Aziende

Generali

Le Generali sono il più grande gruppo assicurativo italiano e uno dei più grandi a livello mondiale. Le sue attività non si limitano all'Italia ma hanno una forte presenza anche all'estero, in particolare in Europa, Nord America ed estremo oriente.

La società è stata fondata nel 1831 a Trieste con il nome di “Regia Privilegiata Compagnia di Assicurazioni Generali Austro-Italiche”, quando la città era ancora sotto controllo austriaco, cambiato poi in Assicurazioni Generali con la cacciata degli Asburgo.

Ill leone alato raffigurato nel logo, simbolo di Venezia, diviene quindi l'emblema della compagnia. Da quel momento l'espansione della società è continua superando indenne le guerre di indipendenza, l'unificazione, le due guerre mondiali e non da ultimo l'ultima crisi finanziaria. Grazie infatti a un modello gestionale molto prudente Generali ha superato senza troppe difficoltà la tempesta finanziaria che ha affondato altri colossi assicurativi come Aig in America.

A Generali fanno capo importanti aziende del panorama assicurativo e finanziario italiano, basti pensare a Ina - Assitalia, Alleanza Toro, Europ Assistance, Genertel. Generali è inoltre al centro di un complesso intreccio di partecipazioni finanziarie che la rendono un punto nevralgico del capitalismo italiano: tra i suoi principali azionisti vi sono Mediobanca, Unicredit e la Banca d'Italia, mentre Generali ha partecipazioni importanti in Autogrill, Terna, Enel, Intesa, Capitalia, Snam, per citarne solo alcune.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Generali
    • Econopoly

    Olimpiadi, i numeri (tanti) dicono che è una vittoria da lasciar perdere

    In questi giorni la politica e i cittadini si dividono sulle motivazioni per cui sarebbe o non sarebbe stato giusto rinunciare alla candidatura olimpica. Andando al di là delle considerazioni e dei teatrini politici che hanno circondato questo evento, e della fallacia logica dei progetti-vetrina che "fanno bene al paese", (quando fanno bene solo a qualcuno, nel paese, a spese di tutti), proviamo a vedere cosa dice la letteratura economica in merito. Nel breve periodo le Olimpiadi sono spesso in...

    – Rosamaria Bitetti

    • News24

    Il Ticino punta sulle Pmi italiane

    Oltre 100 gestori di fondi d'investimento, private banker e family office ticinesi hanno manifestato ieri un grande interesse per le 16 aziende italiane quotate che hanno partecipato alla VII edizione del "Lugano Small & Mid Cap Investor Day ".

    • Info Data

    Ambiente: dalle bonifiche benefici per 20 miliardi di euro

    Produzione industriale che compie un balzo superiore ai 20 miliardi di euro, 200 mila nuovi posti di lavoro per un miglioramento dello 0,1% del Pil. Questo lo scenario che si prospetterebbe se venissero bonificati in modo definitivo i 38 siti di interesse nazionale - lo dice lo studio effettuato dal comitato Industria e Ambiente di Confindustria. Un beneficio non solo per la salute dei cittadini e dell'ambiente, ma anche per le loro tasche. Per mettere in atto un piano di risanamento quinquen...

    – Infodata

    • News24

    Svanisce l'effetto Fed sulle Borse. Riad affossa il petrolio (-4%)

    E' durato solo due giorni l'effetto Federal Reserve con la rafforzata prospettiva di un rialzo dei tassi Usa entro fine anno. Dopo due sedute consecutive di recupero le Borse europee, accompagnate da Wall Street rimasta sottotono per tutta la seduta per poi chiudere in calo (Dow Jones -0,70%, Nasdaq

    – di Paolo Paronetto e Andrea Fontana

    • News24

    Dalle bonifiche dei siti inquinati benefici per il Pil

    Se si decidesse (finalmente!) di disinquinare davvero e in modo definitivo i 38 siti di interesse nazionale - cioè i luoghi più contaminati d'Italia -?il beneficio sarebbe non solamente per la salute dei cittadini e per la ricchezza dell'ambiente. Il beneficio sarebbe anche per il Pil, per

    – di Jacopo Giliberto

    • News24

    Libero scambio, la mappa degli schieramenti nell'Europarlamento

    Accordi di libero commercio, chi a favore e chi no. Tra proteste e supporto, quali sono le opinioni degli eurodeputati? Un report di VoteWatch Europe ha analizzato i voti dei membri del Parlamento Europeo sulle misure commerciali. A favore della liberalizzazione del commercio appaiono in

    – di Irene Giuntella

1-10 di 11197 risultati