Le nostre Firme

Gordon Brown

Gordon Brown è un avvocato e politico inglese. È stato il primo ministro del Regno Unito dal 2007 al 2010, e leader del Partito Laburista.

Ultimo aggiornamento 27 marzo 2017

Ultime notizie su Gordon Brown
    • News24

    Europa, la parabola degli Stati-nazione

    In virtù di questa visione ristrettissima di quello che poteva essere l'Europa, condivisa da tutti i primi ministri dopo Edward Heath (l'unico vero europeista), da Harold Wilson a Jim Callaghan, da Margaret Thatcher a John Major, da Tony Blair a Gordon Brown, ogni passaggio verso una maggiore integrazione è stato bloccato.

    – di Donald Sassoon

    • News24

    La sconcertante Brexit strategy della May

    Londra è diventata quello che è grazie alle politiche economiche inaugurate da Thatcher, ribadite da John Major, temperate appena da Tony Blair e Gordon Brown, riproposte da Cameron.

    – di Leonardo Maisano

    • News24

    Quella spina nel fianco del Labour in trincea

    Ma l'alternativa di sinistra, declinata da Gordon Brown e poi da Ed Miliband, e ora, su posizioni più radicali, dalla "primula rossa" Jeremy Corbyn, mentre ha visto alcuni esponenti del Labour pronunciarsi per la Brexit, sta portando un partito già in trincea al rischio di una scissione.

    – di Valerio Castronovo

    • News24

    Una nuova costituzione per il Regno (dis)Unito

    Oggi il Regno Unito è unito solo di nome. Con regioni e industrie che cercano disperatamente di scongiurare una "Brexit dura" dalla Ue e la Scozia che sta pensando all'indipendenza, qualunque siano i legami che tengono insieme il Regno Unito, sono messi a dura prova.

    – di Gordon Brown

    • News24

    «Mappamondo»: la nuova bussola online per capire con il Sole i grandi trend globali

    Questo team di firme internazionali comprende, tra gli altri, premi Nobel dell'Economia (Deaton, Spence, Shiller o Stiglitz), eminenti economisti europei, americani o asiatici (come Daniel Gros o Barry Eichengreen), rappresentanti delle istituzioni mondiali (come il direttore dell'Fmi Christine Lagarde o l'ex chief economist Kenneth Rogoff), ex primi ministri o ministri degli Esteri (come gli inglesi Tony Blair e Gordon Brown, il tedesco Joschka Fischer, la spagnola Ana Palacio e lo svedese...

    – di Marco Mariani

    • News24

    La crisi d'identità dei socialisti europei

    E' quanto ha cominciato infatti a manifestarsi dalle elezioni europee del giugno 2009, quando il partito socialista spagnolo di José Luis Zapatero venne sorpassato da quello di centro-destra, il partito laburista di Gordon Brown uscì dalle urne con le ossa rotte, la Spd tedesca non andò più in là del 20% dei suffragi e i socialisti francesi subirono una pesante sconfitta.

    – di Valerio Castronovo

    • Agora

    Il giro dell'Oca dei conservatori inglesi

    Trent'anni dopo Margaret Thatcher, i conservatori britannici, con un'inversione a 180 gradi, sono tornati, come nel gioco dell'Oca, al punto di partenza, ai tempi del vecchio ex-premier Ted Heath. Dalla destra libertaria della Lady di Ferro, secondo cui , per cui il benessere di un Paese deriva dallo sforzo degli individui singoli e l'unico nucleo solidale riconosciuto era la famiglia, passando  per la "Big Society" di David Cameron, basata non sullo statali...

    – Marco Niada

    • News24

    Lanciata la sfida a Corbyn

    Dopo i conservatori, anche i laburisti potrebbero presto andare a un ricambio della leadership in seguito al voto sulla Brexit del 23 giugno. La portavoce del partito per le questioni economiche, Angela Eagle, ha lanciato la sfida al sempre più traballante Jeremy Corbyn, ormai scaricato dai suoi e

1-10 di 785 risultati