Aziende

Goldman Sachs

Considerata la più grande e importante banca d’affari al mondo, Goldman Sachs è stata fondata nel 1869 negli Stati Uniti da Marcus Goldman, al quale si è poi unito, nel 1882, il socio e genero Samuel Sachs. Quotata in borsa sulla piazza di New York, Goldman Sachs è organizzata in una rete di filiali che sono distribuite nelle principali città del mondo (tra le quali Londra, Francoforte, Tokyo e Hong Kong) e per le quali prestano la loro opera circa 32.000 collaboratori. Tra le attività nelle quali ha operato fin dalla sua fondazione Goldman Sachs ci sono consulenze finanziarie, gestione di ristrutturazioni, fusioni ed acquisizioni aziendali, investimenti su materie prime, derivati e azioni a rischio, amministrazioni di fondi d’investimento e previdenziali. Attiva come guida per le società che vogliono quotarsi in borsa fino dai primi anni del Novecento, Goldman Sachs ha sopportato un periodo di difficoltà successivamente alla grande crisi del 1929, ma è ritornata a essere un punto di riferimento per il mondo della finanza internazionale a partire dagli anni Cinquanta, sotto la guida di Gus Levy. In questo periodo la banca ha sviluppato nuove tecniche di investimento, tra le quali la “block trading”, sistema che permette di acquistare e vendere azioni simultaneamente. Negli anni Ottanta il giro di affari di Goldman Sachs è cresciuto talmente tanto da portare la banca d’affari ad essere consulente economico per diversi governi, seguendo i processi di privatizzazione di numerose aziende statali, mentre nel 1986 l’istituto di credito ha seguito la quotazione in borsa del colosso tecnologico Microsoft.

Durante la crisi finanziaria che ha colpito l’economia mondiale negli ultimi tre anni, Goldman Sachs è stata coinvolta in diverse controversie finanziarie e legali, come quella per la crisi di liquidità della compagnia d’assicurazione americana Aig o come quella per le accuse di truffa ai propri clienti legate alle vicende del titolo azionario Abacus2007-Ac1.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Goldman Sachs
    • News24

    Spread BTp-Bund oltre 180 punti , ma poi si stabilizza a 153

    Comprare a man bassa Bund tedeschi e Treasury americani per vendere i titoli di Stato della periferia europea, quelli italiani, spagnoli portoghesi e naturalmente anche greci. Non c'è ovviamente niente di insolito nella reazione del mercato al classico «cigno nero» rappresentato dalla successo dei

    – Maximilian Cellino

    • News24

    Morgan Stanley introduce periodi sabbatici per trattenere i dipendenti

    Morgan Stanley sta corteggiando i suoi investiment bankers con l'introduzione di periodi sabbatici pagati per vicepresidenti neopromossi e facendo loro offerte di lavoro fin dall'inizio della carriera. Le iniziative della banca di Wall Street vengono attuate su entrambi i lati dell'Atlantico al

    – Laura Noonan

    • News24

    Brexit, così gli hedge fund affilano gli artigli per il dopo referendum

    Prudenti, preoccupati per l'eventuale abbandono dell'Unione europea da parte della Gran Bretagna, ma sotto sotto fondamentalmente convinti che non vi sarà alcuna «Brexit». I gestori di hedge fund preparano in queste ore le strategie post referendum britannico, pronti in ogni caso a cogliere la

    – Maximilian Cellino

    • News24

    «La sterlina può crollare alla parità con l'euro»

    LONDRA - Ieri non si è mossa o quasi. Evento raro negli ultimi mesi trascorsi nel segno dell'alta volatilità per la sterlina sotto schiaffo degli investitori a causa del referendum di domani sull'adesione britannica all'Unione europea. Un giorno di calma prima della possibile tempesta, secondo

    – Leonardo Maisano

    • News24

    Quella volatilità che colpisce i big europei

    Il venerdì 17 porta bene alle banche europee che hanno terminato l'ultima seduta della settimana con un balzo medio del 4,11%. Il bilancio settimanale tuttavia è in rosso (-1,37%) così come quello da inizio anno (-20%). Volatilità più intensa per le banche italiane che ieri hanno brindato

    – Vito Lops

    • News24

    Borse, la fiammata nel finale frena il crollo

    Alta volatilità e fuga dal rischio. I mercati restano in balìa del flusso di notizie contrastato che trapela da variegati e contradditori sondaggi sul Brexit. Man mano che il referendum - in cui i cittadini britannici saranno chiamati a votare sulla permanenza del Regno Unito all'interno

    – Vito Lops

    • News24

    Per Goldman se vincono i "Leave" la sterlina potrà perdere un altro 11%

    In giugno la sterlina ha già perso notevolmente terreno sulla scia del timore di un'uscita del Regno Unito dall'Unione europea. Ma la valuta britannica, che oggi vale attorno agli 1,416 dollari (qui la quotazione in tempo reale), in calo dagli 1,42 di ieri, potrà calare più di un ulteriore 10% se

1-10 di 3541 risultati