Persone

Giampietro Manenti

Giampietro Manenti è nato nel 1969 a Bollate (MI) e risiede a Limbiate (MB) in Brianza.

Titolare della MapiGroup, piccola azienda di servizi e consulenze con sede a Nova Gorica, in Slovenia, Giampietro Manenti ha rilevato dalla Dastraso Holdings le quote della società Parma FC a febbraio del 2015 (per l'esattezza il 66,5% di Eventi Sportivi, la società che controlla la squadra, pare per 1 euro) e ne è diventato presidente ed amministratore unico.

L'obiettivo era quello di evitare il fallimento della squadra di calcio e "difenderla" dalle tre istanze presentate in Prefettura da giocatori e fornitori, evitando, nel contempo, anche un vero e proprio terremoto per la Serie A.
In passato Manenti è stato anche allenatore dell'As Molino (società brianzola di terza categoria) e giocatore delle giovanili del Milan (4 partite all'età di 14 anni).

Da giovane Gianpietro Manenti ha anche preso parte alle juniores dell'Avellino e della Salernitana, senza però mai giocare; poi un infortunio ha fermato la carriera sportiva.

Manenti è cresciuto a Senago, poi si è trasferito a Limbiate intorno all'età di 18 anni e per nove anni a Montecatini Terme, per poi tornare a Limbiate.

Nel suo curriculum scolastico annovera un diploma alla scuola agraria di Limbiate e la frequenza, senza però laurearsi, dell'Universita degli Studi di Milano.

Nel 2014 ha tentato, tra l'altro, senza riuscirvi, di acquistare la squadra del Brescia.

Il 18 marzo del 2015 è stato arrestato nella sua casa bresciana con l'accusa di reimpiego di capitali illeciti nell'ambito dell'"Operazione GFB-Oculus" condotta dal Nucleo di polizia tributaria di Roma che ha determinato, tra l'altro, anche il fermo di 21 persone coinvolte nella vicenda.

Secondo la ricostruzione dei fatti, Manenti sarebbe stato pronto ad incassare 4,5 milioni di euro per il Parma, tramite l'utilizzo di carte di credito clonate.

Dopo il suo arresto, il 19 marzo del 2015 il tribunale di Parma ha ufficalmente dichiarato il fallimento del Parma calcio.

Manenti ha tre matrimoni alle spalle e tre figli, attualmente convive con una compagna polacca.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

Ultime notizie su Giampietro Manenti
    • Agora

    Fallimento Parma: cinque anni di inibizione per Tommaso Ghirardi e "radiazione" per Pietro Leonardi che lascia il Latina

    Il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Cesare Mastrocola, chiamato a pronunciarsi sui deferimenti relativi al dissesto economico-finanziario del Parma FC, ha disposto l'inibizione "per 5 anni e un'ammenda di 150mila euro nei confronti di Tommaso Ghirardi", all'epoca dei fatti Presidente del Cda della società emiliana e "l'inibizione per 4 mesi e 4000 euro di ammenda nei confronti di Silvia Serena, all'epoca dei fatti nel Consiglio di amministrazione della società, che ha patteggiato la ...

    – Marco Bellinazzo

    • Agora

    Crac Parma: il Tribunale di Bologna decide su un sequestro da 400 milioni contro Ghirardi e la vecchia dirigenza

    Il Tribunale civile di Bologna sarà chiamato a decidere nei prossimi giorni su una richiesta di maxi sequestro conservativo nei confronti dei vecchi amministratori del Parma Fc, il club di calcio presieduto sino a circa un anno fa da Tommaso Ghirardi e poi finito nelle mani di Giampietro Manenti. Dopo mesi di verifiche, alcuni giorni fa i curatori fallimentari Anedda e Guiotto hanno presentato una lunga relazione ai magistrati bolognesi con la richiesta di sequestro. Secondo quanto riporta og...

    – Marco Bellinazzo

    • News24

    Parma, altra penalizzazione: - 4 in classifica

    Il Tribunale federale nazionale della Figc ha inflitto una nuova penalizzazione al Parma, società nel caos da inizio stagione per la scriteriata gestione Ghirardi e il doppio passaggio di proprietà che ha coinvolto anche Rezart Taci e Giampietro Manenti. Ai ducali vengono tolti altri 4 punti in

    – a cura di Datasport

    • Agora

    Il Parma in B vale 20/25 milioni. Oggi il Tribunale decide sull'esercizio provvisorio

    Oggi, 15 aprile, il tribunale fallimentare di Parma dovrà decidere se concedere o meno l'esercizio provvisorio. Decisione che appare scontata, ma che rappresenta un passaggio obbligato verso la soluzione di questa sempre più complessa situazione. Intanto ieri il professore Fabio Buttignon e il dottor Roberto Marrani hanno consegnato la relazione di stima dell'azienda sportiva "Parma Football Club S.p.A.". Nel presupposto della continuazione dell'attività con l'iscrizione al campionato di serie B...

    – Marco Bellinazzo

    • Agora

    Parma, Manenti arrestato per riciclaggio: ventidue arresti della GdF in tutta Italia

    Giampietro Manenti, presidente del Parma, è stato arrestato nell'ambito dell'operazione denominata "GFB-Oculus", condotta dal Nucleo di polizia tributaria di Roma. Sono in tutto ventidue gli arresti eseguiti nell'ambito dell'operazione, per reati di peculato, associazione a delinquere, frode informatica, utilizzo di carte di pagamento clonate, riciclaggio e autoriciclaggio aggravato dal metodo mafioso. L'accusa rivolta a Manenti è quella di reimpiego di capitali illeciti. La Guardia di Finanza h...

    – Marco Bellinazzo

    • News24

    Parma, Lucarelli: "Manenti? E' tutto uno schifo"

    L'ennesimo capitolo della vicenda Parma rischia di distruggere definitivamente il morale della squadra ducale. All'entrata del centro sportivo di Collecchio Alessandro Lucarelli, capitano degli emiliani, accoglie così la notizia dell'arresto del presidente Giampietro Manenti per riciclaggio: "Ogni

    – a cura di Datasport

    • News24

    Chi è Giampietro Manenti

    Brianzolo di Limbiate, 45 anni, titolare della MapiGroup, piccola azienda di servizi e consulenze con sede a Nova Gorica, in Slovenia, Giampietro Manenti ha rilevato dalla Dastraso Holdings le quote della società Parma FC a febbraio (per l'esattezza il 66,5% di Eventi Sportivi, la società che

    • News24

    Caos Parma: arrestato il presidente Manenti

    La situazione del Parma è sempre più critica e si aggiunge un nuovo capitolo al calvario del club ducale. Giampietro Manenti, il nuovo presidente, quello che doveva salvare la società emiliana dal fallimento con l'inserimento di investimenti provenienti dall'Est Europa, è stato arrestato questa

    – a cura di Datasport

1-10 di 27 risultati