Persone

Giuliano Pisapia

Giuliano Pisapia è nato a Milano il 20 maggio del 1949 ed è un uomo politico e un avvocato.

E' stato sindaco di Milano dal 1º giugno del 2011 al 20 giugno del 2016 e sindaco della Città metropolitana dal 1º gennaio 2015 al 20 giugno 2016.

Dopo aver battuto, come indipendente, Stefano Boeri alle primarie nel 2011 è diventato sindaco di Milano succedendo a Letizia Moratti.

Il primo successo importante nella sua carriera politica risale al 1996, quando è stato eletto come deputato nelle liste di Rifondazione Comunista.

Nel 2001 è di nuovo deputato e presidente del Comitato carceri.

Per la coalizione di centrosinistra, alla vigilia delle elezioni del 2006, ha coordinato il gruppo che ha preparato il programma per la giustizia.

Nel 2009 è stato chiamato a presiedere la Commissione ministeriale per la riforma del codice penale.

L’altra sua carriera, quella di avvocato, è cominciata a trent’anni.

Ha avuto occasione di seguire come parte civile il processo “Toghe sporche” (imputati Previti, i giudici Squillante e Metta) ed è stato l’avvocato della famiglia di Carlo Giuliani, morto negli scontri di piazza avvenuti durante il G8 di Genova, nel 2001.

Ha preso parte anche al processo per l’omicidio dell’attivista Dax, Davide Cesare, nel 2003.

Ha partecipato anche ad alcuni collegi internazionali di difesa, tra i quali quello per il leader curdo Ocalan.

Ha scritto diversi saggi, l’ultimo si intitola: "In attesa di giustizia, dialogo sulle riforme possibili" (2010).

Giuliano Pisapia è sposato dal 2011 con la giornalista e scrittrice italiana Cinzia Sasso.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Giuliano Pisapia
    • News24

    Pisapia: dopo le amministrative fondare nuovo centrosinistra unito

    Prove di dialogo nel centrosinistra alternativo al Pd. Nella giornata conclusiva di "Fondamenta" la tre giorni organizzata a Milano (conclusa oggi) dagli scissionisti di Aricolo 1-Mdp, in primo piano c'è il rapporto con i dem e il futuro del centrosinistra alla sfida elettorale con i movimenti

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    La prima spaccatura nel campo progressista di Pisapia e i dubbi di Prodi

    Con il "no" di Bersani alla proposta elettorale del Pd si aprono due fronti. Uno riguarda il presente e cioè che si riducono - al momento - le chance che la riforma venga approvata visto che ci sarebbero 15 voti da recuperare al Senato, tanti sono quelli del gruppo Mdp. Ieri la conferenza dei

    • News24

    Legge elettorale, slitta di una settimana approdo in Aula

    Slitta dal 29 maggio al 5 giugno l'approdo in aula della legge elettorale. Lo ha stabilito all'unanimità la C0nferenza dei capigruppo della Camera, con l'impegno però di tutti i gruppi parlamentari per l'approvazione entro il mese. In Commissione era emerso un fronte bipartisan contrario a portare

    – di Andrea Gagliardi

    • News24

    Legge elettorale, Pd verso bocciatura Italicum bis proposto dal relatore

    Rimane in salita il cammino della riforma della legge elettorale: domani, in occasione dell'avvio dell'esame in commissione Affari costituzionali alla Camera, il Pd boccerà, secondo alcune indiscrezioni , il testo base predisposto dal presidente e relatore Andrea Mazziotti (ex Scelta Civica) e

    • News24

    Dem dalla parte di Gentiloni, ma i dubbi restano

    Punto numero uno, il rapporto con il governo guidato dal renziano Paolo Gentiloni e composto da quasi tutti ministri che lo erano già nel governo Renzi. «Da cinque mesi diciamo con forza che nessuno del Pd ha messo o metterà in discussione il sostegno al governo guidato da Paolo Gentiloni, a cui va

    – di Emilia Patta

    • News24

    Dalle tasse al lavoro, i macigni da rimuovere per ricostruire l'Ulivo

    Fatte le primarie, confermato Matteo Renzi, tornano sul tavolo le questioni che la corsa per la leadership Pd aveva lasciato in sospeso: legge elettorale e alleanze. Oggi riapre il cantiere della commissione Affari Costituzionali della Camera anche se il presidente e relatore Andrea Mazziotti dovrà

    – di Lina Palmerini

    • News24

    Pisapia: non voglio fare leader ma lavorare all'unità

    «Io non voglio fare il leader di niente, ma farò quello che è utile a questo percorso» di unità del centrosinistra. A mettere le mani avanti su un suo futuro come capofila di una ipotetica coalizione di Centrosinistra è uno dei candidati più accreditati a questo ruolo, l'ex sindaco di Milano

1-10 di 1002 risultati