Ultime notizie:

Geoffrey Rush

    • Agora

    Berlinale '67. L'Orso è cattivissimo: umorismo nero, risate e impegno politico. Il festival comincia in grande forma con «On body and soul», «T2» e «Félicité»

    Bentornata Berlinale. Dopo anni di inaugurazioni un po' annacquate, con gusci magnificenti ma vuoti, il festival veste di nuovo i suoi panni: firme senza il megafono dello showbiz, capaci di dar voce a formule e quotidianità diverse, mondi negletti, umiliati e offesi. Ildikó Enyedi, regista ungherese 62enne, vincitrice della camera d'or a Cannes nel 1989 con My 20th Century, ha girato un film che non rispecchia per nulla la sua apparenza mite e bonaria. On Body and soul è nero, spiazzante, pol...

    – Cristina Battocletti

    • News24

    Festival di Berlino: sorprende «Félicité» di Alain Gomis

    Priva di guizzi la regia di Tucci, debole la sceneggiatura e poco in forma persino Geoffrey Rush nei panni di Giacometti, probabilmente vittima della sterile caratterizzazione del suo personaggio.

    – di Andrea Chimento

    • News24

    Un programma all'insegna dell'impegno e degli esordienti

    Grande attenzione, però, al fuori concorso dove svettano «El bar» di Alex de la Iglesia, l'attesissimo sequel di «Trainspotting» sempre firmato da Danny Boyle, «Final Portrait» di Stanley Tucci con Geoffrey Rush, «The Midwife» di Martin Provost con Christine Frot e Catherine Deneuve e, soprattutto, «Logan» di James Mangold, nuovo film della saga di Wolverine con protagonista Hugh Jackman.

    – di Andrea Chimento

    • News24

    Ottobrata museale

    Il Mibact lancia l'ottobrata. Visita ai musei con tanto di hashtag #ottobrealmuseo e relativo spot: «Cerca le opere nei musei e condividele». Una caccia ai tesori delle splendide collezioni dei Musei italiani con l'arma impropria più appropriata, lo smartphone.

    – di Pietrangelo Buttafuoco

    • News24

    Altri ritorni: il cinema civico-morale di Spielberg

    Nell'ultima scena di Munich, uscito dieci anni fa per la regia di Steven Spielberg, l'agente del Mossad Avner Kaufman (Eric Bana) congeda Ephraim (Geoffrey Rush), uno dei funzionari incaricati di gestire l'Operazione Ira di Dio dopo l'attentato per mano di terroristi palestinesi alle Olimpiadi di

    – Mattia Carzaniga

    • Agora

    Brioni ora fa il giro del mondo in 80 boutique - foto -

    E' salito a 84, a fine dello scorso ottobre, il numero complessivo delle boutique di Brioni, l'azienda abruzzese (ma nata a Roma nel 1945) "ambasciatrice" internazionale dell'alta moda maschile made in Italy. Tuttavia, solo sei di questi store sono in Italia (tutti monomarca di proprietà) contro la sovrabbondante presenza, tra negozi diretti o in franchising, nel resto del mondo. E altre aperture oltre confine sono in lista d'attesa, per ora top secret. Degli attuali 78 negozi di Brioni nel mond...

    – Adriano Moraglio

1-10 di 41 risultati