Ultime notizie:

Guido Camera

    • News24

    Il reato si estingue con la condotta

    Il beneficio dell'estinzione del reato per condotte riparatorie è previsto dalla riforma penale, vale a dire la legge 103/2017, in vigore dal 3 agosto. Si tratta di un nuovo strumento di deflazione penale, introdotto per alleggerire la pressione sulle aule giudiziarie, che si aggiunge agli altri

    – di Guido Camera e Valentina Maglione

    • News24

    Reati, torna il concordato in appello

    Ridurre il numero dei giudizi di appello e di Cassazione. E' questo l'obiettivo delle novità in materia di impugnazioni contenute nella riforma penale (approvata dalla Camera il 14 giugno, atto 4368): alcune partiranno con l'entrata in vigore della legge, mentre altre (si veda l'articolo a fianco)

    – di Guido Camera

    • News24

    La guida senza patente resta un reato con recidiva specifica

    Il reato di guida senza patente rientra tra i reati depenalizzati dal Dlgs 8/2016 dal 6 febbraio 2016, ma continua ad avere rilevanza penale in caso di recidiva nel corso di un biennio.Tale recidiva va intesa come l'aver specificamente commesso un reato della stessa specie (non importa se prima o

    – di Guido Camera

    • News24

    Alcol e droga potevano impedire il patteggiamento già con le vecchie norme

    Le pene precedenti all'entrata in vigore (25 marzo 2016) dell'omicidio stradale consentivano di irrogare sanzioni adeguate alla gravità dei fatti e alla successiva condotta di vita del suo autore. Con buona pace di chi ha invocato norme più severe, lamentando impunità diffusa causata da pene troppo

    – di Guido Camera

    • News24

    Anche il gestore della strada è imputabile

    Le istruzioni operative per l'applicazione delle norme sull'omicidio stradale emanate in una circolare dal ministero dell'Interno subito dopo l'entrata in vigore della legge 41/2016 non ledono i diritti di Anas. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato (Prima sezione) lo scorso 7 marzo, con un parere

    – di Guido Camera

    • News24

    Omicidio stradale, la procedibilità d'ufficio perde pezzi

    La legge sull'omicidio stradalefa una parziale retromarcia dopo appena un anno dalla sua entrata in vigore: uno dei suoi punti più qualificanti, cioè la procedibilità d'ufficio per il reato di lesioni personali stradali gravi e gravissime, sarà smantellato, salvo che nei casi più gravi. Lo prevede

    – di Guido Camera

    • News24

    Per l'incidente mortale durante gara clandestina il reato è doppio

    Se durante una corsa illegale si verifica un incidente mortale, il "vecchio" reato di omicidio colposo con violazione delle norme sulla circolazione stradale può concorrere con quello di gara in velocità (articolo 9-ter Codice della Strada). A condizione che si dimostri che la morte sia conseguenza

    – di Guido Camera

    • News24

    Omicidio stradale, le Procure ordinano il sequestro del veicolo

    Le Procure si muovono per dettare istruzioni su omicidio e lesioni personali stradali. Una conseguenza della severità della legge che ha introdotto questi reati (la 41/2016), con pene pesanti per i casi più gravi (soprattutto se si pensa che si riferiscono a reati colposi, dunque non volontari) e

    – di Guido Camera

    • News24

    Per l'omicidio stradale il nodo dell'alcol test

    Con l'introduzione del reato di omicidio stradale (legge 41/2016), cresce l'importanza delle scienze forensi. Così emergono alcuni aspetti inadeguati della normativa che disciplina le modalità di accertamento delle condizioni fisiologiche del conducente e in particolare l'uso di alcol o droga

    – di Guido Camera

1-10 di 28 risultati