Le nostre Firme

Guido Romeo

    • NovaOther

    Il digitale a scuola promosso (con riserva)

    Più disposti a imparare, meno ansiosi e in grado di superare meglio gli eventuali problemi di apprendimento come disortografia o dislessia. E' questa la prima fotografia che emerge dalla più vasta indagine sul campo sugli effetti del digitale nella scuola primaria italiana. I risultati saranno presentati domani a Bergamo nel quadro del seminario "Digitale Sì, Digitale No". La ricerca, condotta tra novembre 2017 e maggio 2018, dal centro studi ImparaDigitale e dal Cnis (Coordinamento Nazionale deg...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    Circuiti pericolosi

    Non basta dire digitale per cogliere appieno a cosa sono esposti i bambini e i ragazzi che utilizzano queste tecnologie a livello didattico. "Oggi si parla molto di big data e profilazione degli individui online e ciò riguarda ovviamente anche i bambini che, a scuola o a casa, utilizzano la rete a fini didattici - osserva Daniela Lucangeli, psicologa dello sviluppo e pro-rettore dell'Università di Padova, oltre che presidente del Cnis, - sul fronte legale si sta lavorando molto per proteggere le...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    L'archeo-genetica della cucina

    Dire "salute" alzando un bicchiere di vino ha forse radici e ragioni molto più antiche di quello che sospettiamo. L'indicazione arriva dal lavoro di Patrick McGovern che oggi interviene al Food&Science Festival di Mantova. Mc Govern è direttore scientifico del progetto di archeologia biomolecolare per la cucina, le bevande fermentate e la salute del Museo dell'Università della Pennsilvania a Philadelphia, ma è ormai conosciuto nell'ambiente degli enologi come l'Indiana Jones della cucina. Le su...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    L'espansione motivazionale

    Rete, digitale e smarphone vanno maneggiati con cautela dai più giovani ma sono un'opportunità di apprendimento e uno stimolo all'evoluzione della didattica senza precedenti. "I fattori a sostegno dell'uso di strumenti digitali nella didattica ampiamente documentati in letteratura sono stati confermati in più punti della nostra ricerca", osserva Simona Perrone, ricercatrice del Cnis e coautrice dell'indagine Digitale Sì, Digitale No, completata in collaborazione con Impara Digitale e Acer. Il p...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    Venti team per sconfiggere la resistenza agli antibiotici

    Ci sono dieci milioni di sterline (11,4 milioni di euro) per chi saprà mettere a punto un test a basso costo, accurato, rapido e facile da usare per identificare le infezioni batteriche. E' questa la sfida del Longitude prize, nato nel 1714 con un atto del Parlamento inglese, il Longitude Act che stanziava 20mila sterline per chi fosse stato in grado di misurare la longitudine di una nave con una precisione di almeno mezzo grado. La deadline per le sottomissioni è alla fine di settembre, ma la sc...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    Blockchain galattica

    "La Blockchain oltre il pianeta Terra" è forse il titolo più accattivante e visionario dei panel dell'ultima edizione di Davos. Al centro c'erano le opportunità offerte da questo sistema di registri pubblici, ma crittografati, per l'ecommerce interplanetario e lo sfruttamento minerario degli asteroidi, oltre ai problemi che insorgono per la crittografia quando ci sono distorsioni spazio temporali come quelle possibili su distanze galattiche. Certe idee possono sembrare buone per la prossima ediz...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    A chi non piace l'open government

    Il numero degli aderenti alla Open Government Partnership (Ogp) lanciata da Obama nel 2011 è il doppio di quello dell'Ocse con 70 stati nazionali e 15 governi locali, ma non manca chi rema contro. Due degli otto fondatori, Stati Uniti e Messico, sono sotto i riflettori per azioni decisamente poco open. Trasparenza e collaborazione con la società civile non sembrano nelle corde dell'amministrazione Trump che ha approvato a fatica un piano di azione per il governo aperto relegandone la stesura ai ...

    – Guido Romeo

    • Info Data

    Spid, identità digitale: una realtà solo per Lombardia

    L'identità digitale italiana è una realtà, ma non piace a tutti gli italiani. Spid, il  Sistema Pubblico di Identità Digitale ha superato i due milioni di utenti e sta per compiere due anni, ma le registrazioni procedono a macchia di leopardo. I dati Agid, ottenuti in anteprima a livello regionale grazie a una richiesta Foia, mostrano che la Lombardia ha il numero più alto di utenti attivi (quelli che hanno compiuto almeno due operazioni), ma a livello procapite i lucani si dimostrano i più entu...

    – Guido Romeo

    • Info Data

    Spid, identità digitale: una realtà solo per Lombardia e Basilicata

    L'identità digitale italiana è una realtà, ma non piace a tutti gli italiani. Spid, il  Sistema Pubblico di Identità Digitale ha superato i due milioni di utenti e sta per compiere due anni, ma le registrazioni procedono a macchia di leopardo. I dati Agid, ottenuti in anteprima a livello regionale grazie a una richiesta Foia, mostrano che la Lombardia ha il numero più alto di utenti attivi (quelli che hanno compiuto almeno due operazioni), ma a livello procapite i lucani si dimostrano i più entu...

    – Guido Romeo

    • NovaOther

    Dall'aula una leva d'innovazione per la società

    «La scuola deve formare i cittadini del domani, ma anche fare da leva all'innovazione all'interno della società», spiega Francesco Profumo, presidente di Compagnia di San Paolo. Con 10 milioni di euro stanziati per i prossimi tre anni il progetto Riconessioni lanciato da Fondazione per la Scuola e Compagnia di San Paolo, in collaborazione con molti partner tra cui Miur, Ufficio scolastico del Piemonte e Comune di Torino, ma anche privati come Fondazone Nesta Italia, è oggi il più grande progetto...

    – Guido Romeo

1-10 di 237 risultati