Persone

Gianfranco Fini

Gianfranco Fini è nato il 3 gennaio del 1952 a Bologna ed è un politico italiano.

Dal 30 aprile del 2008 al 14 marzo del 2013 è stato Presidente della Camera dei Deputati.

Tra il 18 novembre del 2004 ed il 17 maggio del 2006 è stato Ministro degli affari esteri del Governo Berlusconi.

Dall'11 giugno del 2001 al 17 maggio del 2006 è stato Vicepresidente del Consiglio dei ministri del Governo Berlusconi.

Tra il 22 luglio del 1991 ed il 27 gennaio del 1995 è stato Segretario del Movimento Sociale Italiano.

Gianfranco Fini ha cominciato la sua carriera politica fin da giovanissimo all’interno del Fronte della Gioventù, di cui è divenuto segretario nazionale a soli 25 anni con l'appoggio del leader del Msi Giorgio Almirante.

Come politico italiano è conosciuto soprattutto per essere stato il presidente di Alleanza Nazionale (An) dal 1995 al 2008, anno nel quale An è confluita nel Pdl, fondato dallo stesso Fini assieme a Silvio Berlusconi.

La prima alleanza con Berlusconi risale al 1994, quando l’Msi (Movimento Sociale Italiano), di cui Fini era segretario, ha vinto le elezioni politiche con la coalizione di centrodestra.

Fini è stato protagonista della svolta di Fiuggi, evento nel quale ha avuto luogo la svolta politica operata dal Msi (Movimento Sociale Italiano).

In occasione del congresso di Fiuggi (25-29 gennaio 1995) Fini decise di concretizzare il suo obiettivo politico spingendo il partito verso una destra conservatrice e liberale di stampo più moderno. In questa occorrenza è stato quindi sciolto l’Msi ed al suo posto è nata Alleanza Nazionale, con Fini presidente.

Nel luglio del 2010 Fini esce dal Pdl e fonda con altri deputati il gruppo parlamentare Futuro e Libertà per l'Italia.

Il 7 novembre del 2010, in occasione della prima convention di Futuro e Libertà, ratifica la crisi di governo, chiedendo a Silvio Berlusconi di rassegnare le dimissioni, minacciando, in caso contrario, l'abbandono del governo, abbandono che avverrà Il 15 novembre dello stesso anno.

Il 13 febbraio del 2011 Gianfranco Fini viene eletto, durante l'assemblea fondativa tenutasi a Milano, presidente di Futuro e Libertà.

Alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013 si presenta come capolista di FLI alla Camera dei Deputati in tutte le circoscrizioni, formando una coalizione con la lista di Mario Monti, Scelta Civica, e con l'UdC, tuttavia Il risultato elettorale del suo partito, lo 0,47%,, non consente l'elezione di alcun deputato.

Il 14 marzo del 2013 cessa dalla carica di Presidente della Camera dei Deputati e l'8 maggio dello stesso anno si dimette dalla carica di presidente di Futuro e Libertà.

Gianfranco Fini ha ottenuto le seguenti onorificienze:

— Gran Decorazione d'Onore in Oro con Fascia dell'Ordine al Merito della Repubblica Austriaca (Austria, 2002);
— Cavaliere di Gran Croce Onorario dell'Ordine di San Michele e San Giorgio (Regno Unito, 2005);
— Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Piano (Città del Vaticano, 2005).

Fini ha tre figlie, una nata da una precedete relazione e due nate dall'unione con l'attuale compagna Elisabetta Tulliani.

Il 14 febbraio del 2017 nell’ambito di un’inchiesta per i reati di riciclaggio, reimpiego e autoriciclaggio posti in essere dal 2008, gli viene notificato un avviso di garanzia, mentre nei confronti di Elisabetta Tulliani, il padre Sergio ed il fratello Giancarlo, viene eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni per un valore di 5 milioni di euro.

Ultimo aggiornamento 16 febbraio 2017

Ultime notizie su Gianfranco Fini
    • News24

    Perché i condannati in Italia restano a Dubai

    Prima di Ros e più o meno nelle stesse ore, Dubai era assurta agli onori della cronaca nazionale perché la procura di Roma aveva spiccato un ordine di arresto per Giancarlo Tulliani, cognato dell'ex presidente della Camera Gianfranco Fini.

    – Vittorio Nuti

    • News24

    Riciclaggio, ordine di arresto per Giancarlo Tulliani. Ma il cognato di Fini è irreperibile

    Ordinanza di custodia cautelare in carcere per Giancarlo Tulliani, cognato di Gianfranco Fini, nell'ambito dell'inchiesta della procura di Roma su una presunta attività di riciclaggio riconducibile a Francesco Corallo, il "Re delle slot" detenuto... Nella stessa inchiesta è indagato anche Gianfranco Fini per riciclaggio. L'inchiesta giudiziaria vede coinvolto Fini, d'intesa con Giancarlo e Elisabetta Tulliani, titolari delle società offshore Printemps Ltd, Tim Ara Ltd e Jaydene Holding Ltd,...

