedere il fragile assetto istituzionale dell'Eurozona. Quale dovrebbe essere l'atteggiamento dell'Italia in questa difficile trattativa?

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Le clausole di salvaguardia nascoste sotto il tappeto

    Il Def presentato in aprile 2015 prevedeva che a fine 2017 il debito pubblico sarebbe sceso al 127,4% del Pil. Due anni dopo, l'obiettivo per la stessa data (fine 2017) è stato alzato di 5 punti percentuali, al 132,5%. Probabilmente sarà di più, se non altro per via dei fondi destinati alla

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Il voto ravvicinato e la lezione dello spread

    E' meglio votare nel 2017 o nel 2018? La questione non è rilevante solo per le diverse fazioni politiche, ma anche per l'economia. Come ci ha ricordato l'impennata dello spread, il momento è particolarmente delicato. L'incertezza politica domina gli scenari economici in tutto il mondo, e in Italia

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Rimettiamo in moto il circuito del credito

    La richiesta della Commissione europea di una correzione di bilancio ha suscitato una reazione politica scontata: il problema dell'Italia è la bassa crescita, i conti pubblici sono in ordine; l'austerità fiscale aggrava il problema anziché risolverlo; l'Europa è miope e troppo rigida, e in questo

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Va risolto una volta per tutte il problema Npl

    Il decreto "salva-risparmio" è stato concepito per rafforzare il patrimonio delle banche in crisi o che non hanno superato gli stress test. Ma è sufficiente questa finalità? Oppure occorre una svolta più profonda e radicale nella politica del credito?

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Il referendum e le fragilità di un'Europa al bivio

    Quali conseguenze avrà il referendum inglese sull'evoluzione politica e istituzionale dell'Unione Europea? E' la domanda che tutti si pongono, ma a cui è molto difficile rispondere.

    – di Guido Tabellini

    • News24

    Innovazione, la partita decisiva dell'Italia

    Il ministro dello Sviluppo oggi in Italia non ha un compito facile. Negli ultimi dieci anni il nostro reddito pro capite è sceso di quasi il 10% e ora è più basso che nel 2000. Ma anche prima della crisi, l'Italia era il fanalino di coda tra i Paesi europei. Quali dovrebbero essere le priorità del

    – Guido Tabellini

    • News24

    Deflazione e la moneta che piove dal cielo

    Negli anni '70, l'inflazione dovette superare il 10% o addirittura il 20% prima che molti Paesi si convincessero a cambiare l'assetto istituzionale della politica monetaria, scoprendo le banche centrali indipendenti e altri accorgimenti per tenere a bada l'inflazione. Ora in quasi tutti i Paesi

    – Guido Tabellini

    • News24

    Il debito pubblico e la fiducia reciproca

    Perché è così difficile completare l'Unione Economica e Monetaria Europea (Uem), dotandola di una capacità fiscale adeguata? E cosa può fare il governo italiano per sbloccare la situazione?

    – Guido Tabellini

1-10 di 138 risultati