Persone

Giovanni Lettieri

Giovanni Lettieri, napoletano, classe 1956, è un imprenditore prestato alla politica. Si è candidato per il centrodestra alla corsa per la poltrona di sindaco di Napoli nel 2011 e nel 2016 (sconfitto nelle due occasioni al ballottaggio da Luigi De Magistris ).
Attualmente è presidente e amministratore delegato di Meridie Investimenti S.p.A., la prima investment company del sud Italia quotata in borsa. La sua carriera nel tessile comincia nel 1975, quando si è fatto le ossaoccupandosi della parte commerciale di un’azienda di abbigliamento militare ala Spezia. Nel 1979, come imprenditore, realizza uno stabilimento per la lavorazione di tessuti, tintoria e finissaggio a Casandrino (NA) e Monza (MI).
L’idea che nel 1989 lo catapulta sui mercati internazionali è la realizzazione del primo stabilimento in Europa di tessuto Denim ring prodotto con un processo (il ring ring) poco utilizzato e costoso. Nel 2006 diversifica i suoi investimenti attraverso la Compagnia per lo sviluppo di energia rinnovabile CO.S.ER. L’anno dopo entra nel settore finanziario, è tra i soci fondatori della Meridie Investimenti S.p.A.
Parallelamente ottiene ruoli di prestigio, diventando presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Avellino (2000) e di Napoli(2004) e componente del comitato centrale Mezzogiorno di Confindustria Nazionale (2004). Nel 2008 entra nel Consiglio di amministrazione del Sole24ore e rilancia le sorti di Atitech, azienda di manutenzione aerea della ex Alitalia.Fra il 2008 e il 2011, per i suoi meriti come industriale che ha dato impulso alla crescita economica di Napoli e del meridione, ha ricevuto diversi premi: Guido Dorso, Masaniello e Cuore d’Oro

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Giovanni Lettieri
    • Info Data

    Elezioni 2016: come si è spostato il voto dalle amministrative 2011

    All'incirca in questa tornata elettorale il  50% dell'elettorato ha cambiato voto. Milano: Giuseppe Sala 41,7%, Stefano Parisi 40,8%. Secondo il Cise, che ha stilato i flussi elettorali delle amministrative 2016, un quinto degli elettori che nel 2011 diede la propria fiducia alla Moratti (centrodestra), ora ha votato per Giuseppe Sala (centrosinistra), il quale si è aggiudicato anche i voti dell'allora candidato di centro Palmeri. Sala ha perso più del 50% dei voti del centrosinistra del 201...

    – Infodata

    • News24

    Dalle città segnali di preoccupazione per Renzi

    Il primo e più importante obiettivo per il Pd e per Matteo Renzi era uscire in pole al primo turno a Milano. Ma in un voto che i milanesi hanno già molto polarizzato senza aspettare il ballottaggio (l'80% ha votato per i due principali candidati), l'ex presidente Expo Giuseppe Sala fortemente

    – Emilia Patta

    • News24

    Pd e urne, il peso delle divisioni a sinistra

    Stando ai sondaggi, anche recenti, la «sinistra-sinistra», ovvero chi va oltre il Pd, vale complessivamente tra il 4 e l'8%. Numeri non certo altisonanti ma che possono risultare decisivi già alle prossime elezioni amministrative, a partire da Roma, Torino e anche Milano, nonostante nel capoluogo

    – Barbara Fiammeri

    • News24

    Confidi a caccia di nuovi fondi

    La crisi spinge le sofferenze (+23% ) - Bellotti: «Aggregazioni necessarie» - LE PROSPETTIVE - Lettieri: la razionalizzazione è necessaria insieme con la trasformazione in banca di credito cooperativo di garanzia

    • News24

    I. & S. Mediterraneo, titoli a 1 euro

    Per Investimenti e Sviluppo Mediterraneo l'offerta istituzionale parte oggi per chiudersi il 25 gennaio; il prezzo è indicato in 1 euro.

    • News24

    L'extra Irap pesa sul costo del lavoro

    Le imprese di Lazio, Campania, Calabria e Molise dovranno sopportare aumenti dell'1% - L'ESEMPIO - Per un'azienda con meno di 10 dipendenti e costo del personale intorno a 55mila euro l'Irap sale a 2.646 euro (2.077 in regioni senza rincari)

    – Gianni Trovati

1-10 di 11 risultati