Persone

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi è nato nel 1964 ad Asmara (Eritrea) ed è un regista e documentarista italiano.

Negli anni '80 si è trasferito a New York dove si è diplomato presso la New York University Film School.

All'inizio degli anni '90 dirige il suo primo mediometraggio "Boatman", che gli consente di ottenere grande successo a vari festival internazionali (Sundance Film Festival, Festival di Locarno, Toronto International Film Festival, International Documentary Film Festival Amsterdam).

Nel 2001 dirige "Afterwords", presentato alla 57ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Il 2008, gira il suo primo lungometraggio "Below sea level", vincitore tra l'altro del Prix des Jeunes al Cinéma du Réel del 2009 e del Premio Vittorio De Seta al Bif&st 2009 per il miglior documentario.

Successivamente produce il lungometraggio "El sicario - Room 164", film-intervista che gli vale il il Fripesci Award alla mostra d'arte cinematografica di Venezia 2010.

Nel 2013 è suo, nell'ambito della 70ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, il Leone d'oro al miglior film per il documentario "Sacro GRA".

Nel 2016 vince, col docu-film "Fuocoammare" ambientato a Lampedusa e dedicato ai tragici eventi dell'emigrazione via mare, l'Orso d'oro alla LVI Berlinale 2016.

E' separato e padre di una figlia, Emma.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Gianfranco Rosi
    • News24

    «Europei guardate il mio film»

    In concorso questa sera nella stessa categoria c'è Fuocoammare del nostro Gianfranco Rosi, 13TH - XIII emendamento di Ava DuVernay, Life, Animated di Roger Ross Williams e O.J.: Made in America di Ezra Edelman.

    – di Cristina Battocletti

    • News24

    Fuocoammare di Gianfranco Rosi

    Dopo la conquista dell'Orso d'oro al Festival di Berlino, Gianfranco Rosi punta agli Oscar ma parte sfavorito nei confronti di «O.J.: Made in America» e «13th».

    • News24

    Oscar 2017, ecco i favoriti della notte più attesa dell'anno

    Purtroppo non sembrano esserci grandissime speranze per «Fuocoammare» di Gianfranco Rosi, come miglior documentario: i bookmaker danno favorito «O.J.: Made in America» di Ezra Edelman, film che ha già vinto diversi riconoscimenti e potrebbe dare un grande dispiacere a tutto il cinema italiano.

    – a cura di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

    • Agora

    Al via la 67edizione della Berlinale: un solo titolo italiano "Chiamami con il tuo nome" di Luca Guadagnino. L'intervista al regista

    Con la vertigine di un irregolare, Django Reinhardt (1910-1953), jazzista rom, perseguitato dal nazismo durante la seconda guerra mondiale, si apre oggi la 67esima edizione del Festival del cinema di Berlino, che sembra tornare alla sua vocazione più autoriale, con nomi meno noti e il tappeto rosso sempre più corto. Anche il regista, Étienne Comar, che firma la pellicola di inaugurazione "Django", è alla sua prima prova nel lungometraggio, anche se da vent'anni lavora come produttore e sceneggia...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Sincero e toccante «Life, Animated» colpisce al cuore

    Premiato al Sundance Film Festival del 2016, «Life, Animated» è uno dei cinque candidati all'Oscar per il miglior documentario: tra i suoi sfidanti c'è anche «Fuocoammare» di Gianfranco Rosi.

    – di Andrea Chimento

    • News24

    Oscar nomination: favorito «La La Land». «Fuocoammare» candidato come miglior documentario

    Quasi un anno dopo l'inizio della sua corsa, Fuocoammare, il film di Gianfranco Rosi, ha avuto la nomination agli Oscar entrando nella cinquina dei migliori film documentario. ... Gianfranco Rosi, escluso già quando era stata annunciata la shortlist dei 9 candidati fra i film stranieri, ce l'ha fatta invece nella categoria documentari. ... Il film di Rosi, prodotto da 21Uno Film, Stemal Entertainment, Istituto Luce-Cinecittà e Rai Cinema, coproduzione italo-francese Les Films D'Ici e Arte France...

    – di Andrea Chimento

1-10 di 94 risultati