Ultime notizie:

Gianfranco Ferranti

    • News24

    Antieconomicità da misurare con l'intera strategia aziendale

    La Corte di cassazione ha recentemente affermato, nella ordinanza 22879/2017, la «inestensibilità delle regole delimitative del transfer pricing alle imprese residenti», applicando, di fatto, la norma di interpretazione autentica contenuta nell'articolo 5, comma 2, del Dlgs 147/2015. Anche per la

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Rettifiche di valore con indizi extra

    La Cassazione si è adeguata, nelle sentenze più recenti, alle norme di interpretazione autentica introdotte dal decreto internazionalizzazione (Dlgs 147/2015) concernenti le modalità di rettifica dei corrispettivi di due tipologie di transazioni: ? quelle riguardanti immobili e aziende;? quelle tra

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Perdite e «cassa»: lo spunto dell'Ires

    Riporto in avanti delle perdite delle imprese in contabilità semplificata e abolizione degli obblighi informativi in dichiarazione da parte dei contribuenti in regime forfettario. Sono due delle principali semplificazioni "pronto uso", tra le tante possibili, che potrebbero riguardare i regimi

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Atti impugnabili, la bussola dei giudici

    E' possibile impugnare dinanzi al giudice tributario tutti gli atti che portano a conoscenza del contribuente una pretesa tributaria ben individuata e non

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    La valutazione sull'Irap non passa dall'interpello

    La verifica della sussistenza di un'autonoma organizzazioneai fini Irap non può essere effettuata in sede di interpello ma va operata attraverso un «esame fattuale». L'agenzia delle Entrate ha, quindi, respinto con la risoluzione 82/E/2016 di ieri l'istanza presentata da un medico in regime di

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Beni ai soci, limiti agli «sconti» sugli utili

    Il pagamento dell'imposta sostitutiva del 13% sulle riserve in sospensione d'imposta "libera" i soci dalla tassazione dell'utile, ma solo a determinate condizioni. Sono deducibili i differenziali negativi dei beni-merce. La plusvalenza iscritta al conto economico non concorre a formare il reddito

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Sull'Irap Entrate «sorde», il contenzioso continua

    Il legislatore deve intervenire al fine di dare certezza ai contribuenti in merito ai criteri di esclusione dall'Irap per l'assenza di un'autonoma organizzazione e per adeguare la normativa ai principi affermati dalla giurisprudenza della Corte di cassazione, da ultimo con le sentenze a Sezioni

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Sul contraddittorio conviene legiferare

    Non si devono temere gli effetti negativi che la regolamentazione sistematica del contradditorio endoprocedimentale potrebbe provocare sull'azione accertatrice delle Entrate, che anzi potrebbero avvantaggiarsi nel conoscere ex ante la linea difensiva del contribuente o nell'evidenziare in sede

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Impresa familiare, per l'Irap non basta il collaboratore

    Non paga l'Irap l'impresa familiare che si avvale di un collaboratore che svolge mansioni esecutive. L'ordinanza della Cassazione 17429/2016 del 30 agosto ha applicato per la prima volta a questa tipologia di imprese il principio sancito dalle Sezioni Unite nella sentenza 9451/2016, secondo il

    – di Gianfranco Ferranti

    • News24

    Minusvalenze a effetto variabile

    La società che assegna i beni ai soci applica sulla plusvalenza l'imposta sostitutiva con l'aliquota dell'8%, anziché del 10,5%, se è stata costituita da meno di tre anni, se sussistono cause di esclusione o di disapplicazione automatica della disciplina delle società di comodo, se ha presentato

    – di Gianfranco Ferranti

1-10 di 105 risultati