Le nostre Firme

Giulio Enea Vigevani

    • News24

    La buona informazione che garantisce i diritti

    In un sol giorno il Parlamento europeo ha battuto due colpi, entrambi significativi per la garanzia dei diritti in Europa. Con ampie maggioranze, ha dato il via libera alla procedura che può condurre a sanzionare l'Ungheria per la violazione dei valori fondamentali dell'Unione e ha approvato la

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Il ruolo di giudici comuni e Corti internazionali

    La progressiva diminuzione delle questioni portate all'esame della Corte costituzionale è un fenomeno noto e studiato da anni. Tuttavia, i dati che emergono nella relazione annuale della Corte per il 2017 mostrano un'accelerazione di questa tendenza. Infatti, lo scorso anno sono pervenuti alla

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Rai, se la «voce del padrone» va contro i principi della Costituzione

    La legge sul «dopo di noi» fu tra le più apprezzate della scorsa legislatura, per l'attenzione alla cura delle persone più fragili. La Rai, creatura anch'essa fragile e oggetto di voraci appetiti, non pare abbia avuto la medesima tutela. Forse l'allora maggioranza non immaginava che vi potesse

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Il valore dell'informazione

    Il Parlamento Europeo ha deciso di rinviare la discussione sulla direttiva copyright, forse decretandone la fine. E' una vittoria della libertà di informazione? I punti qualificanti del testo, quelli su cui vi è stata una spaccatura in aula e nell'opinione pubblica, sono due. In primo luogo le

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Il contraddittorio scomparso: è tempo di monologhi

    Qualche sera fa, nel pieno delle discussioni, non sempre composte, che hanno preceduto la formazione dell'attuale Governo, il commissario Agcom Antonio Nicita poneva con un tweet una questione sulle forme dell'informazione televisiva: «C'è il modello #portaaporta di ieri con esponenti singolarmente

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    In tv il contraddittorio scomparso: è tempo di monologhi

    Qualche sera fa, nel pieno delle discussioni, non sempre composte, che hanno preceduto la formazione dell'attuale Governo, il commissario Agcom Antonio Nicita poneva con un tweet una questione sulle forme dell'informazione televisiva: «C'è il modello #portaaporta di ieri con esponenti singolarmente

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Impeachment, perché chiederlo per Mattarella stride con la Costituzione

    Nella sempre più drammatica crisi della Repubblica, politici disinvolti stanno evocando, con qualche incoscienza, la messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica. La critica, certamente legittima, alle modalità di esercizio di tale potere si è tradotta addirittura nell'accusa di aver

    – di Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Il disincanto che serve per la rete

    Da qualche tempo si moltiplicano gli allarmi sui più diversi danni provocati da internet. Forse l'ultimo in ordine di tempo è quello che vedrebbe nella rete un pericolo per la democrazia, piuttosto che uno strumento per la sua diffusione anche fuori dai confini tradizionali.

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    In morte della tessera del tifoso (ma senza nostalgia)

    Nell'estate 2017 gli italiani riconquistano alcuni diritti fondamentali, dopo anni in cui essi erano stati quasi del tutto soppressi: prestare l'abbonamento per lo stadio a un amico; acquistare un biglietto per una partita in trasferta, anche il giorno stesso; scegliere il posto dove sedere. Il

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

    • News24

    Se un pugnale compromette i valori occidentali

    Circa un anno fa, con la sentenza n. 24739 del 2016, la prima sezione della Cassazione annullava una decisione che aveva assolto un fedele Sikh che aveva con sé per motivi religiosi un lungo pugnale, il Kirpan, parte dell'abbigliamento rituale. Per la Corte, infatti, «la libertà di culto o di fede

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

1-10 di 28 risultati