    • News24

    Il grande ballo attorno al «bando»

    Attorno ad essa si sarebbero scatenati appetiti e manovre che chiamano in causa, a vario titolo, vecchie conoscenze (l'imprenditore Alfredo Romeo e il politico ex stretto collaboratore di Gianfranco Fini, Italo Bocchino) e i newcomers, i nuovi venuti dell'era renziana.

    – di Guido Gentili

    • News24

    Fini indagato per riciclaggio: accordo col re delle slot

    E' l'accusa che pende su Gianfranco Fini, quando rivestiva la carica di vice presidente del Consiglio. ... Stando alle ipotesi preliminari del sostituto procuratore di Roma, Barbara Sargenti, Fini sarebbe stato il reale destinatario del denaro (ma lui si difende: «E' un atto dovuto, fiducia nei magistrati»). ...alla moglie di Fini, Elisabetta Tulliani, al fratello e al padre di lei, Giancarlo e Sergio, cui ieri sono stati sequestrati svariati beni immobili.

    – Ivan Cimmarusti

    • News24

    Riciclaggio, indagato Gianfranco Fini

    L'ex presidente della Camera e leader di An Gianfranco Fini è indagato per riciclaggio nell'ambito dell'inchiesta che ha portato la Guardia di finanza a sequestrare beni per 5 milioni alla famiglia Tulliani. A Fini è stato consegnato un avviso di garanzia. L'iscrizione nel registro degli indagati di Fini, secondo quanto si apprende, scaturisce dalle perquisizioni a carico di Sergio e Giancarlo Tulliani eseguite a

    • News24

    Combattente dei Ricordi

    I?tedeschi e i francesi ci sono riusciti, mentre in Italia il tutto è stato tacitato da un accordo tra Gianfranco Fini e Luciano Violante a Trieste nel 1998, poi ripetuto nel 2015 al teatro Verdi, in cui era stato aumentato il numero degli infoibati per tacere sul fatto che la lista di coloro che sono finiti nelle foibe era stata stilata anche dai comunisti italiani, che allora erano tutt'uno con quelli jugoslavi e avrebbero voluto che Trieste venisse consegnata a Tito.

    – di Boris Pahor

    • News24

    Via dal dl banche l'educazione finanziaria. «Un autogol»

    Come nel gioco dell'oca, l'obiettivo di inserire nell'ordinamento italiano una legge sull'educazione finanziaria - unico paese occidentale ancora privo di una norma specifica - rischia di tornare ancora una volta al punto di partenza. Eppure sembrava fatta: il disegno di legge che assorbiva le

    – di Marco lo Conte

    • News24

    Maxi-riciclaggio dal gioco online, tra gli arrestati un ex deputato Pdl

    Nell'ambito dell'indagine della Dda di Roma sono indagati anche Sergio e Giancarlo Tulliani, rispettivamente suocero e cognato di Gianfranco Fini, ex presidente della Camera e ora a capo dell'associazione Liberadestra. ... Secondo la ricostruzione del Gico, Giancarlo Tulliani avrebbe messo a disposizione dell'olandese Rudolf Baetsen, collaboratore di Corallo, società offshore - Printemps Ltd, Timara Ltd (questa riconducibile secondo la Gdf anche alla sorella Elisabetta, compagna di Fini) e Jayden...

    – di Roberto Galullo

    • News24

    Riciclaggio: arrestato il re delle slot machine Francesco Corallo

    Indagati Sergio e Giancarlo Tulliani, suocero e cognato di Fini Nell'ambito dell'indagine della Dda di Roma su una presunta associazione a delinquere dedita al riciclaggio del denaro proveniente del mancato pagamento delle imposte sul gioco online e sulle video-lottery, sono indagati anche Sergio e Giancarlo Tulliani, rispettivamente suocero e cognato di Gianfranco Fini ex presidente della Camera e attualmente a capo dell'associazione Liberadestra.

    – di Roberto Galullo

    • News24

    talia al voto per il referendum, seggi aperti dalle 7

    Contrari tutta l'opposizione (Sinistra Italiana, M5S, Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia) buona parte della minoranza dem, con in testa Pierluigi Bersani e Massimo D'Alema, e volti noti come Mario Monti, Gianfranco Fini e Sabrina Ferilli.

1-10 di 2805 risultati