Persone

Gianni Infantino

Gianni Infantino è nato il 23 marzo del 1970 a Briga (Svizzera) ed è un dirigente sportivo italiano naturalizzato svizzero, che riveste attualmente la carica di presidente della FIFA. Essendo nato in Svizzera da genitori italiani, possiede la doppia cittadinanza italiana e svizzera.

Laureatosi in Giurisprudenza, è diventato procuratore legale e si è specializzato in diritto sportivo.

Ai principi del 2000 ha iniziato a lavorare per la Union of European Football Associations (UEFA), divenendone nel 2004 direttore della divisione Affari Legali e Licenze per club e nel 2007 vice segretario generale.

Nel 2009 ha assunto l'incarico di segretario generale della UEFA, per conto della quale, tra l'altro, ha gestito i rapporti con la Commissione europea e con il Consiglio europeo.

Nell'ottobre del 2015, in seguito alle dimissioni del presidente della Fédération Internationale de Football Association (FIFA) Sepp Blatter, comincia a circolare il suo nome quale probabile successore al prestigioso incarico.

Il 26 febbraio del 2016 viene eletto, al secondo scrutinio, nuovo presidente della FIFA, per il triennio 2016-2019.

Gianni Infantino è sposato ed è padre di quattro figlie.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Gianni Infantino
    • News24

    Mondiale di calcio a 48

    Nel calcio globale del XXI secolo non poteva che esserci un Mondiale a 48 squadre. Dopo mesi di indiscrezioni, il Consiglio della Fifa riunito a Zurigo ha deciso di abbracciare il nuovo format "ecumenico" proposto dal presidente Gianni Infantino, ampliando dal 2026, il numero delle Nazionali

    • Agora

    Dal 2026 il Mondiale sarà a 48 squadre: la scelta della Fifa tra business e geopolitica

    Come promesso in campagna elettorale, il presidente della Fifa Gianni Infantino vara dunque la  Coppa del Mondo extra-large. Dal 2026 potranno calcare il più ambito palcoscenico sportivo planetario, 16 squadre in più rispetto all'attuale regolamento (le finaliste saranno 48 anziché 32). La riforma approvata ieri dal Consiglio della Fifa riunito a Zurigo appare per molti aspetti ineluttabile nel calcio globale del XXI secolo. Ma la sua rilevanza è soprattutto industriale e geopolitica. Il nuovo...

    – Marco Bellinazzo

    • News24

    Fifa, ufficiale: dal 2026 il Mondiale sarà a 48 squadre

    Dopo tanta attesa è arrivata l'ufficialità: dal 2026 la fase finale della Coppa del Mondo di calcio sarà disputata da 48 squadre e non più da 32 come adesso. A comunicarlo è il presidente della Fifa Gianni Infantino con un Tweet. I raggruppamenti della fase finale saranno 16 con tre squadre

    – a cura di Datasport

    • News24

    Calcio, dal 2026 mondiale con 48 squadre

    Nel calcio globale del XXI secolo non poteva che esserci un Mondiale a 48 squadre. Dopo mesi di indiscrezioni, il Consiglio della Fifa riunito a Zurigo ha deciso oggi di abbracciare il nuovo format "ecumenico" proposto dal presidente Gianni Infantino, ampliando dal 2026, rispetto alle attuali 32,

    – di Marco Bellinazzo

    • News24

    Fifa Awards, Ronaldo trionfa e punge Messi: "Peccato che non sia qui"

    E' Cristiano Ronaldo il grande protagonista del galà della Fifa che si è svolto a Zurigo con l'assegnazione dei premi ai migliori dell'anno 2016. CR7, già vincitore del Pallone d'Oro, ha fatto il bis col Fifa Award per come miglior giocatore: il nativo di Madeira, campione d'Europa e del

    – a cura di Datasport

    • News24

    Ingordo Ronaldo: vince anche il Fifa Award

    E' Cristiano Ronaldo il grande protagonista del galà della Fifa che si è svolto a Zurigo con l'assegnazione dei premi ai migliori dell'anno 2016. CR7, già vincitore del Pallone d'Oro, ha fatto il bis col Fifa Award per come miglior giocatore: il nativo di Madeira, campione d'Europa e del Mondo col

    – a cura di Datasport

    • News24

    Fifa, la rivoluzione di Infantino: "Mondiale a 48 squadre"

    Un Mondiale aperto a tutti: questo è il sogno del Presidente della Fifa Gianni Infantino che propone una competizione con 48 Nazionali partecipanti a partire dal 2026: "Più paesi e più regioni in tutto il mondo sarebbero più felici". Già nel febbraio scorso, l'ex segretario della Uefa aveva

    – a cura di Datasport

    • News24

    La lunga rincorsa delle donne olimpiche

    Lo sport è molto più giusto della vita. Sa dare a Cesare quel che è di Cesare e alle donne quel che è delle donne. Già a Londra 2012 tutti i 207 Paesi avevano almeno una donna, compresi quelli musulmani, ma a Rio la presenza femminile si è allargata ulteriormente. La parità è a un passo, la stessa

    – di Maria Luisa Colledani

    • Agora

    Scandalo Fifa, per Platini squalifica ridotta a quattro anni dopo l'appello al Tas

    Michel Platini vede ridotta la propria squalifica da sei a quattro anni, ma ciò non basterà per mantenere salda la propria posizione da presidente della Uefa. Un ruolo dal quale l'ex fuoriclasse della Juventus e della nazionale francese aveva già deciso di dimettersi e che lascerà definitivamente in occasione del prossimo congresso, come annunciato dai suoi avvocati dopo la sentenza del Tas. "Una profonda ingiustizia", la definisce Platini, "una decisione che mi impone una sospensione la cui dur...

    – Marco Bellinazzo

    • News24

    Panama Papers, raid della polizia nella sede Uefa

    L'onda lunga dei Panama Papers, con la sua rete mondiale di società offshore create dallo studio legale Mossack Fonseca, si abbatte sul calcio. Dopo le dimissioni, martedì, del premier islandese, lo sviluppo più clamoroso delle ultime ore riguarda il neopresidente della Fifa, Gianni Infantino,

    – di Marco Bellinazzo e Marco Moussanet con un articolo di Antonio Iorio

1-10 di 44 risultati