Persone

Frauke Petry

Frauke Petry è nata il 1° settembre del 1975 a Dresda ed è leader del partito di destra Alternative für Deutschland (AfD). Laureata in chimica, con studi all'università di Reading (Gran Bretagna) e Göttingen, ex imprenditrice, ha preso il controllo del movimento politico il 4 luglio del 2015. L'AfD nato come partito di posizioni liberali e antieuro è stato fondato nel 2013 da Bernd Lucke, macroeconomista dell'Università di Amburgo, che l'ha poi abbandonato. A lei si deve la svolta populista, anti immigrati e anti Merkel, che le ha permesso di conquistare sempre più consensi.

Dopo i buoni risultati alle europee del 2014 (7%) e nelle successive elezioni locali, il 4 settembre 2016 alle elezioni regionali in Meclemburgo, collegio elettorale di Angela Merkel, la Cdu, il partito della cancelliera, con il 19% dei voti è stato superato dall'Alternativa per la Germania con il 20,8%. Secondo Frauke Petry la polizia dovrebbe, in situazioni estreme, poter sparare ai rifugiati che vogliono illegalmente superare i confini nazionali, vietare alle donne di indossare i niqab e i burqa in pubblico. E' favorevole al possesso delle armi, al carcere a 12 anni (e non a 14) al ritorno al nucleare e si batte contro l'impoverimento della piccola borghesia.

Per le sue posizioni è considerata l'equivalente tedesco di Marine Le Pen, anche se ha rifiutato il paragone. Ha avuto quattro figli dal matrimonio con un pastore evangelico da cui ha divorziato. Parla fluentemente inglese e ha una relazione con il compagno di partito ed eurodeputato Marcus Pretzell. Suona l'organo e dirige e canta in un coro.

Ultimo aggiornamento 09 settembre 2016

Ultime notizie su Frauke Petry
    • Agora

    Si fa largo l'internazionale... nazionalista

    La francese Marine Le Pen, l'olandese Geert Wilders, l'italiano Matteo Salvini, la tedesca Frauke Petry hanno fatto fronte comune con un raro sfoggio di unità contro le nefandezze dell'Europa liberale, la sua scellerata politica d'immigrazione e i danni della globalizzazione.

    – Marco Niada

    • News24

    Marine Le Pen: «Il 2017 sarà l'anno dei popoli»

    La leader di AfD, Frauke Petry, che ha parlato di «ripensare la libertà dell'Europa», ha di buon grado lasciato la ribalta ai suoi ospiti stranieri, ma l'evento è stato partorito dal suo nuovo marito, l'europarlamentare Marcus Pretzell, per... E Petry è una candidata altamente telegenica.

    – di Alessandro Merli

    • News24

    Nel mirino i grandi competitor economici

    Di fatto Trump ieri è sceso in campo contro la Merkel e a favore dei suoi avversari politici in queste elezioni, soprattutto a favore della destra estrema, dell'Alternativa per la Germania e della signora Frauke Petry.

    – Mario Platero

    • News24

    Sarà l'anno dei populismi in Europa?

    ...anti-immigrati di Frauke Petry, in netta ascesa nei sondaggi e nei più recenti appuntamenti elettorali, come le elezioni regionali dell'anno scorso. In quella occasione, nel Land del Meclemburgo, lo stesso in cui la cancelliera Merkel ha il suo collegio elettorale, il partito della Petry, con il 20.8% dei consensi, arrivò addirittura a superare il partito della Merkel, fermo al 19,0%,...

    – di Luca Ricolfi

    • News24

    Iniezione di fiducia per i populisti

    Il premier ungherese Viktor Orban, la candidata alle presidenziali francesi Marine Le Pen, l'olandese Geert Wilders, il candidato austriaco dei Liberal-nazionalisti alle presidenziali Norbert Hofer e Frauke Petry, leader estrema dell'Alternative für Deutschland, sono i primi di questa nuova pattuglia di alleati europei ideologicamente affini a Trump.

    – Vittorio Da Rold

    • News24

    Le Pen si congratula con Trump. I populisti europei festeggiano

    Il primo ministro ungherese Victor Orban, la candidata alle presidenziali francesi Marine Le Pen nonché segretari del Front National, l'olandese Geert Wilders, il candidato austriaco dei Liberal-nazionalisti alle presidenziali del 4 dicembre Norbert Hofer e Frauke Petry, leader estrema dell'Alternative für Deutschland, sono i primi di questa nuova pattuglia di alleati europei di Trump.

    – di Vittorio Da Rold

    • News24

    Populismi, un boom figlio della paura

    Non è difficile ravvisare in queste caratteristiche tanti dei volti che hanno riempito le cronache di questi mesi: la candidata alla presidenza della Repubblica francese Marine Le Pen in Francia, l'ormai ex leader di Ukip Nigel Farage, uomo simbolo della Brexit, l'artefice della svolta populista e xenofoba di AfD in Germania, Frauke Petry, il già citato Wilders in Olanda, il cui Partito della libertà è ai primi posti nei sondaggi per le elezioni politiche del marzo prossimo; e ancora, a...

    – di Michele Pignatelli

1-10 di 25 risultati