Le nostre Firme

Giorgio Barba Navaretti

Giorgio Barba Navaretti è professore ordinario di Economia Politica all'Università degli Studi di Milano e direttore scientifico del Centro Studi Luca d’Agliano.

E’ laureato in Economia all'Università Bocconi ed ha conseguito un PhD in Economia all'Università di Oxford.

E' o è stato consulente per la Banca Mondiale, l'Ocse, le Nazioni Unite, la Commissione Europea e il Ministero degli Affari Esteri. E’ specializzato in economia internazionale e dello sviluppo. Le sue attività di ricerca si concentrano su temi quali l’economia delle multinazionali, il rapporto tra commercio internazionale, investimenti esteri e diffusione della tecnologia, la politica economica internazionale e l’analisi dei processi di internazionalizzazione delle imprese.

Le sue pubblicazioni includono numerosi articoli in riviste accademiche internazionali e alcuni libri pubblicati dai principali editori accademici internazionali tra cui Multinational Firms in the World Economy con Anthony J. Venables (Princeton University Press, 2004; Le multinazionali nell'economia mondiale, Il Mulino, 2006). Collabora regolarmente con il Sole 24 Ore.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Giorgio Barba Navaretti
    • News24

    Quella doppia trappola per Pechino

    Che la Cina associ il rischio sistemico delle sue banche ai crediti concessi alle proprie grandi compagnie internazionali, è un po' come puntare alla luna per arrivare al sole.

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Incentivi al bene comune

    Economia del bene comune, l'ultima fatica del premio Nobel francese Jean Tirole, è un libro di divulgazione e riconciliazione. Un libro che prova a spiegare con lucida e intelligente pacatezza le ragioni degli economisti e della scienza economica nella costruzione del benessere collettivo.

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Cosa conviene davvero agli Usa

    L'attacco di Trump al surplus commerciale tedesco è mal posto, strumentale e probabilmente incoerente. Mal posto perché parte dal presupposto che il saldo della bilancia commerciale di un Paese in deficit come gli Stati Uniti rifletta solo e unicamente una condizione di ingiustizia, invece che una

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    «Whatever it takes» in salsa francese

    La vera rivoluzione di Macron è aver vinto le elezioni con un programma elettorale fondato sull'Europa. E' il "whatever it takes" politico. La resistenza e il futuro dell'euro difeso questa volta dalla maggioranza degli elettori francesi, così come lo fu nel 2012 dal bazooka monetario della Bce.

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Il coinvolgimento delle imprese aiuta e accelera l'inclusione sociale

    La trasformazione in legge del decreto migranti chiarisce e soprattutto accelera le procedure per il diritto di asilo. Recepisce una serie di principi fondamentali nella gestione dei migranti. Il primo è che la situazione di disagio dei rifugiati e la possibilità del loro ingresso sul mercato del

    – Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    L'irresistibile (e falso) storytelling protezionista

    Nel primo dibattito presidenziale francese la candidata del Front National Marine Le Pen, a sorpresa, ha proiettato un grafico dove fa vedere che la produzione industriale dell'Europa del sud, Francia inclusa, è caduta dopo l'introduzione dell'euro. E' un grafico semplice ed evocativo. Avrà convinto

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Due opposte idee di Europa

    Un buon modo per celebrare i sessant'anni dei Trattati di Roma è comprendere come si sia arrivati all'Unione Europea di oggi. Perché il passaggio attraverso una crisi economica drammatica ed eventi geopolitici gravissimi l'abbiano scossa nelle fondamenta e trasformata in un'istituzione in cerca di

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Dazi e costi, le difese del mercato sono ancora in piedi

    I l pugno di ferro di Trump a difesa delle frontiere americane potrebbe abbattersi sulle esportazioni di alcuni tra i prodotti orgoglio degli europei e preferiti dagli americani: i tartufi, il Roquefort, il prosciutto, i pomodori e diversi altri. Un'ottima e facile occasione a basso costo per il

    – di Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Se i dazi diventano un boomerang per i consumatori americani

    Neo-protezionismo atto primo: uscita dall'accordo Tpp. Neo-protezionismo atto secondo: convocazione dei Ceo delle maggiori compagnie americane, create posti di lavoro in America o vi massacro di tasse e dazi. Un bell'uno-due che dà il via alla strategia di Trump sui mercati globali. Una strategia

    – Giorgio Barba Navaretti

    • News24

    Reclutamenti giudiziosi

    Le cattedre Natta sono state criticate da studiosi di diverse discipline, compresa una presa di posizione fortemente contraria di Alessandro Schiesaro su queste colonne. Ritengo, invece, che questa sia un'iniziativa importante e molto utile per l'Università italiana, pur migliorabile con correzioni

    – di Giorgio Barba Navaretti

1-10 di 222 risultati