Persone

Guglielmo Epifani

Guglielmo Epifani è nato il 24 marzo del 1950 a Roma ed è un sindacalista e politico italiano, attualmente è deputato della Repubblica.

Dal 2002 al 2010 e dall'11 maggio del 2013 al 15 dicembre dello stesso anno, è stato Segretario Generale della CGIL, il principale sindacato di lavoratori presenti in Italia per numero di iscritti.

Alla Segreteria Generale, Epifani è giunto dopo aver occupato, dal 1994 al 2002, il ruolo di vice-segretario, conferitogli dall’allora Segretario Sergio Cofferati.

Precedentemente Epifani è stato Segretario Generale Aggiunto della FILIPC (categoria dei lavoratori poligrafici e cartai), portandola ad allargarsi fino a diventare FILIS (federazione italiana lavoratori dell’informazione e dello spettacolo), ed ha rappresentato la CGIL nella Confederazione Europea dei Sindacati.

Guglielmo Epifani è entrato nel mondo sindacale negli anni Settanta, quando allo studio ed alla ricerca presso la facoltà di lettere dell’Università La Sapienza di Roma, dove si è laureato in Filosofia nel 1973, ha affiancato la partecipazione nelle schiere della CGIL.

In CGIL Epifani ha iniziato come direttore della casa editrice della Confederazione, l’ESI, un ruolo che gli ha consentito di essere in prima linea nell’elaborazione della linea sindacale della CGIL.

Nella sua lunga carriera di sindacalista, Guglielmo Epifani ha scritto numerosi saggi sull’argomento, tra cui uno a quattro mani con Cofferati (“Il valore sociale del lavoro”, del 2001) e un altro con Vittorio Foa (“Cent’anni dopo. Il sindacato dopo il sindacato”, del 2006).

Nel 2013 è stato candidato ed eletto alla Camera dei Deputati come capolista della lista del Partito Democratico, nella circoscrizione Campania.

Attualmente è deputato iscritto al gruppo parlamentare del PD e membro della X Commissione Attività produttive, commercio e turismo e della Commissione parlamentare d'inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro.

Guglielmo Epifani è sposato con Giusi De Luca, medico dirigente dell'INAIL e non ha figli.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016