Aziende

Gazprom

Gazprom è una delle più grandi aziende del mondo dell'energia. É una società russa di energia e incentrata su esplorazione geologica, produzione, trasporto, stoccaggio, trasformazione e commercializzazione di gas e di altri idrocarburi, nonché di energia elettrica, di calore e distribuzione di energia.

Con il 50,002%, la Russia possiede la quota di controllo di Gazprom. Gazprom controlla il sistema di trasporto del gas più grande del mondo, con condotte di 171 mila chilometri. Nel mondo la società gestisce 165 imprese di distribuzione, 445,3 mila chilometri di gasdotti e il trasporto di 164,3 miliardi di metri cubi di gas naturale. Gazprom è il solo fornitore di Bosnia-Erzegovina, Estonia, Finlandia, Macedonia, Lettonia, Lituania, Moldavia e Slovacchia, oltre a fornire il 97% del gas della Bulgaria, 89% dell'Ungheria, l'86% della Polonia, quasi i tre quarti di quello della Repubblica Ceca, il 67% della Turchia, il 65% dell'Austria, circa il 40% della Romania, il 36% della Germania, il 27% dell'Italia e il 25% della Francia. Gazprom inoltre controlla società bancarie, di assicurazioni, mediatiche, di costruzioni, agricole e la squadra di calcio dello Fc Zenit San Pietroburgo.

L’azienda è nata nel 1989, quando il Presidente russo Mikhail Gorbačëv ha unito i ministeri del petrolio e del gas come parte delle sue riforme economiche, nominando Gazprom ente responsabile per la produzione, la distribuzione e la vendita di gas.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultime notizie su Gazprom
    • News24

    Cina e Rosneft, prove di intesa

    Finora, e in misura crescente, il legame tra Mosca e Pechino viveva di accordi di fornitura di energia, all'ombra del gasdotto "Forza della Siberia" che Gazprom e la cinese Cnpc stanno costruendo in Estremo Oriente.

    – di Antonella Scott

    • News24

    La realpolitik tedesca e i gasdotti di Mosca

    La Germania è il più importante acquirente del colosso di Stato Gazprom e, per la sua dipendenza dal gas russo, non intende far sottostare il NS2 alle regole fissate da Bruxelles per la libera concorrenza, la diversificazione e l'autonomia della Ue... Nel 2016, l'Europa occidentale ha acquistato l'80% del fatturato estero di Gazprom, mentre gli Stati dell'Europa Centrale hanno assorbito il restante 20%.

    – di Adriana Castagnoli

    • News24

    Mir Capital punta alle divise sportive Macron

    In campo per Macron sarebbe sceso il fondo Mir Capital, joint venture finanziaria tra Intesa Sanpaolo e Gazprom bank, ma il fondo non sarebbe l'unico soggetto in campo.

    • News24

    Germania-Ue, sfida sul gasdotto Nord Stream2

    Sono i tre principi di base della politica europea dell'energia, gli stessi che nel 2015 portarono alla rinuncia di Gazprom al South Stream, la pipeline che aveva scopi quasi identici al Nord Stream2: portare il gas dalla Federazione russa in... ...un solo fornitore, Gazprom, e da un solo Stato membro, la Germania, che con Nord Stream2 rafforza il ruolo di hub europeo del gas.

    – di Giuseppe Chiellino

    • News24

    Sospesi 5 progetti per Nord Stream. Putin: «La nostra pazienza non è infinita»

    ...2, il gasdotto di Gazprom gemello di quello che già trasporta gas russo dal Baltico all'hub di Greifswald nella Germania del nord, con una capacità annua di trasporto di 55 miliardi di metri cubi. ...in mano alla russa Gazprom per il 100%, ma finanziato per metà di un budget da 9,5 miliardi di euro dalla francese Engie, l'anglo-olandese Shell, l'austriaca Omv, le tedesche Uniper e Wintershall.

    – di Antonella Scott

    • News24

    Da Nord Stream a Sakhalin, a rischio 8 progetti europei

    Questo progetto già in funzione, in cui Eni e Gazprom detengono ciascuna una quota del 50%, trasporta 16 miliardi di metri cubi l'anno. ... Per lo stesso motivo è a rischio anche il Nord Stream 1, che di gas ne porta molto di più: 55 miliardi di metri cubi, e in cui figurano Wintershall (15,5%), Engie (9%), Gasunie (9%) e Gazprom, (51%).

    – di Roberto Bongiorni

    • News24

    «Greggio ostaggio della speculazione: è l'Africa che paga la crisi dei prezzi»

    Anche nell'ipotesi estrema che gli Stati Uniti intendano concorrere con il gas russo, non sarebbe difficile per Gazprom, che fornisce all'Europa circa 170-180 miliardi di metri cubi, avere il sopravvento. Proprio a causa dei bassissimi margini del gas americano, per Gazprom sarebbe sufficiente abbassare di pochi centesimi il prezzo del loro gas . ... Eni è il primo cliente di Gazprom, con un volume di 23- 24 miliardi di metri cubi, un valore importante se consideriamo i 67 miliardi di metri cubi...

1-10 di 1026 risultati